Blog Archives

Fashion,

Nuove polo in arrivo nella collezione Primavera Estate 2021 di MCS

MCS presenta all’interno della collezione SS21 una scelta infinita di polo shirt, il modello nato nel 1896 e mai più uscito dal radar della moda maschile. Lo sviluppo di questo capo intramontabile non passa dal fit, regular come da comandamento, ma dall’ampia palette colori che passa in rassegna tutte le tinte più classiche, con una scelta eclettica ed allo stesso tempo rigorosa.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Una vera e propria celebrazione di un modello da sempre presente nel guardaroba maschile, segno di classe, educazione e bon ton. La polo MCS si contraddistingue per il filato di qualità, un cotone di alta gamma, un delicato utilizzo dei dettagli a contrasto e, ovviamente, il logo del mitico rider che ha reso il brand popolare in tutto il mondo.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Master Legacy by Moaconcept
Fashion,

MOACONCEPT presenta la nuova attesissima collezione di sneakers MASTER LEGACY

Perfetta per il tempo libero e caratterizzata da un make-up elegante, presenta linee pulite e una manifattura di alta gamma che garantisce la qualità che da sempre contraddistingue il brand. La iconica M rovesciata con profili in oro e argento, blu e rosso, è un elemento decorativo identitario che dona personalità e carattere alle sneakers. Alle proposte più classiche in total white, la sua natura più sportiva, e nella versione black, rock e aggressiva, si aggiungono i modelli in tonalità rosa pastello, sabbia, ghiaccio e carta da zucchero.

La Master Legacy è, in definitiva, il sunto della qualità e dello stile Moaconcept in una sneaker destinata a diventare un vero e proprio must have. La Master Legacy, tra le novità della collezione SS21, è una sneaker di ispirazione Anni ’80, prodotta interamente in pelle a cui si aggiungono in alcune varianti inserti in nylon e dettagli in suede che creano un sottile gioco di contrasti tra materiali e colori.

Atlantic Stars
Fashion,

Le nuove sneakers di Atlantic Stars saranno figli delle stelle

Non esiste brand di sneaker che abbia fatto del colore la sua forza quanto Atlantic Stars. Il colore e l’energia dell’universo sono nel suo DNA, tanto che i suoi dodici modelli prendono il nome di stelle Altair, Antares, Centaurus, Lania, Polaris, Vega e costellazioni Andromeda, Argo, Crater, Draco, Libra, Pegasus. Un animo fortemente pop, radicato nell’immaginario eclettico degli Anni ’80. Un messaggio profondamente positivo ed un approccio allo stile dettato da spensieratezza e ottimismo. Il ricordo corre alle serie TV americane appena sbarcate in Italia, a quel linguaggio diretto, divertito, avventuroso e al tempo stesso ricco di valori positivi. La nostalgia per il Sogno Americano, quando ancora portava con sé la certezza di un presente felice e la speranza di un futuro carico di trasformazione.

Atlantic Stars racconta tutto questo attraverso le sue collezioni di sneakers, attraverso un’attitudine contemporanea e italiana, un approccio qualitativo alla produzione, dai materiali alla manifattura. Un lusso informale non stereotipato, premium e molto riconoscibile, che ha saputo fidelizzare in pochi anni clienti internazionali. Atlantic Stars è distribuito in oltre 500 multibrand stores e conta sul Giappone come Paese estero di punta, dove sono presenti due flagship store, a Tokio e Osaka.

“Gli anni 80 è stata la decade della nascita dell’edonismo sociale e politico in Italia; sono stati anni spensierati, ma soprattutto di speranza, della convinzione di poter raggiungere il successo in qualsiasi campo. Da un punto di vista di tendenza c’è stata l’esplosione del colore come ulteriore sottolineatura della gioia di vivere e di intraprendere strade nuove. Messaggi positivi e di speranza che vogliamo continuare a trasmettere con le nostre collezioni e che sono alla base del nostro successo. Uno dei recenti claim della nostra comunicazione è “feel like a star” ovvero sentiti una stella, qualsiasi persona tu sia, qualsiasi attività tu svolga, in qualsiasi posto del modo tu sia; sentiti una star, fiera ed orgogliosa di come sei. Questo è il significato del logo: sii sempre la stella di te stesso”. Mario Rinaldi CEO di Atlantic Stars.

Uno dei punti di forza delle sneakers Atlantic Stars è la varietà delle palette colore. Nella spring summer 2021 alle tonalità must have del brand come giallo, rosso e arancione, si integrano ottanio e azzurro nell’ uomo. Rosa pastello e fluo nella donna. Toni che ispirano la libertà di chi sceglie e il suo desiderio di evolvere la propria consapevolezza di stile.

Fashion,

Marras sfila nel complesso Nuragico di Barumini in Sardegna, secondo l’UNESCO tra i siti archeologici i più importanti al mondo

Sfila al complesso Nuragico di Barumini, sito archeologico tra i più importanti in Europa, la nuova collezione di Antonio Marras, che per lo stilista di Alghero tutto il mondo dovrebbe conoscere come l’Isola di Pasqua o Machu Picchu.  Lo short movie, ambientato in uno dei 55 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List, ha un cast quasi interamente sardo, sempre “con l’intento di dimostrare che in Sardegna si è in grado di realizzare eventi con risorse locali degne dei grandi show di Milano, Parigi e New York”

Anche grazie alla partnership con la Fondazione Sardegna Film Commission della Regione autonoma della Sardegna e al sostegno di Sardegna Teatro, della Fondazione Barumini Sistema Cultura e del Comune di Barumini, che hanno aiutato a trasformare questo sogno in realtà. Sulla strada verso il sito, che fa da passerella, tutte le passioni e gli stilemi di Marras: i tessuti stampati, vellutati, jacquardati e materici, le rose, gli scozzesi, i colori forti come il nero e il rosso, il giallo e il verde, ma anche le paillettes, i tulle, le piume, i ricami e gli strass sparsi in abiti iperfemminili dallo stile volutamente un po’ retrò ma non nostalgico, fatto di volumi strizzati in vita, ma poi ampi e svolazzanti. Per lui, invece, completi in gessato o in patchwork ricamato e felpe con scritte in sardo. 
Tutti insieme, uomini e donne, in un corteo aperto da due bambini, camminano verso questo luogo sacro a chiedere l’intercessione alla dea del luogo per la fine della pandemia. 
Al tramonto la liberazione, con un ballo collettivo su musica dal vivo di un artista sardo. (ANSA). 

Fashion,

MCS sceglie un tradizionale squero veneziano per la sua nuova campagna

MCS è un brand autentico che, forte di una lunga tradizione, ha sempre raccontato nelle sue immagini gli spazi naturali ed umani più affascinanti.
Sin dagli Anni ’70 MCS celebra un uomo appassionato di viaggi, amante della propria terra e dell’avventura. Un amante delle emozioni e delle passioni, un uomo mai domo, capace di cogliere l’importanza della storia e del suo spirito. Consapevole dei significati del termine heritage, nella moda troppo spesso abusato.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Per questo motivo con la SS21 il brand omaggia una delle più importanti tradizioni dell’artigianato italiano e delle sue genti, dedicando le immagini di collezione ad un luogo denso di storia e leggende, lo squero veneziano.
Diffusi in tutto il territorio veneziano sin dai tempi della Repubblica di Venezia, gli squeri sono i cantieri navali delle imbarcazioni a remi della città. Luoghi del mito dove i maestri d’ascia hanno scolpito barche e gondole rimaste nella storia e nell’immaginario meraviglioso che di Venezia preserva tutto il mondo.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Oggi gli squeri sopravvissuti al cambiamento dei tempi sono solo sei.
MCS ha desiderato raccontarli attraverso le immagini della sua collezione, usando come location lo Squero di San Trovaso nel Sestiere Dorsoduro, facendoci riappropriare di un luogo dei tempi, restituendoci il loro fascino e il sapore dei secoli.

AW LAB
Fashion,

AW LAB lancia la collezione Genderless di VRL

Il brand street italiano, disponibile in esclusiva solo da AW LAB, presenta una collezione dedicata alle culture giovanili e alla loro nuova consapevolezza. Una collezione di hoodies, T-shirt e pants declinata in fit unisex ed esplosa con decisione su tinte universali come Fluo e Black. 

AW LAB e VRL, attraverso un prodotto inclusivo,  desiderano proseguire il racconto sulla diversity ed affrontare il tema degli stereotipi di genere.  Un periodo storico, il nostro, in cui la società sta facendo passi da gigante nei confronti del tema delle identità e della gender fluidity, vissuta dalle nuove generazioni con le più diverse sfaccettature, con significati stratificati e differenti visioni.  La moda affronta questa nuova sfida, come ha sempre fatto nei tanti cambi generazionali e storici della società, senza compromessi, facendosi portatrice dei cambiamenti di cultura e dell’identità dei popoli, da sempre fautrice dell’abbattimento dei confini. 

AW LAB, da anni megafono del pensiero dei più giovani, attraverso la collezione Genderless di VRL, vuole enfatizzare il concetto NO BOUNDARIES superando ogni barriera di genere, età, cultura, religione, identità sessuale. Per non porsi mai alcun limite nell’essere, sempre, se stessi”. Antonio Marrari _ Head of Marketing AW LAB

Fashion,

Andrea Crespi ideatore della capsule collection ART (R)EVOLUTION di Moaconcept

Moaconcept, brand di riferimento nel segmento fashion sneaker, prosegue il suo percorso nel mondo dell’arte attraverso la capsule collection ART (R)EVOLUTION, ideata in collaborazione con l’artista italiano Andrea Crespi.

Andrea, laureato in design del prodotto, sta intraprendendo una carriera improntata sulle arti visuali, lavorando principalmente tra Milano e Lugano. Un lavoro che si sviluppa su illusione ottica, trasformazione, rivoluzione digitale, con cui affronta tematiche dell’attualità. Art (R)evolution è un simbolo di speranza ed un omaggio alla bellezza, al senso dell’estetica proprio del nostro Paese, che tornerà e imporrà nuovamente la sua grandezza. Attraverso una particolare tecnica grafica di illusione ottica, l’artista reinterpreta immagini ormai proprie dell’immaginario collettivo e simbolo d’armonia ed estasi.

“L’arte è verità , e la verità si manifesta anche in un ritratto intimo, personale ed erotico, e questa per me è una forma di bellezza.” – Andrea Crespi

La capsule collection si sviluppa attraverso 3 sneaker del modello Moaconcept Collector e una gamma di T-shirt e felpe ispirate a quattro capolavori dell’arte classica, imbrattati con messaggi pop, ironici, sempre positivi, come a voler simboleggiare il desiderio di un nuovo Rinascimento. Fautori di una presa di coscienza collettiva che ci guidi verso nuovi ideali, in cui ritrovarsi, per ridefinire un destino condiviso.

page1image3722016

Fashion,

Patrick Dempsey brand ambassador di Porsche Design Eyewear

Per dare il via al nuovo anno, Porsche Design spinge sull’acceleratore e inizia la collaborazionecon la star di Hollywood e appassionato di motor sport Patrick Dempsey.

Da gennaio il pilota di Porsche race car sarà il nuovo volto di Porsche Design Eyewear.Come attore, regista, pilota o atleta, Patrick Dempsey ha sempre seguito la sua visione cercando di raggiungere il meglio per sè e per i suoi progetti. Grazie a questa piacevole ed autentica personalità lui è senza dubbio il brand ambassador ideale di Porsche Design Eyewear. Oltre alle iniziali del proprio nome, lastar hollywoodiana condivide con Porsche Design l’identica passione per la precisione e la perfezione.

 Dempsey é un autentico Porsche driver, co-fondatore di un Porsche customerracing team e conta su una lungaconoscenza erelazionecon il brand.“Porsche ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore. Sia come pilota che come co-fondatore di un racing team, Porschemi ha sempre trasmessouna forte passione e la sensazione di lottare sempre per averemassime prestazioni mi ha permesso di sentirmici sempre connesso. Sono estremamente felice di esser parte del mondo lifestyle di Porsche Design anche fuori dal motor sport e di rappresentare Porsche Design Eyewear come brand ambassador nel 2021”. Patrick Dempsey

Fashion,

IL Natale 2020 per Cotonella è decisamente rosso e sexy

Il Natale 2020 di Cotonella possiede tutti i requisiti per celebrare la tradizione di indossare un capo di intimo rosso, dedicato alla gioia portata dal periodo più bello dell’anno. Questi capi possono essere acquistati per piacersi, per regalarsi una parentesi di leggerezza sdrammatizzando il livido grigiore dell’inverno con un pizzico di fantasia oppure possono diventare un oggetto regalo semplice ma non per questo meno gradito.

La linea femminile gioca un ruolo prettamente sexy, con i suoi babydoll in tulle stampato in stile very british con disegno tartan rosso/nero; i top evanescenti in tulle leggero e trasparente per un effetto vedo-non-vedo femminile e malizioso. Lacci e laccetti posizionati nei punti strategici decorano top e slip con effetti estetici sorprendenti, inclusa la giarrettiera, ovviamente sexy.

La trasversalità della collezione passa anche attraverso una serie di modelli basici ma fedeli al tradizionale colore rosso. Lo slip e il brasiliano in cotone elasticizzato rifinito da bordi piatti extra comfort e le minuscole panty in morbido e confortevole pizzo, oppure la stampa non troppo appariscente con motivi grafici ispirati al Natale.

La linea maschile disegna, su una base di tessuto in cotone elasticizzato, parole e pensieri ironici e allusivi, stampati su slip e boxer o con lavorazione jacquard sull’elastico vita. Alcuni capi osano il contrasto del rosso con il grigio, giocato sull’alto bordo in vita con elastico inserito e sul bordo gamba più sottile e confortevole. L’effetto bicolore è molto gradevole.

Una collezione di buon auspicio per l’anno a venire, pensata con l’amore per la qualità che caratterizza il brand Cotonella.

Fashion,

L’attrice e cantante americana ZENDAYA sarà il nuovo volto della maison Valentino

E’ Zendaya il nuovo volto della maison Valentino. Ad annunciarlo una nota della casa di moda dove si precisa che “Zendaya entra a far parte del percorso intrapreso da Pierpaolo Piccioli, che vede nell’attrice una naturale rappresentante di quel romanticismo possibile e consapevole che appartiene al direttore creativo, che sta risignificando i codici del brand, creando nuove connessioni tra il passato, il presente e un futuro immaginato”.

“È nell’ individuazione di una comunità contemporanea – prosegue la nota che cerca di spiegare la filosofia che ha dettato la scelta di Piccioli – l’elemento fondamentale in cui inscrivere il proprio processo creativo, aprendo la propria visione a una poetica del reale, che mira alla costruzione di un immaginario in cui riconoscersi perché fatto di identità e non di aspirazioni. Un immaginario in cui è possibile specchiarsi in forma empatica. Una condivisione dei valori identitari di una generazione di cui Zendaya fa parte, che rappresenta nella forma più spontanea e progressista, e per cui si espone in prima persona. Consapevolezza, inclusione, empatia e romanticismo contemporaneo, i valori in cui si riconosce la comunità che Pierpaolo Piccioli sta riunendo attorno ai codici di Valentino”. 

“Il motivo per il quale abbiamo scelto Zendaya – spiega lo stesso stilista- come nuovo volto della campagna Valentino risiede nella sua perfetta incarnazione e rappresentazione di ciò che Valentino oggi è e sostiene. Zendaya è una giovane donna, forte e fiera, che si serve del proprio talento e del proprio lavoro per esprimere se stessa, i suoi valori e la generazione alla quale appartiene”. 

“Sono onorata – aggiunge Zendaya – di essere stata scelta come nuovo volto di Valentino. Sono davvero entusiasta di iniziare questa straordinaria collaborazione con Pierpaolo e con tutta la famiglia Valentino”. (ANSA). 
   

Fashion,

IRINA SHAYK, NATASHA POLY e JOAN SMALLS testimonial di ERMANNO SCERVINO

Tre super modelle per la nuova campagna della collezione Primavera/Estate 2021 di Ermanno Scervino. Si tratta di Irina Shayk, Natasha Poly e Joan Smalls, immortalate nella campagna Toscana da Luigi & Iango.

Nella cornice di Bolgheri, tra coltivazioni e macchia mediterranea, su spiagge selvagge della Toscana, le tre top model, simbolo della bellezza contemporanea, interpretano l’idea di femminilità e stile della nuova collezione.

“Questa campagna è un tributo alla bellezza – spiega Ermano Daelli – per questo ho scelto Natasha, Joan e Irina, perché rappresentano perfettamente la mia idea di donna di oggi: moderna, internazionale ma femminile. Le foto sono ambientate in una delle zone più belle e suggestive della Toscana anche per sottolineare il forte legame con il mio territorio. Continuo la collaborazione con Luigi & Iango, con i quali condivido la passione per la bellezza e la moda”. 


La campagna debutterà sulla stampa a partire da febbraio 2021. (ANSA)

Fashion,

ELETTRA LAMBORGHINI disegna sneaker in esclusiva per AW LAB

AW LAB presenta la super release di sneaker in limited edition ideata da Elettra Lamborghini. L’artista italiana ha selezionato il suo modello di sneaker preferito e lo ha reso unico con un intervento creativo dirompente e molto personale.

Elettra ha voluto una grafica sparkling e bold, in linea col suo stile unico ed estremamente riconoscibile. Non potevano che essere animalier le sneaker “ELETTRA LAMBORGHINI X AW LAB”, pensate in pelle laminata d’argento e con una macro texture leopardata: bianco mat verniciato all over.

Un make up esclusivo che piacerà tantissimo alla fan base e a tutte le appassionate di fashion sneaker, da portare per accendere un look smart ma anche per un dress code by night. Elettra Lamborghini è anche la protagonista del video teaser dedicato alla special release e della comunicazione social e in-store che accompagnerà il racconto rappresentato dal claim “The Jungle Queen”.

Tutto questo fa di ELETTRA LAMBORGHINI X AW LAB una collezione da incorniciare e che non può mancare tra i pezzi dei più affermati sneaker head.“Ho creato questa limited edition pensando ai miei fan e alle persone che sanno essere audaci. Sneaker da portare col jeans e con l’abito da sera, un maxi animalier pazzesco, perché mi rappresenta e non andrà mai fuori moda”. Elettra Lamborghini.

“La partnership tra AW LAB ed Elettra Lamborghini segna il passo ad una delle più grandi innovazioni nel mondo dello streetwear retail. E’ la prima volta nella storia che un’Artista decide di esprimere la propria creatività su un prodotto come le sneaker legandosi ad un retailer e non ad un unico brand ed avendo assoluta libertà di azione nella scelta del prodotto, delle caratteristiche distintive e delle dinamiche di comunicazione”. Domenico Romano _ Head of Marketing AW LAB.

 

 

Fashion,

PREMIATA sceglie il brand parigino COte&Ciel per una esclusiva Limited Edition di zaini

Premiata presenta due esclusivi zaini nati da una collaborazione col brand parigino CÔte&Ciel, uno dei brand più innovativi in questo segmento e apprezzato in tutto il mondo. I due modelli “Moselle” e “Ganges” punti di forza del design CÔte&Ciel sono stati ripensati con nuovi materiali per Premiata che li propone ai suoi appassionati in limited edition. Lo zaino “Moselle”dalla forma circolare,unisce innovazione praticità. Questa versione è realizzata in MemoryTech black, un materiale capace di modellarsi al tatto. Un accessorio leggero e comodo, lucente.Lo zaino “Ganges”, dalla forma semplice ma ricercata, nasce dalla ridefinizione del quadrato. In pelle e nylon, può essere portato sia come backpack che come shopper. Descritto dalle lunghe zip che ne fanno un compagno All day long introvabile.

Fashion,

MOACONCEPT punta sul design Vanguard per la collezione Boots Donna di questo inverno

Moaconcept presenta la sua prima collezione Boots, una collezione Donna esclusiva pensata per l’Inverno 2020 e Made in Italy che affianca alle collezioni sneaker, le icone che hanno permesso al brand di essere conosciuto rapidamente in tutto il mondo.

Il design di riferimento è il Vanguard, rivisitato con profonde innovazioni tecnologiche e presentato sia nella versione allacciata che chiusa.

La collezione boots di Moaconcept accosta black and white, giocando con il giallo e l’animalier, presenti nei dettagli sia dei modelli Vanguard che del Tate, un chelsea funny e stiloso con la sua maxi suola.

Pelle nera e suola carrarmato in gomma ultraleggera, tutti i modelli si caratterizzano e trovano identità piena nelle finiture glossy, che rendono definitivamente ultra contemporanea una release in genere ridisegnata con uno stile molto classic.

Fashion,

I trulli di Alberobello protagonisti dello shopping natalizio di Dior Cruise 2021

Christian Dior sceglie di nuovo la Puglia. La nota casa di moda francese ha scelto i trulli di Alberobello, in provincia di Bari, per pubblicizzare le idee regalo per il Natale. La campagna fa parte della “Dior Cruise 2021”, ideata dalla stilista salentina Maria Grazia Chiuri, originaria di Tricase, che lo scorso luglio ha presentato a Lecce la collezione Dior. Il video della campagna natalizia ispirata ai trulli di Alberobello è pubblicato sulla pagina Instagram di Dior ed è stato rilanciato da pagine facebook dedicate alla cittadina pugliese. (Ansa) 

 

 

Fashion,

LAYLA COSMETICS: sperimentazione e innovazione con l’aiuto dei “Best Friends” ROCCO SIFFREDI e FEDEZ. Parla l’art director BABILA SPAGNOLO

Il Made in Italy in Italia non è solo fashion e design ma, grazie a Layla, anche il settore della cosmesi ha la sua punta di diamante nel Belpaese. Fondata nel lontano 1936 a Milano l’azienda ancora oggi è sinonimo di qualità e innovazione, simbolo di una produzione artigianale che ha fatto del nostro Paese un punto di riferimento nel mondo. Alla guida di questo miracolo italiano Babila Spagnolo, terza generazione di una famiglia che ha portato e porta nelle case degli italiani il colore e la gioia di vivere di un brand molto apprezzato.  Art director e anima del brand,  l’imprenditrice sta innovando il linguaggio di un intero settore con irriverenza e ironia, con l’intelligenza propria delle donne che sanno fare la differenza, nonostante non si siano mai mossi dalla sede originale di Milano: “Poter produrre nella fabbrica di proprietà è fondamentale e fa la differenza. Grazie al lavoro svolto dal nostro ufficio di ricerca e sperimentazione siamo in grado di mantenere elevati standard qualitativi migliorando sempre più l’offerta presentata al mercato. Significa innovazione e rinnovamento, significa potersi rivolgersi ai clienti vantando prezzi di acquisto altamente competitivi grazie alla possibilità di abbattere costi di produzione e contributi dovuti a terzisti e fornitori. Infine, riuscite minimamente ad immaginare quanto sia bello ed appagante ideare un prodotto e realizzarlo esattamente come desiderato senza dover aspettare tempi biblici?”

Babila Spagnolo

Lei rappresenta la terza generazione di questo brand, che cosa le è stato tramandato dai suoi predecessori e pensa di essere riuscita a preservarne lo spirito? 
Che domanda impegnativa. Ogni giorno mi chiedo se sto preservando il lavoro della mia famiglia senza riuscire a rispondere. Vado molto a sensazioni. Il nonno ha avuto la pazzia di fuggire dal paesino calabro per affrontare un’avventura straordinaria che l’ha portato ad essere il primo produttore di smalto in Italia nel 1936. Mia mamma è stata cosi pazza e coraggiosa da sfidare le più grandi case cosmetiche (quasi tutte multinazionali) e proporre una linea di make up dal nulla. Io vorrei preservare un po’ di questo pazzo coraggio e penso che loro sarebbero orgogliosi delle scelte prese negli ultimi mesi.
Quanto è importante il mercato maschile oggi? 
Riteniamo importanti tutti i mercati e sul sito abbiamo una sezione dedicata al makeup uomo (ora in aggiornamento ma a breve disponibile). La crescente richiesta da parte di un pubblico maschile oltre a farci piacere, si inquadra perfettamente nel nostro stile e nel nostro modus operandi. Layla Cosmetics parla di bellezza in generale, del vivere serenamente ed allegramente il rapporto con la fisicità prescindendo dal proprio sesso.

Fedez

Secondo lei c’è ancora molto da fare nell’immaginario collettivo nell’accettare che un uomo possa truccarsi o portare in maniera disinvolta lo smalto? 
Quando ho deciso di contattare Federico (Fedez) per promuovere il marchio Layla pensavo che facesse parlare il fatto che una piccola realtà come la nostra avesse avuto il coraggio di affiancarsi ad un artista cosi mediaticamente esposto.
Nel momento in cui sono uscite le prime storie, invece, i commenti sono stati del tipo “fantastica Layla che si fa pubblicizzare da un uomo”. Sinceramente non avevo pensato che l’effetto “wow” della sponsorizzazione potesse esser dovuto all’essere uomo più che all’essere artista di Federico. Da questo risulta che siamo ancora lontani dall’accettare come normale che un uomo possa avvicinarsi al mondo del trucco.
Tra i vostri best friend ci sono Rocco Siffredi e Fedez, uno maschio alfa e l’altro metrosexual, perchè proprio questi due mondi lontani? 
In realtà sono più vicini di quanto io stessa potessi immaginare, perché hanno in comune una caratteristica fondamentale: sono disruptive! Escono dagli schemi consueti, sono ironici, forti, caparbi e sanno comunicare perfettamente il mondo Layla.
Rappresentano entrambi qualcosa di molto forte che esula dallo specifico del loro ruolo.  Scegliere Fedez per promuovere uno smalto non significa solo dire: “Guardate Federico usa Layla”. È molto di più, significa che per noi il makeup non ha genere.
Scegliere Rocco per promuovere il mascara non è solamente un divertente e facile doppio senso, è comunicare la volontà di “disturbare” e di urlare un sonoro basta a tante modelle perfette con ciglia palesemente finte che promuovono un mascara.
Layla Cosmetics è questo!

Rocco Siffredi

La sua azienda ha deciso di sposare “Scena Unita”, il fondo che aiuta i lavoratori di musica e spettacolo?
Per lo stesso motivo che ci ha spinto a proporre corsi gratuti in diretta durante il primo lockdown, fornendo il nostro contributo al noto slogan “faccio la mia parte”. Non solo produzione, vendita e marketing strategico. Ci sono momenti nella vita, a volte altamente drammatici come quelli degli ultimi mesi, che devono indurre ad interrogarsi su quale sia il proprio ruolo nella società e su cosa sia possibile fare per superare le difficoltà. L’adesione immediata e spontanea a “Scena Unita” ne è diretta conseguenza, è condivisione di una causa e volontà di agire concretamente.

di Pino Gagliardi

Fashion,

Dolce & Gabbana debuttano con il progetto DG DIGITAL SHOW

Dolce & Gabbana debutta nel see now buy now con il progetto DG Digital Show, una serie di sfilate digitali ospitate sulle piattaforme web e social del brand che presentano, per la prima volta, attraverso la passerella, collezioni Uomo e Donna immediatamente disponibili all’acquisto in boutique e sull’e-commerce.

Inaugura i DG Digital Show la Collezione Donna “Walking In The Street”, in cui i tratti distintivi del Dna di Dolce & Gabbana incontrano uno stile urbano disinvolto e rilassato. Blazer sartoriali, denim boyfriend, sneaker e borse rievocano le atmosfere respirate per le strade delle grandi metropoli negli anni ’90.

Fashion,

John Low è la nuova sneaker sostenibile by PREMIATA

Il brand italiano, leader nel segmento fashion a livello internazionale, presenta il nuovo modello John Low, creato da Graziano Mazza, Art Director e fondatore del brand, all’insegna dell’economia circolare.

PREMIATA esprime in questo modo il suo concetto di sostenibilità, basato sul riutilizzo della materia e una grande attenzione all’uso razionale delle materie prime. Questo nuovo modello si basa sul recupero degli sfridi di produzione che, attraverso tecniche innovative rispettose dell’ambiente, prendono nuova vita in tessuti, pelli e fondi dalle caratteristiche molto performanti. John Low è una sneaker prodotta con l’80% di materiali rigenerati con brevetti Made in Italy che considerano la preziosità di un bene scarso come l’acqua.

Lo scamosciato di alta qualità evŎlo della tomaia è prodotto dalla Conceria SCIARADA con procedimenti eco-sostenibili, certificati e brevettati ottenuti da un processo innovativo che rispetta l’ambiente e i principi di economia circolare recuperando e rigenerando gli scarti di lavorazione, riducendo l’utilizzo di prodotti chimici e abbattendo le emissioni di CO2 e l’utilizzo del bene primario: l’Acqua. La tomaia è in nylon rigenerato LIMONTA con filato ECONYL® prodotto con rifiuti pre/post consumo come scarti industriali, reti da pesca e tappeti. La fodera interna è in pelle di capra biodegradabile, conciata con materiali organici privi di residui dannosi e prodotta con un bassissimo consumo d’acqua. Il fondo è prodotto con il 50% di gomma riciclata, ricavata dal recupero delle bave di lavorazione debitamente separate dagli acceleranti e dallo zolfo, e dal 50% di gomma naturale. Anche le parti in EVA hanno il 40% di materia riciclata. Infine, la confezione è in cartone riciclato certificato e contiene anche un divertente invito al suo riutilizzo.

Il lancio internazionale di questo modello è accompagnato da una campagna di immagini che narra l’esistenza di un personaggio del mito, che prende il nome di JOHN LOW, dai contorni fantasy, un vero e proprio Premiata character che rappresenta la natura in ogni suo profondo significato ancestrale. John Low vive nelle foreste primordiali ed è riconoscibile grazie alla sua grande maschera, quasi tribale, composta da parti di sneaker e lunghe frange colorate. Rappresenta l’uomo di un mondo del passato remoto o quello di un futuro di nuova consapevolezza o un mondo che possiamo solo immaginare e sognare?

 

Fashion,

Valentino Garavani Rockstud X celebra 10 anni linea accessori

Valentino Garavani Rockstud X è il titolo del progetto speciale che celebra il decimo anniversario della linea accessori Valentino Garavani Rockstud.
Il progetto, spiega una nota, “riflette i valori di identità, inclusività e community in cui crede il direttore creativo della maison Valentino Pierpaolo Piccioli”.

Rockstud X diventa una tela bianca per nuovi paesaggi immaginari. Un open lab che ospiterà collaborazioni con designer, marchi e artisti internazionali che daranno la propria interpretazione della “Stud”. Il numero romano “X”, che indica il numero 10, può essere anche inteso come firma collettiva e fattore moltiplicativo. La storia di Valentino Garavani Rockstud inizia dieci anni fa e da allora incarna un segno riconoscibile della Valentino contemporanea. La “Stud” è il simbolo dell’universo degli accessori Valentino, la forma quadrata e cruciforme e la personalità metallica rendono omaggio a Roma e al Palazzo Romano caratterizzato dal “bugnato”.
L’open lab inizierà con una conversazione tra Pierpaolo Piccioli e il noto designer britannico Craig Green, che porterà il suo approccio distintivo per re-interpretare l’iconica borchia, dando vita a un pezzo inaspettato. Questa è la prima di molte collaborazioni e contributi alla celebrazione di Rockstud, un dialogo creativo aperto tra Pierpaolo Piccioli e il mondo contemporaneo artistico, culturale e della moda.
Pierpaolo Piccioli continua il suo processo di ri-significazione dei codici iconici della maison, dove convivono realtà e sogno, high and low, punk e bourgeois, Couture e street.
L’ultima interpretazione del direttore creativo della famiglia Rockstud è Valentino Garavani Roman Stud, sofisticata evoluzione dell’iconica borchia introdotta con la collezione Diary. Le borchie sono ingrandite in una versione macro a significare espressività non convenzionale. Diventa un segno sottile per definire la nuova community Valentino e l’attitude romantic o punk e non conformista. (ANSA).

Fashion,

La nuova collezione di shirt di MCS ispirata da Brokeback Mountain

MCS 2020-06-23 FW 2020

Sono passati quindici anni dall’uscita di Brokeback Mountain, il film con cui Ang Lee descrive la passione e l’amore tra due cowboy, ambientato nelle zone rurali e montuose del Wyoming. Una storia tratta dal racconto “Gente del Wyoming” di Annie Proulx, interpretata magistralmente da Heath Legder e Jake Gyllenhaal, che resterà per sempre nella storia del cinema. Ancora una volta MCS si ispira alle grandi pellicole internazionali per creare le sue collezioni. Nello specifico, il brand italiano, autentico simbolo dello spirito West, ha desiderato portare all’interno della sua proposta invernale i colori e le atmosfere del film, attraverso un range raffinato di shirts check e tartan. I colori del tramonto sul deserto e del blu crepuscolare delle montagne, la notte ed il cielo di una terra del mito, quella da dove MCS trae energia e pensiero. MCS non è solo un brand di moda, è una leggenda che non ha mai smesso di far sognare.