Blog Archives

Music,

Bob Sinclar torna con una nuova hit estiva dal sapore eighties con l’aiuto di Molly Hammer

Reduce dal successo di “I’m On My Way”, che è stato la colonna sonora dell’estate post-lockdown, BOB SINCLAR torna sulle scene internazionali con WE COULD BE DANCING, un nuovo brano in omaggio agli anni ottanta. Il brano, interpretato dalla giovane cantautrice svedese Molly Hammer e pubblicato da Time Records.

Il famoso deejay e produttore francese, molto amato anche in Italia, continua a trascinare milioni e milioni di fan con la sua contagiosa energia e il suo entusiasmo. Sinclar ha fatto centro anche questa volta e WE COULD BE DANCING si candida ad essere una delle hit dell’estate 2021.

BOB SINCLAR è tra i più longevi deejay e produttori della scena internazionale. Con una carriera ultraventennale costellata da hit mondiali, centinaia di dischi di platino e oro, Sinclar è una vera leggenda. Vanta un seguito invidiabile sul suo canale ufficiale YouTube, con oltre 600 milioni di visualizzazioni, ha pubblicato nove album e un’infinità di brani che sono entrati a far parte della storia della musica dance mondiale (tra i quali spiccano “I’m On My Way”“Electrico Romantico” con Robbie Williams, e i meno recenti “I Believe”“World, Hold On”“Love Generation”“Til The Sun Rise Up”“Someone Who Needs Me”“Cinderella” e “Far l’amore”).
Sinclar è anche un’icona fashion. Ha fatto da modello e ha prestato la sua immagine come testimonial di marchi famosi in tutto il mondo. Amante dell’arte in tutte le sue espressioni, colleziona quadri di arte moderna e oggetti pop. Appassionato giocatore di tennis, ha girato un video sul campo del “Roland Garros” durante gli Open di Francia.

Music,

“Among Us” è il nuovo singolo di HEMEL il dj producer italiano più talentuoso della scena dance/elettro italiana

È online il videoclip ufficiale di “Among Us” (Strakton Records), il nuovo singolo del talentuoso dj romano HEMEL, giovane promessa della musica dance ed elettronica. Il brano è nato per esprimere la voglia e il bisogno dei giovani di tornare a vivere, ballare e ascoltare la musica nei locali, per trovare in mezzo a mille persone gli occhi di chi ti dà una ragione per non andare via. La stessa necessità emerge anche nel videoclip che lo accompagna, da cui si evince il desiderio di rivivere la socialità in modo naturale e leggero. 

HEMEL regala una fotografia nostalgica dell’estate spensierata che vorremmo rivivere, fatta di momenti semplici ma che lasciano ricordi indelebili: la musica ascoltata insieme, le foto di gruppo, le passeggiate in riva al mare, i balli sulla spiaggia e gli amori sbocciati attorno a un falò. HEMEL ha presentato “Among Us” dal vivo in un esplosivo dj set che si è tenuto sabato 15 maggio a Roma presso l’hotel “The Hive” ed è stato trasmesso sui canali social dell’artista. Una location sofisticata ed elegante in netto contrasto con lo skyline mozzafiato e senza tempo della Città Eterna ha fatto da perfetto sfondo a un’esibizione energica e potente, con cui HEMEL ha potuto finalmente tornare alla consolle live e condividere la sua musica davanti a un pubblico. 

“Among Us” giunge in seguito alla pubblicazione di “Don’t You Never Stop Me”, uscito nel 2020, un brano in perfetto stile dance che ha suscitato l’attenzione del grande pubblico portando HEMEL a conquistare il primo posto della classifica di TIM MUSIC e lacopertina della playlist “Hot Dance” stilata dalla piattaforma. Un grande traguardo che ha permesso all’artista di farsi strada nel panorama musicale attuale come uno dei dj più talentuosi e promettenti della nuova generazione. 

Music,

“Mine” è il nuovo singolo del producer canadese Felix Cartal con Sophie Simmons

Il dj producer canadese Taelor Deitcher aka Felix Cartal è uscito con una nuova traccia “Mine” in collaborazione con Sophie Simmons. Parlando del singolo, Felix Cartal ci dice: “In ‘Mine’ ogni verso parla di un diverso tipo di amore. Nella prima parte abbiamo sedici anni e si parla di infanzia, nella seconda parte parla un adulto post-college e, nel bridge è un adulto più maturo che guarda indietro. Volevamo che fosse folk nella melodia e nella produzione per enfatizzare il fatto che fosse una narrazione, davvero guidata dalla trama. Sophie canta una melodia dolce e pulita e viene distorta come quello che succede quando si guarda indietro ai ricordi. Spesso li ricordiamo in modo diverso con il passare del tempo “.