Browsing category

Music

Music,

“L’anima balla” è il brano con cui OLLY tenta la carta di Sanremo Giovani

Olly, giovane promessa del panorama musicale italiano ed esponente della nuova scuola genovese pubblica il brano “L’Anima Balla” (Epic Records Italy/Sony Music) con il quale è in gara alla prossima edizione di Sanremo Giovani in prima serata su Rai1 venerdì 16 dicembre. Scritto da Olly e prodotto in collaborazione con JVLI, “L’Anima Balla” arriva a poche settimane di distanza dal nuovo singolo “Fammi Morire” ed è una scarica di pura adrenalina, un entusiasmante inno alla vita, tra sonorità che ormai caratterizzano a primo ascolto lo stile del giovane cantautore e un testo in cui è chiaro che ciò che conta è dove ti porta il cuore e di quello che ti fa vivere se segui la sua trascinante danza: Ma che cos’è questa danza / è la vita che vibra/ è una mamma in gravidanza, un bambino che ride/ è una foto che non ricordavo/ è toccarsi per sbaglio la mano/ è lasciarsi, trovarsi per caso.

Racconta Olly: «Quand’è che l’anima balla? Quando si sta seguendo qualcosa che ci smuove dentro e che ci tiene vivi e innamorati nonostante le difficoltà incontrate sul percorso. Da questo modo di guardare alla musica come luce nelle proprie paure e confusioni è nato questo brano, mentre con JVLI stavamo lavorando ad altro: come se fosse stata la canzone stessa a voler essere cantata. Spero che il messaggio sia chiaro e potente per tutti coloro che lo ascolteranno, tanto quanto lo è per me: abbi il coraggio di seguire ciò che ti fa ballare l’anima.»  Insieme al successo della hit da oltre 5 milioni di stream “Un’altra Volta” (uscito a marzo 2022),  Olly vanta ben più di 4 milioni di stream per il singolo “Il Primo Amore” (2019), la nomination come Artista del Mese per MTV New Generation con il singolo “Lego” (2021) e il grande successo del remix de “La Notte”, uno dei brani più iconici e emozionanti della storia recente della musica italiana, firmato insieme alla stessa Arisa.  Con uno stile che fa del proprio Leitmotiv il contrasto fra un racconto cantautorale,  intimistico e riflessivo – sua principale ispirazione – e un sound accattivante tutto da ballare, Olly è indubbiamente una delle più intriganti novità del pop italiano.

Music,

Fuori il video di “la Resistenza” il nuovo singolo dei Coma Cose

È uscito il videoclip de “La Resistenza”, il secondo singolo tratto da “Un meraviglioso modo di salvarsi”, il nuovo album dei Coma Cose. Ideato e diretto da California e Fausto stessi, il video – prodotto da Francesco Perrone, con Mario Zanetta alla fotografia e Sebastiano Scala all’editing – è la perfetta sintesi dell’atmosfera intima e della magia che si crea tra artisti e pubblico durante un live; il duo viene infatti ripreso mentre dialoga con la folla, da cui è circondato durante l’esibizione. Un legame che si fa ancora più forte e profondo nella seconda parte, interamente dedicata alle testimonianze dei fan, che si sono aperti e scoperti parlando delle loro più grandi paure e speranze, nel segno della resistenza e di ciò a cui tengono e che vogliono salvare.

“Il video de La Resistenza è un piccolo esperimento sociale. Ci siamo incontrati con 50 di voi ai piedi di un palco per registrare il video di questo brano prima che fosse pubblicato. L’emozione più forte è stato vedervi cantarlo a memoria dopo 2 take…come fosse sempre stato vostro. Abbiamo chiesto, a chi volesse, di lasciare una testimonianza e forse è proprio questa parte che dà senso a tutto il video, rende vera la canzone. La Resistenza è una condizione ormai di fatto, non ha senso chiedersi se si sta resistendo, ma a che cosa, accettandosi e continuando a lottare per la propria libertà.”

Un racconto emozionante che adotta un occhio critico nei confronti del mondo d’oggi, sull’imminente rivoluzione digitale che vuole promuovere un pensiero uniformato e incoraggiare l’alienazione. La risposta a tutto questo sta nella resistenza, nel non darsi per vinti e accettare la mutazione del concetto di ribellione nelle stagioni della vita. Con l’originalità che contraddistingue i Coma Cose, “Un meraviglioso modo di salvarsi” – scritto da California e Fausto Lama con Fabio Dalè e Carlo Frigerio e prodotto da Mamakass e Fausto Lama – è un album che racconta l’evoluzione artistica e personale del duo presentando una chiara fotografia della loro musica oggi. Un disco intenso e intimo in cui si riflette su come vivere i rapporti, soprattutto quelli di coppia, in una società egocentrica che dà difficilmente modo di relazionarsi con le differenze dell’altro.

Intimi, delicati e allo stesso tempo dirompenti, i Coma Cose sono il duo più interessante della scena musicale attuale, apprezzati fin dal loro esordio con l’EP-manifesto “Inverno Ticinese” (2017), successo poi riconfermato con gli album “HYPE AURA” (2019) e “NOSTRALGIA” (2021). Con il nuovo album “Un meraviglioso modo di salvarsi” segnano il loro ritorno sulle scene e alla musica live con il tour “Un meraviglioso modo di incontrarsi”, che toccherà nella primavera 2023 i principali club italiani, oltre a due speciali tappe all’estero, a Parigi e Londra.

Music,

L’album più ascoltato della settimana è “TRENCHES Baby”di RONDODASOSA

È “TRENCHES Baby di RONDODASOSA l’album più ascoltato della settimanaABY” di che entra direttamente al n. 1 della Classifica FIMI/Gfk dove sono presenti anche 14 brani dell’album nella classifica ufficiale dei singoli.Pubblicato il 4 novembre per Atlantic/Warner Music Italy, il progetto conquista questo importante risultato nella sua prima settimana di uscita, dopo essersi posizionato nella TOP 10 della classifica globale di Spotify tra gli album di debutto, essere stato al n. 1 di Apple dal giorno della pubblicazione e dopo che tutti i singoli sono entrati nella top 100 di Spotify, raggiungendo oltre 30 milioni di streaming.

Non solo, “TRENCHES BABY” ha ricevuto un prezioso riconoscimento da Spotify, che ha dedicato all’artista l’importante billboard della piattaforma posto nel centro nevralgico della città di New York, Times Square.

 

Music,

“Senza di te” è il nuovo atteso singolo del cantautore romano Fabrizio Moro

Fabrizio Moro torna in radio e su tutte le piattaforme digitali con “Senza di te”  singolo che anticipa un nuovo album in uscita a primavera 2023. “Senza di te” scritto da Fabrizio e prodotto e arrangiato da Giordano Colombo, dallo stesso Fabrizio Moro e Roberto Cardelli. Il risultato è un pezzo trascinante, romantico ma non stucchevole, poetico ma non snob, urbano ma non metropolitano. “Senza di te” è un brano d’amore coinvolgente e capace di evocare ricordi, richiamando uno stile contemporaneo e un’eleganza d’altri tempi, restituendo un colore pop alla canzone d’autore.

Dopo la tournée estiva nelle più suggestive location all’aperto in giro per l’Italia, FABRIZIO MORO torna live a dicembre per concludere in grande stile LA MIA VOCE TOUR 2022. Fabrizio Moro sarà protagonista di due attesi importanti appuntamenti: il 18 dicembre sarà in concerto al Mediolanum Forum di ASSAGO (Milano) e il 21 dicembre al Palazzo dello Sport di ROMA.

Ad accompagnare sul palco Fabrizio Moro una band d’eccezione composta da: Claudio Junior Bielli al piano, Danilo Molinari, Roberto Maccaroni e Davide Gobello alle chitarre, Luca Amendola al basso e Alessandro Inolti alla batteria.

 

Music,

La cantautrice Giordana Angi ha pubblicato il suo quarto album “Questa fragile bellezza”.

L’album arriva anticipato dal nuovo singoloUn Autunno Fa e dal relativo videoclip. Giordana ha raccontato a proposito del video: “Ogni volta che sono chiamata a fare un video per me è cosa complicata perché devo dare immagine ad una musica che da sé dovrebbe dare immagini a chi ascolta. Non volendo rovinare l’immaginazione di nessuno mi ritrovo sempre in difficoltà. In questo caso, con questo video mi sembra di aver trovato un giusto equilibrio per interpretare la canzone senza essere invadente con le immagini”.

 

“Un autunno fa la percepisco come una ballata struggente dalle sonorità essenziali, in cui ho eliminato il superfluo lasciando ciò che per me conta davvero, con l’obbiettivo di descrivere e immortalare l’emozione di un momento” – racconta la cantautrice a proposito del nuovo singolo. Una ballata emozionante e profonda, che arriva dritto al cuore degli ascoltatori.

 

Questa canzone anticipa l’album dal titolo “Questa fragile bellezza”. Ho lavorato a questo nuovo progetto per mesi e con tutta la dedizione possibile. I testi raccontano di una bellezza che non è quella dei vincenti, dei perfetti ma una bellezza che nasce dalle incomprensioni, dall’incomunicabilità, dalla solitudine, dal dolore e che, una volta compresa, diventa profonda consapevolezza”.

L’album “Questa fragile bellezza includerà anche i precedenti singoli “Passeggero” e “Le cose che non dico”. Dotata di grande talento e sensibilità, Giordana scrive, compone e canta in italiano, francese e inglese. In pochi anni di carriera ha già al suo attivo un disco di Platino per il singolo “Casa” e due dischi d’Oro (per il singolo “Stringimi più forte” e l’album “Casa”).

 

L’ultimo album della cantante, “MI MUOVO”, è stato anticipato dal primo singolo “TUTTAPPOSTO” con la partecipazione di Loredana Bertè e dal brano “Farfalle Colorate”.  Legato al disco è uscito anche un documentario in streaming su YouTube intitolato “Mi Muovo: la storia”, uno sguardo intimo e più autentico possibile sulla creazione e il dietro-le-quinte del progetto. Sono seguiti poi i singoli “Passeggero” e “Le cose che non dico”.

L’artista porta avanti con successo anche una carriera come autrice. Negli anni ha collaborato, infatti, con importanti artisti italiani del calibro di Tiziano Ferro, con il quale ha composto quattro canzoni del suo ultimo album ovvero “Buona (cattiva) sorte”, “Accetto Miracoli”, “Casa Natale” e “Seconda Pelle”. Ha inoltre scritto “Senza Appartenere”, brano sanremese di Nina Zilli, “Accanto a te” di Alberto Urso, il brano “Il nostro tempo” per Alessandra Amoroso e il singolo del vincitore di Amici 2022 Luigi Strangis, “Tienimi Stanotte”, certificato Oro.

Music,

E’ online il video ufficiale del nuovo singolo di Romina Falconi “LUPO MANNARO”

E’ finalmente uscito il video ufficiale di LUPO MANNARO, il nuovo singolo di ROMINA FALCONI  che anticipa l’uscita del nuovo album ROTTINCUORE e accompagna il ROTTOCALCO Vol. 2.

Le tavole in versione manga di Marco Albiero, uno dei migliori illustratori, character designer e mangaka italiani che ha contribuito al secondo volume di ROTTOCALCOprendono vita nel video girato da Luca Boni e Marco Ristori per LUPO MANNARO. Il secondo personaggio “Rottincuore” è un’anima perduta nascosta dietro una maschera che si sgretola nei momenti di solitudine, palesando il mostro che non trova mai pace, condannata a sopravvivere da secoli sotto il peso della sua stessa sentenza.

Dopo aver presentato LUPO MANNARO e il ROTTOCALCO Vol. 2 in anteprima esclusiva al Lucca Comics & Games 2022, Romina Falconi torna a Milano in occasione della Milano Music Week con il suo format sociale Centro d’Ascolto Rottincuore: lunedì 21 novembre, presso l’Ostello Bello, il pubblico verrà accolto in nuovo mondo di incontro, confronto e conforto insieme all’artista e alla psicologa Monia D’Addio:

“Il Centro d’ascolto è un’iniziativa nata nel 2018. Con la mia musica ho sempre cercato di raccontarmi, mostrando il mio buio per prima, sperando che chiunque ascoltasse le mie canzoni, non si sentisse solo. Mi arrivavano delle confessioni molto forti dai fan, attraverso i social, quindi ho pensato fosse giusto incontrare di persona chi mi aveva scelto, e chi aveva sentito il desiderio di confidarsi con me. Ho concretizzato questa idea con il Centro d’ascolto, nel quale ho voluto ribaltare i ruoli del mondo della musica: questa volta era l’artista a mettersi all’ascolto, invece di farsi ascoltare. Ho raccolto delle confidenze incredibili, scoprendo che tutti hanno le loro ombre. Nato come dialogo, è diventato presto un confessionale di gruppo, tipo i ‘Rottincuore anonimi’, dove ciascuno si sente libero di raccontare e condividere la sua esperienza, i suoi dolori, i suoi segreti. Sicuro che lì saranno custoditi. Con me da quest’anno, anche la psicologa Monia D’Addio, perché penso sia importante la presenza di una figura professionale con una forte sensibilità.”

Music,

Il cantautore australiano DEAN LEWIS PUBBLICA IL NUOVO ALBUM “THE HARDEST LOVE”

C’è una nuova voce nel panorama musicale internazionale, pronta ad esplodere anche in Italia. Il cantautore australiano Dean Lewis sta vivendo un periodo di grande successo con il nuovo singolo “How Do I Say Goodbye”, già tra i brani più trasmessi in radio nel nostro Paese e hit da 81 milioni di stream totali nel mondo estratto dal suo secondo album in studio, The Hardest Love appena uscito.

 Quando scrivo musica non voglio solo connettermi alle orecchie dell’ascoltatore. Voglio connettermi anche con il suo cuore. Diciamo però che quando riesco a raggiungere entrambi, è ancora meglio” – racconta l’artista originario di Sydney ma residente a Nashville. Sul suo secondo album in studio, The Hardest Love, spiega: “sono andato in profondità con questo nuovo lavoro, lavorando su quella nicchia di cose che sono bravo a fare e concentrandomi sulla mia voce, la mia ragion d’essere”.

“Ho iniziato a scrivere l’album in un hotel a Sunset in West Hollywood. Avevo scritto per un po’ a Nashville prima di tornare a L.A e poi trasferirmi a Londra” – racconta l’artista a proposito della creazione del disco, che vede Dean sperimentare con vari produttori alla ricerca delle giuste sonorità.

“C’è un detto famoso che dice che le persone impiegano una vita intera per scrivere il loro primo album e poi 6 mesi per scrivere quello successivo. Nel mio caso, mi sento come se avessi avuto il doppio del tempo per questo secondo disco rispetto al precedente”.

Il disco è stato registrato anche da remoto e ha visto Dean co-produttore: “ho imparato a fare molto di più grazie a questo secondo disco” –prosegue il cantautore. “Ho imparato a registrare i miei vocals per alcune delle canzoni, a registrare il suono della mia chitarra acustica. All For You, ad esempio, è un brano che ho registrato tutto da solo, in un Airbnb a Malibù”.

“How Do I Say Goodbye” è co-scritta con Jon Hume e ha conquistato fin da subito i cuori degli ascoltatori in tutto il mondo e degli utenti sui social, che si sono immedesimati nel testo della canzone. Il brano è incentrato sul sentimento devastante che si prova quando si teme di perdere un genitore (“come potergli dire addio?” è il titolo). Gli utenti hanno cominciato a ricondividere video personali e in meno di una settimana la canzone ha totalizzato oltre 2.5 milioni di stream e 20.000 creazioni su TikTok (oggi a quota 73.000).

Dean Lewis ha ottenuto numerosi successi nel mondo (basti pensare che ha oltre 7.6 miliardi di stream totali con i suoi brani e 3.9 milioni di copie vendute) ed  ha collezionato numerosi premi. 

I suoi brani sono stati utilizzati come colonne sonore di serie tv molto famose come Grey’s Anatomy, Ordinary Joe, Riverdale e Suits.

Tra i singoli più recenti dell’Artista, “Falling Up” ha ottenuto oltre 45 milioni di ascolti, mentre “Be Alright” ha trascorso 5 settimane al primo posto della classifica australiana ed è stata certificata 11 volte Platino in Australia, triplo Platino negli Stati Uniti, Platino nel Regno Unito e in Italia e ha ottenuto certificazioni in altri 24 Paesi.

Music,

Andrea Bocelli canta l’Ave Maria nel nuovo album del violinista David Garrett

Deutsche Grammophon pubblica oggi ICONIC il nuovo album di David Garrett. Ispirato ai leggendari violinisti di cui Garrett si è innamorato da bambino, con i loro splendidi capolavori e le loro melodie struggenti, Iconic comprende più di venti brani ed è disponibile in tutti i formati. Musiche di Bach, Dvořák, Gluck, Kreisler, Mendelssohn e Schumann, tra le tante, sono presentate in nuovi arrangiamenti per violino, chitarra e orchestra di Franck van der Heijden e David Garrett. David Garrett è accompagnato dal suo chitarrista Franck van der Heijden, che dirige anche i musicisti dell’Orchestra The Prezent, oltre ad essere affiancato negli arrangiamenti in duo dal suo ex insegnante Itzhak Perlman, dal tenore Andrea Bocelli, dal flautista Cocomi e dal trombettista Till Brönner.

La scelta delle musiche da parte di David Garrett evoca l’epoca d’oro dei virtuosi del violino, quando interpreti come Zino Francescatti, Arthur Grumiaux, Jascha Heifetz, Fritz Kreisler e Yehudi Menuhin deliziavano il pubblico con bis popolari e altre miniature. Da giovane musicista, guardava a questi e ad altri musicisti del passato, aspirava a emulare la loro arte e si immergeva nelle loro registrazioni storiche.

“Purtroppo, negli ultimi decenni, molti violinisti hanno smesso di eseguire alcune delle opere brevi e immediatamente riconoscibili che i grandi degli anni ’20 e ’30 suonavano abitualmente nei loro recital”, osserva Garrett. “Ecco perché per me è così importante avere la possibilità di riportare in vita tutte queste bellissime opere”.

Iconic si apre con il seducente romanticismo di Estrellita del compositore messicano Manuel Ponce. Il suo programma di melodie indimenticabili comprende anche Il cigno e la Danse macabre di Saint-Saëns; Jeanie with the light brown hair di Foster; Cavatina di Raff; Après un rêve di Fauré; e il Largo dall”Inverno” di Vivaldi. Garrett collabora con Andrea Bocelli in uno squisito arrangiamento dell’Ave Maria di Schubert, con Itzhak Perlman nel Praeludium di Shostakovich, con la flautista giapponese Cocomi in La fille aux cheveux de lin di Debussy e col trombettista tedesco Till Brönner nella virtuosistica Hora staccato di Dinicu.

“Pezzi come questi hanno plasmato il mio pensiero musicale”, ricorda il violinista. “Ho registrato molti album virtuosistici e questa volta era particolarmente importante per me concentrarmi sull’essenziale, su ciò che parla davvero al cuore. Le opere contenute in Iconic non sono state scelte solo per il  virtuosismo. Hanno grandi melodie che avvicinano gli ascoltatori a ciò che conta davvero nella vita: l’armonia!”.

David Garrett ha iniziato a suonare il violino all’età di quattro anni. A dieci anni ha fatto il suo debutto sul palcoscenico e tre anni dopo è diventato il più giovane artista ad aver firmato per la Deutsche Grammophon. Fin dall’adolescenza ha costruito una carriera solistica stellare e ha registrato i ventiquattro Capricci di Paganini. Successivamente si è iscritto alla Juilliard School di New York, famosa in tutto il mondo, come uno dei primi studenti di Itzhak Perlman. Negli ultimi vent’anni ha suonato con molte delle orchestre e dei direttori più importanti del mondo e ha raggiunto un nuovo pubblico a livello internazinale con concerti che includono brani rock, sonate classiche, pezzi solistici e temi di film. La sua autobiografia, Wenn ihr wüsstet (“Se solo sapessi”), è stata pubblicata all’inizio di quest’anno e rivela il percorso a volte accidentato che lo ha portato da bambino prodigio ad artista adulto di successo.

 

Music,

“Doppio Nodo” è il nuovo singolo di Federica Abbate con Fred De Palma & Emis Killa

 “Doppio Nodo”, il nuovo singolo di Federica Abbate realizzato in collaborazione con Fred De Palma & Emis Killa:

 Fred e Emis sono due artisti che stimo moltissimo ma soprattutto due amici sinceri con i quali collaboro da anni e condivido un grandissimo affiatamento e una comune visione sulla scrittura. In particolare su Doppio Nodo li ho sentiti estremamente affini al sapore romantico e scuro del pezzo e ho pensato fosse il brano perfetto per unire le nostre storie e le nostre voci”. 

 

Federica Abbate, oltre ad aver conquistato il titolo di autrice di maggior successo della musica italiana di oggi, si presenta in veste di cantautrice con il brano “Doppio Nodo” che racconta la difficoltà di sciogliere un legame e di trovare sé stessi in quanto individui singoli e indipendenti, al di là del muro dei ricordi. La canzone, scritta da Federica Abbate e prodotta da Francesco “Katoo” Catitti, anticipa il prossimo progetto discografico dell’artista.

 

“Quando si fa un doppio nodo, lo si fa tra due estremità distinte perché si prevede di non scioglierle più. Quando arriva la necessità di farlo la procedura è complessa: da un lato liberatoria, dall’altro estremamente traumatica, perché implica l’amputazione di una parte dell’altro ma anche di una parte di sé. Parti che rimarranno comunque per sempre connesse dal legame invisibile del ricordo: “Non esiste separazione definitiva finché esiste il ricordo” scriveva Isabel Allende, nel suo romanzo “Paula”.”

 

Federica Abbate ha portato la sua voce e la sua penna su alcuni dei palchi più importanti dell’ultimo tour di Marracash dove, insieme al rapper, si è esibita in “Niente Canzoni D’Amore” (doppio disco di platino). La hit co-scritta dalla stessa Federica è stata cantata dai due nella versione studio del brano.

Music,

Sergio Rubini protagonista del nuovo video dei PINGUINI TATTICI NUCLEARI

E’ online il video di RICORDI già certificato DISCO D’ORO, Ricordi è oggi al primo posto della classifica Earone ed è il brano più suonato della settimana dalle radio italiane: un nuovo, ennesimo successo per PINGUINI TATTICI NUCLEARI, la band da record che ha recentemente ottenuto un clamoroso sold out in sole 12 ore per il live a SAN SIRO dell’11 luglio 2023.

Nel video di RICORDI, grazie alla magistrale interpretazione del pluripremiato attore, regista e sceneggiatore italiano Sergio Rubini, prende vita la delicatissima storia di un amore che non cede al buio. Fotografie, colori, sapori innescano flashback che sbiadiscono e si perdono con il passare del tempo, ma grazie ai piccoli gesti le lancette si fermano e l’amore si rinnova, mentre si fortifica il desiderio di un futuro luminoso e privo di zone d’ombra: tutte le sfumature racchiuse nel testo del brano sono accompagnate e raccontate dalle toccanti immagini del video, diretto da Bendo (Lorenzo Silvestri & Andrea Santaterra) e prodotto da Maestro (Antonio Giampaolo) in associazione con Think Cattleya (Martino Benvenuti).

“Ricordi è una canzone a più strati”, spiega Riccardo Zanotti, leader dei PinguiniTattici Nucleari. “A un primo ascolto può sembrare una semplice canzone d’amore, ma in realtà è una storia di speranza e sofferenza. Talvolta i ricordi sono l’unica cosa a cui ci si può aggrappare per vivere una parvenza di normalità, anche in un rapporto di coppia. Una storia d’amore è per definizione storia condivisa, storia d’insieme, e i ricordi sono i mattoni con cui questa si costruisce. È solo nella memoria di momenti belli che il peso di un futuro incerto può trovare sostegno e sollievo. Nella canzone una coppia si trova a ripercorrere i propri istanti migliori, insieme ai più difficili e ai più divertenti. Versano in una situazione di grande sconforto: a causa di una malattia neuro degenerativa lei (nel video la situazione è rovesciata ed è il protagonista interpretato da Sergio Rubini a soffrirne) sta progressivamente perdendo pezzi di sé. Qualche ricordo è frammentato, qualcuno è sbiadito, ma tutti tornano in qualche modo vivi nel momento in cui lui glieli rievoca con piccoli, semplici e dolci gesti quotidiani.”

Music,

E’ online il video di “Abissale” il nuovo singolo di TANANAI

La clip ufficiale di “Abissale”, con la regia di Olmo Parenti per Borotalco.tv, è il video racconto dell’esperimento sociale avvenuto in centro a Milano con protagonista lo stesso Tananai, fermo immobile per ore in mezzo alla strada. Abbracci, biglietti lasciati nel taschino, foto, selfie e conversazioni a senso unico, i passanti hanno avuto le reazioni più disparate nei confronti dell’artista, statua vivente nella frenesia della città. Cosa succede nel proprio mondo interiore mentre intorno la vita scorre?

«“Abissale” rappresenta il riflesso inverso del mio stato d’animo degli ultimi mesi: in un momento particolarmente felice e caotico della mia vita mi sono guardato dentro, ho scavato nel mio passato e ho tradotto le mie emozioni più nascoste e malinconiche in questo brano. È un pezzo nato in modo molto naturale, in un giorno e mezzo era già pronto». Scritto, composto e prodotto interamente da Tananai, “Abissale” segna un nuovo capitolo del percorso artistico del cantautore. Le parole raccontano tramonti, albe e metafore di un amore che si sta lentamente concludendo, evidenziando più le differenze che le passioni comuni, mentre la musica e la voce di Tananai, in un lento e dolce crescendo, avvolgono l’ascoltatore in un abbraccio da cui traspare tutta la nostalgia per la storia vissuta.

“Abissale” è il primo singolo di Tananai dopo il successo dell’estate con Fedez e Mara Sattei “La dolce vita” (triplo disco di platino), il brano “Pasta” (curato interamente dall’artista in tutte le sue fasi compositive), “Sesso Occasionale” (disco di platino) e la hit “Baby Goddamn” (triplo disco di platino).

Tananai tornerà a suonare live in tour, prodotto da Friends and Partners, anche il prossimo anno con cinque appuntamenti a partire da venerdì 5 maggio 2023 a Napoli, alla Casa della Musica, sabato 6 maggio 2023 a Roma, all’Atlantico Live, proseguendo mercoledì 10 maggio 2023 al Tuscany Hall di Firenze, sabato 13 maggio 2023 al Grand Teatro Geox di Padova, per poi concludere giovedì 18 maggio 2023 al Fabrique di Milano.

Music,

John Legend pubblica il suo ultimo lavoro in un doppio album

 John Legend, artista multiplatino vincitore di 12 Grammy Award ha pubblicato il suo attesissimo ottavo album in studio, “LEGEND”. Prodotto esecutivamente da lui stesso e dal prolifico produttore-scrittore Ryan Tedder il doppio album è soffuso di uno spirito impenitente di sensualità e gioia, informato dalla piena vulnerabilità del dolore, della lode e della guarigione.

 

ACT I del nuovo doppio album ricorda vividamente i piaceri mondani e sensuali del sabato sera, pieni di lussuria, sesso e avventura. Si apre con “Rounds”, un coinvolgente joint in collaborazione con Rick Ross, artista con cui Legend ha collaborato già molte volte. Altre tracce includono un ritmo R&B fumante e dirompente in “Splash” con Jhene Aiko e il rapper Ty Dolla $ign, “Dope”, una “traccia estiva e piacevole” con il rapper JID e “Love”, con Jazmine Sullivan, che Legend conosce da quando era una giovane artista. ACT I culmina con il singolo “All She Wanna Do”, da subito avvincente ed edificante con Saweetie, che Uproxx ha definito un “bang sexy da pista da ballo” e Rolling Stone ha descritto come un “marmellata da discoteca”.

 

ACT II evoca la sensazione di una domenica mattina, con il suo focus sulla guarigione, l’intimità, l’anima e l’impegno. Include “Honey”, “una sensuale traccia R&B di ispirazione jazz” con Muni Long e “Wonder Woman”, un toccante tributo al potere e alla grazia di tutte le donne nella vita di Legend con i nostalgici e pieni di sentimento Dap Kings. Altre tracce di ACT II includono “Good”, con Ledisi, una storia di guarigione intima e il sollievo che deriva dal sapere che hai una relazione con la persona giusta e “Pieces”, una ballata di una bellezza devastante sulla convivenza con la perdita e il dolore.

 

“LEGEND” ha la sensazione di un classico, eppure profuma di nuovo e fresco, con un’atmosfera giocosa e avventurosa. Allo stesso tempo, afferma il suo posto nel canone della Black art, dove onorare la propria storia ancestrale fa tanto parte dell’esistenza quanto l’amore, la bellezza e la gioia.

 

“Non mi sento mai separato dai miei antenati”, ha detto Legend. “Ho una tale riverenza per la mia eredità musicale, che non sento di aver bisogno di lasciarla alle spalle per essere avventuroso, o creativo, o per provare qualcosa di nuovo. Quando creo qualcosa, sento ancora le voci e le influenze di Stevie, Marvin, Curtis, Aretha, Nina, Donny e Prince. I musicisti neri sono sempre stati in prima linea nell’innovazione nella musica. Ma mentre penso che l’hip hop riguardi sempre le novità, con la musica soul, siamo un po’ più nostalgici… e speriamo che quello che siamo stati in grado di fare con LEGEND sia quella sintesi tra il guardare avanti, ma anche il connettersi con il luogo e la storia da cui veniamo.”

Music,

“La vita splendida” è il nuovo singolo di TIZIANO FERRO

Si intitola “LA VITA SPLENDIDA” l’atteso singolo inedito di TIZIANO FERRO che segna la collaborazione con due tra i più apprezzati artisti della scena italiana, Brunori SAS e Dimartino, che firmano il brano con Tiziano per il suo ritorno alle scene.

“La vita splendida è un dialogo ipotetico con una mia cara amica, una persona con cui sono cresciuto, mi sono confrontato a 20, 30 e 40 anni” racconta Tiziano Ferro che aggiunge: Durante tutti questi anni ci siamo confrontati su insicurezze e fragilità, ci siamo raccontati i momenti belli e quelli più difficili delle nostre vite e questa canzone, a tratti esistenziale, vuole celebrare l’Amicizia e il rapporto di dialogo tra due amici.

Al centro di questa conversazione c’è ovviamente la Vita.  Anche se passiamo attraverso strade tortuose e curve impegnative il bilancio finale è sicuramente ottimista, liberatorio.

È inoltre disponibile su https://youtu.be/e7-KLCIBY5E il video ufficiale di “LA VITA SPLENDIDA”.

Il video, diretto da Guido Gallo Fabris e girato in un teatro a Los Angeles, vede protagonista Tiziano Ferro insieme a Cristina Rambaldi, performer italoamericana nipote del premio Oscar Carlo Rambaldi che oltre ad essere attrice e produttrice ha studiato danza moderna prima a Roma e poi a New York.

“LA VITA SPLENDIDA”, inoltre, apre la strada al nuovo album di Ferro “IL MONDO È NOSTRO” (Virgin Records/Universal Music Italia), 13 tracce scritte da Tiziano Ferro e registrate a Los Angeles durante questi ultimi tre anni.

L’album, in uscita il prossimo 11 novembre, è disponibile da oggi per il preorder su Amazon mentre dal 16 settembre sarà anche in tutti gli altri store fisici e digitali .

Fashion, Music,

AW LAB PROTAGONISTA DI PLUG-MI il 10 e 11 settembre presso Superstudio Più a Milano

AW LAB sarà protagonista indiscussa di PLUG-MI, il festival che celebra la urban culture, che si terrà il 10 e 11 settembre dalle 12.00 alle 22.00 presso Superstudio Più a Milano. L’evento, ideato e promosso da Fandango Club Creators, presenta un palinsesto unico nel suo genere che vedrà anche le esibizioni di Shiva, Rhove, Slait & Miles e dei Planet Funk, mettendo in scena le novità più creative e fuori dagli schemi dal mondo dell’arte, della musica, dello sport e della moda.
AW LAB, Official Retail Partner di PLUG-MI, conterà sullo spazio espositivo più ampio del festival, un luogo deputato al racconto pieno della urban culture attraverso le esclusive ed inedite attività dei suoi partner internazionali. Il pubblico potrà godere di iniziative straordinarie e irripetibili. Puma metterà a disposizione la photo opportunity zero gravity per raccontare il mondo Slipstream, all’interno di un cubo “privo di gravità” per un post instagram senza eguali. New Balance si occuperà di customizzazione grazie alla presenza di Jacopo De Carli, noto sneaker customizer, che si occuperà di due workshop dedicati al modello iconico550, e a due designer di Revibe che si metteranno a disposizione per due workshop focalizzati sull’upcycling. ON sarà presente con una gallery dei suoi modelli più noti e attiverà un’experience legata al mondo del running e del fitness, oltre a proporre un game con Ring Fit Adventure di NintendoSwitch.  Adidas Originals presenterà le novità legate a NMD_V3e alla collaborazione con il gamer POW3R con uncontest imperdibile legato a Milano Games Week.
New Era proporrà un’attività di customizzazione dei suoi caps attraverso il ricamo. Eastpak dedica la sua presenza al concetto Built to Resist attraverso una presentazione storica dei suoi prodotti, workshop di quilting attraverso il collettivo Revibe, un’artification partecipativa dedicata ai patch. Il racconto di Nike passa attraverso la breakdance con una show battle condotta da Moko di Radio 105. All’interno della retail area il pubblico potrà partecipare e sfidarsi con Dance Revolution. Anche Converse permetterà di customizzare le sneaker nell’area espositivaAW LAB. VRL, il brand esclusivo di AW LAB, ospiterà lo street artist SexDreams che customizzerà 200 t-shirt in limited edition. Crep, the ultimate sneaker care, permetterà un coinvolgimento diretto attraverso un box interattivo che comprende la Cop or Flop Machine, un photo boot a 360° e altre iniziative legate alla cura delle proprie sneaker. Power, il brand sport style di Bata, anticiperà la sua campagna di ottobre e il lancio autunnale presso gli store AW LAB. Infine Reebok, sponsor dell’Art Gallery di PLUG-MI con il progetto BE P-ART, ospiterà sul main stage uno dei finalisti di AW LAB IS ME con un total look del brand. I vincitori di AW LAB IS ME saranno tutti protagonisti dell’evento, con esibizioni live durante il week end. “Non poteva che essere AW LAB il centro nevralgico di un festival che racconta la urban culture, rivelandone valori e trend. Abbiamo pensato ad uno spazio dove accogliere i nostri partner internazionali e metterli in condizione di presentare le loro principali novità e interagire con il pubblico dell’evento. AW LAB si è contraddistinta da sempre per la capacità di dialogare con il proprio pubblico, diventando un punto di riferimento per il coinvolgimento culturale e sociale delle nuove generazioni con il nostro mondo, per loro sempre più fondamentale”. David Pujolar General Manager di AW LAB. Alle iniziative di AW LAB si aggiungono attività che spaziano dal mondo dei tattoo, alla musica, agli NFT e alla street art in generale, ad ogni riferimento culturale della urban culture, una line up di micro eventi che fanno di PLUG-MI un evento unico ed irripetibile per la GEN Z e non solo.
Music,

“TOUT VA BIEN” è il nuovo singolo di Epoque interessante promessa dell’Afrobeats

Epoque, nuova promessa della musica italiana, è tornata. E questa volta è pronta a far ballare tutti durante l’estate con il suo nuovo singolo. Cantato in italiano e francese, “Tout Va Bien” è un brano uptempo che mescola sonorità afro a ritmi dance, dal ritornello estivo e irresistibile.

“TOUT VA BIEN è il mio primo brano estivo” – racconta Epoque. “Nella copertina ho deciso di inserire una mia foto da bambina per esaltare il ricordo più ingenuo e puro che avevo di me stessa e che col passare degli anni ho scoperto essere il mio punto di forza, la mia armatura, il mio scudo. Nei periodi più bui, quando ero piccola, mi chiedevo sempre se sarei riuscita ad abbattere le difficoltà, a credere davvero in me stessa o ad essere me stessa. Nel brano quando canto “Tout va bien con te” è come se rassicurassi la bambina che vive ancora dentro di me che, nonostante tutto, andrà tutto bene alla fine. “Tout va bien”, che in italiano significa “va tutto bene”, è una frase semplice, di tutti i giorni, ma che possiede un grande effetto positivo ed è diventato quasi un mantra per me”.

Il brano segue il successo delle precedenti uscite “Aposto”, “Obligè” con Axell, “Cliché” e il singolo “Boss (Io & Te)”, successo radiofonico e da milioni di stream accumulati che ha fatto conoscere l’artista al grande pubblico.

Music,

Tornano i DNCE la band capitana da Joe Jonas con un nuovo singolo “Got Me Good”

E’ uscito “Got Me Good”, il nuovo singolo del gruppo multiplatino DNCE, tornato sulle scene internazionali con il precedente “Move”, uscito a maggio, dopo quattro anni di silenzio. “Got Me Good” racconta la fine di una storia d’amore, che si sperava durasse per sempre, ma senza i toni tristi delle breakup song, ma con un entusiasmo e una vivacità che quasi fuorviano l’ascoltatore.

Anche se innamorarsi è una delle emozioni più belle e vittoriose, la sconfitta è amara quando la relazione non si rivela perfetta come ci si aspettava. Il suono aspro delle chitarre, la batteria che detta il ritmo e la voce vivace di Joe Jonas esprimono pienamente il messaggio del testo, rendendo chiara la sorpresa e l’incredulità per la forza con cui il sogno d’amore si sta distruggendo.  All’inizio di quest’anno, DNCE ha stuzzicato i fan sul loro ritorno comparendo nella canzone di Kygo “Dancing Feet”. Il brano ha già accumulato oltre 38 milioni di stream su Spotify e più di 6 milioni di visualizzazioni YouTube. A proposito, Rolling Stone ha detto: “La canzone è una reintroduzione perfetta, un bop frizzante, ispirato agli anni Ottanta, pronto per tutte le tue esigenze sulla pista da ballo“, e Billboard ha osservato: “Jonas ringhia sul ritornello contagioso e ricco di fiati“. The Honey Pop ha commentato: “Il DJ e DNCE hanno appena rilasciato quella che potrebbe diventare la canzone dell’estate“. Questo è solo l’inizio del nuovo percorso artistico di DNCE.

Music,

“Pasta” è il nuovo brano di Tananai con il quale il giovane cantautore è pronto a scaldare il ritmo dell’estate.

Pasta” racchiude l’anima più elettronica dell’artista e, come la hit “Baby Goddamn”, è stata scritta, composta e prodotta interamente da Tananai. Presentata per la prima volta live durante la tournée nei club completamente sold out dello scorso maggio, la canzone è uno sfogo musicale e ritmico quasi viscerale, che invita l’ascoltatore ad abbandonare per un momento l’ansia e le preoccupazioni della quotidianità, staccare la mente e ballare per scaricare la tensione. Tananai trascina l’ascoltatore in una nuova dimensione, più lontana dalle classiche vibes della stagione estiva. Le sonorità e l’attitudine urban si fondono con il mondo del clubbing dando vita a un brano con una top line martellante e la cassa dritta: impossibile non cantare, impossibile stare fermi. Anche seduti, anche davanti a un piatto di PASTA.

In cima a tutte le classifiche radiofoniche, di streaming e vendita con la collaborazione in “La dolce vita” di Fedez insieme anche a Mara Sattei, certificata disco d’oro, negli ultimi mesi Tananai ha conquistato il pubblico con la canzone presentata al Festival di Sanremo “Sesso Occasionale”, certificata disco di platino, e con “Baby Goddamn”, doppio disco di platino e per tre mesi in top10 su Spotify Italia e Fimi.

Music,

Shade torna a collaborare con J-Ax in “Tori Seduti”

Con queste parole, l’artista descrive il brano e la collaborazione con J-Ax: “Esattamente un anno fa ricevo un messaggio da Ax che mi fa i complimenti per la mia hit estiva e mi dice che gli farebbe piacere farne una insieme. Dopo la mia firma con Sony, che è anche la sua etichetta, ci è venuto spontaneo trovarci e scriverla. È stato un onore immenso poter condividere lo studio con un rapper del genere ma soprattutto con la grande persona che c’è dietro l’artista.

Fu il mio primo concerto a 13 anni, pensare di condividere il palco adesso è fantastico. Un sogno che si realizza. Il brano ha sfumature country chic e ironizza su quelli che sono i luoghi comuni che caratterizzano il mondo negli ultimi tempi, con la consueta ironia che appartiene sia a me sia ad Ax e un messaggio più profondo da trasmettere, come facciamo sempre anche all’interno di canzoni che risuonano nelle playlist estive e in tutti i club.”

Un duo incredibile quello di Shade e J-Ax, per un pezzo dal mood estivo e di sicuro impatto, caratterizzato da un sound fresco e spagnoleggiante che trascinerà tutti a ballare. Un rodeo in cui l’amore estivo lascia poco spazio al corteggiamento, le ragazze sono sfuggenti e i ragazzi alle feste fanno a gara per avere successo nelle loro conquiste, come dei veri cowboy

Nella sua musica, Shade unisce tecnica e abilità di scrittura ad un’ironia irriverente e a giochi di parole senza filtri, creando un mix in cui il rap abbraccia melodie pop, con testi divertenti e spietati, raggiungendo in poco tempo milioni di stream e views con le sue hit. Per l’artista, il singolo arriva dopo la certificazione PLATINO di “In un’ora”, colonna sonora della stagione estiva 2021, dopo il TRIPLO PLATINO di “Irraggiungibile”, il DOPPIO PLATINO di “Autostop” e segue i successi “Allora Ciao” (PLATINO), “La hit dell’estate” e “Bene ma non benissimo”, entrambi DOPPIO PLATINO, “Senza farlo apposta” (PLATINO), “Amore a prima insta” (ORO).

In “TORI SEDUTI” Shade torna a collaborare con J-Ax dopo il featuring di “Tutti a casa”, il brano incluso nel suo album“Truman” (2018). J-Ax è un precursore nel panorama musicale hip hop nazionale, il fautore della trasformazione culturale e musicale degli anni Novanta in Italia, quando ha sfondato le porte del mainstream grazie alle sue canzoni e al suo rap, prima genere di nicchia, con una crescente popolarità, anche tra le nuove generazioni che lo considerano un forte riferimento musicale del passato e del presente.

Music,

“Occhiali da sole” è il nuovo singolo di Samuel

Tornano le atmosfere elettroniche, inconfondibile cifra stilistica di Samuel, in un brano trascinante – scritto e prodotto da Dade, Andrea Bonomo e Samuel – che fa già vivere a pieno le notti d’estate ormai prossime, tutte da ballare al ritmo della musica che suona dal faro, immersi nel buio che si muove, per “ore ed ore ed ore”. Il coloratissimo videoclip, girato al Lido di Venezia e diretto da Ivan Cazzola, vede Samuel nell tramonto della laguna o impegnato a ballare sulle spiagge veneziane circondato da pittoreschi personaggi.  A bordo piscina, intanto, appare un misterioso alter ego del cantante che vive le sue Summer Vibes al ritmo della canzone.

Sul brano, Samuel racconta: «Occhiali Da Sole è la metafora di un percorso di vita, il racconto di uno stato d’animo, un momento di analisi del punto a cui si è arrivati e della strada che si deve ancora fare. Il protagonista del brano affronta una planata del proprio status sociale in base alle scelte che ha fatto. Chi come noi lavora in ambito artistico conosce bene questa sensazione: dopo periodi di estrema produttività in un ambiente in cui le cose cambiano in fretta, e in cui bisogna saper aggiornarsi e ritrovare la propria direzione sempre più velocemente, può succedere di ritrovarsi come su una zattera nel mare: non sai più qual è la direzione giusta da prendere per raggiungere la terraferma. L’unico modo per affrontare questi momenti è indossare degli occhiali da sole e continuare a fare quello hai sempre fatto.»

Samuel è al momento impegnato dal vivo nell’Elettronica Tour, prodotto e organizzato da Kashmir, con il quale sta toccando nuove tappe in tutt’Italia. 

CALENDARIO DATE ELETTRONICA TOUR

02/07 – VULCANO, Eolie Music Fest

09/07 – MONTENERO DI BISACCIA (CB), Notte Fucsia 

13/07 – S. MARGHERITA LIGURE, Premio Bindi  |  Set acustico in solo

29/07 – ASSISI (PG), RiveRock

30/07 – RICALDONE (AL), L’Isola In Collina

21/08 – TORRE SANT’ANDREA (LE), Babilonia 

23/08 CAMPOBASSO – Campobasso Summer Festival  

27/08 – ARENZANO (GE), Balla Balla Festival

Music,

I CALIBRO 35 rendono omaggio a Ennio Morricone coinvolgendo anche Matt Bellamy e Diodato

SCACCO AL MAESTRO – VOLUME 1” è il primo capitolo del nuovo progetto discografico e live dei CALIBRO 35 dedicato a Ennio Morricone. SCACCO AL MAESTRO” impegnerà i CALIBRO 35 dal punto di vista discografico e live per l’intero anno, dopo un imponente lavoro in studio per le registrazioni. Nell’album ci sono 10 tracce, tra cui il brano già disponibile dal 1° maggio “LA CLASSE OPERAIA VA IN PARADISO” e due importanti featuring: MATT BELLAMY, chitarra e fischio in “ARENA”, tratta dalla colonna sonora de “Il Mercenario” diretto da Sergio Corbucci; DIODATO, voce in “C’ERA UNA VOLTA IL WEST”, dall’omonimo film diretto da Sergio Leone.

Nel disco, oltre a Bellamy, Diodato e ai cinque componenti dei CALIBRO 35, Massimo Martellotta (chitarre e sintetizzatori), Enrico Gabrielli (pianoforte e tastiere), Luca Cavina (basso), Fabio Rondanini (batteria) e Tommaso Colliva (programmazione e sound design), hanno collaborato anche Giuseppe Scardino (sax baritono) e Sebastiano De Gennaro (percussioni), in gran parte del disco, oltre a Valeria Sturba (theremin su “Svegliati e uccidi”), Mirko Cisilino (tromba in “Arena”), Yoko Morimyo (violino), Chiara Ludovisi (viola), Samuele Bianchi (violino), Giovanni Volpe (violoncello).

“SCACCO AL MAESTRO” non è solo un omaggio a Ennio Morricone e alla sua straordinaria opera, è il frutto di anni di approfondimenti, ricerche, studio, un’ispirazione che è stata – letteralmente – la spinta propulsiva della nascita della band di Martellotta, Gabrielli, Cavina, Rondanini e Colliva: era il 21 luglio 2007 quando i cinque si ritrovarono per la prima volta in studio, dando forma a un’idea nata nei mesi precedenti, quella di lavorare – ispirandosi anche all’imponente lavoro del Maestro Morricone – sulla musica per immagini, con un respiro e un’ambizione internazionali. Registrarono “Trafelato”, dalla colonna sonora di “Giornata per L’Ariete”: la take presente nel primo disco che prende il nome della band è la primissima registrazione dei CALIBRO 35.

Da quel momento, molti altri episodi morriconiani hanno costellato il percorso dei CALIBRO 35, tra altri brani inclusi nei lavori in studio, campionamenti prestigiosi (la loro versione di “Una stanza vuota” è stata usata come sample in “One Day”, da Child of Lov e Damon Albarn), fino a diverse esibizioni dal vivo, dove la band ha omaggiato il Maestro riproponendo alcuni dei suoi brani. “SCACCO AL MAESTRO” oggi vuole esplorare e approfondire tutte le anime di Ennio Morricone, dal poliziesco al western, fino all’horror: un’impresa ambiziosa e importante, che celebra Ennio Morricone e contemporaneamente racconta un tassello fondamentale della storia dei CALIBRO 35, passata, presente e futura.