Blog Archives

Fashion,

Alessandro Sirtori per Zegna l’abito deve essere funzionale e modulare

Un guardaroba diverso, poliedrico e funzionale, per rientrare nel mondo: è quello creato da Alessandro Sirtori per Zegna e mostrato in un video ambientato tra il labirinto del castello di Masino, in Piemonte, e spazi urbani milanesi come il condominio Monte Amiata progettato da Aldo Rossi, le scale dello Iulm e l’ingresso di Fiera Milano, dove i modelli e il direttore creativo concludono il fashion film con un pranzo pieds dans l’eau nelle vasche all’ingresso della struttura e tanto di brindisi benaugurante al futuro post covid che verrà. Un ‘(New) Set’ come lo ha battezzato il suo creatore, dove l’estetica uomo e donna rimane indefinita, tanto che lui e lei indossano gli stessi abiti.

Italian fashion designer Alessandro Sartori attends after the show by Ermenegildo Zegna during the Milan Fashion Week, in Milan, Italy, 10 January 2020. The Fall-Winter 2020 Man’s collections are presented at the Milano Moda Uomo from 10 to 14 January 2019. ANSA / MATTEO BAZZI

E non hanno nemmeno bisogno di acquistare taglie diverse, perché molte delle giacche proposte hanno un sistema di passanti interno che permette di aggiungere o togliere due taglie. Un guardaroba fatto di pochi pezzi facili (apparentemente) e tutti abbinabili tra loro, grazie alla scelta di proporre più capi nello stesso tono di colore, in modo da abbinarli con facilità perché – spiega Sirtori – è finito il tempo in cui l’uomo entrava in negozio per ordinare due giacche e due camicie. “E’ il tessuto che fa il capo” dice Sirtori, illustrando i prodigi resi possibili grazie al polo tessile Zegna: la lana Bielmonte piemontese dell’oasi di famiglia che mischiata a seta e lino crea un nuovo denim, usata per la giacca kimono; il lino placcato ingualcibile del blazer portato con la maglia di seta; il denim effetto lino consumato dalle smerigliature del giubbino da workwear; la fibra di cotone tagliata e rigenerata effetto lana e abbinata allo jacquard delle nuove maglie; la seta ‘cuscino’ ingualcibile del capospalla boxy; la lana liquida e leggerissima che sembra pelle lucida del trench dal volume ad A. Tutto in un’ottica modulabile in cui la camicia o la T-shirt, infilate nei pantaloni, possono sostituire la giacca e dar vita a un nuovo abito maschile, leggero e funzionale. (ANSA). 
   

Un modello di Ermenegildo Zegna per la collezione inverno 2021 al Milan Digital fashion week, Milano, 15 gennaio 2021. ANSA/UFFICIO STAMPA ++++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++
Fashion,

Stefano Ricci sfila alle cave di Carrara per una collezione tributo a Michelangelo

Il bianco di Carrara esalta la collezione primavera-estate 22 del designer fiorentino Stefano Ricci, che propone un vero e proprio tributo al genio di Michelangelo. La collezione è un viaggio ideale attraverso la radice dei capolavori ma anche di studio del lavoro manuale tra cave, marmi e laboratori d’arte. Le ispirazioni sono il calco del Canova custodito presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Polvaccio che porta il nome del Buonarroti, le montagne (per capire il lavoro dei cavatori), e il laboratorio Cave Michelangelo.

In questi luoghi sono state ambientate le riprese e gli scatti della nuova collezione. “Il mondo è cambiato – spiega Niccolò Ricci, Ceo del gruppo fiorentino -. Siamo ripartiti dalla consapevolezza di quanto il nostro Paese sia amato nel mondo per le proprie eccellenze. E quale messaggio di italianità non potevamo prescindere da un tributo al genio di Michelangelo e dei suoi marmi”. Intanto arrivano segnali significativi a livello di numeri, infatti il primo quadrimestre 2021 segna una crescita sul 2020 pari a un +40% a cambi costanti, trainata dai risultati in Cina, Russia e Cis, e Nord America. (ANSA). 

Fashion,

Trussardi rinnova il team creativo con Serhat IşÕk e Benjamin A. Huseby noti per il loro brand GmbH

Serhat IşÕk e Benjamin A. Huseby sono i nuovi nuovi direttori creativi della maison Trussardi, come annuncia il brand in una nota, dove spiega che il duo guiderà il nuovo corso del marchio sotto un’unica label Trussardi e supervisionerà tutti gli aspetti riguardanti l’immagine, dal design al branding.

Benjamin Alexander Huseby and Serhat Isik (Photo by Darren Gerrish/WireImage for Dazed Media)

Serhat IşÕk e Benjamin A. Huseby sono noti per il loro marchio GmbH, fondato a Berlino nel 2016, con cui hanno portato al centro dell’attenzione tematiche legate ai concetti d’inclusività e responsabilità sociale. 
   “Trussardi si distingue per il suo heritage e per il suo enorme potenziale. Siamo stati attratti – dicono Serhat IşÕk e Benjamin A. Huseby – dalla possibilità di dar vita ad una nuova era”. 
    “Serhat e Benjamin – commenta il ceo Sebastian Suhl – daranno una visione forte e distintiva a Trussardi. L’intero team ed io siamo molto contenti di intraprendere questo nuovo percorso con loro; con l’obiettivo di offrire al mercato un’esperienza di lifestyle moderno e responsabile”. 


    Parallelamente al loro ruolo in Trussardi, Serhat IşÕk e Benjamin A. Huseby continueranno a seguire il loro brand GmbH. La collezione Autunno-Inverno 2022 sarà la prima che i nuovi direttori creativi firmeranno per Trussardi, marchio fondato a Bergamo nel 1911 come azienda manifatturiera di guanti, oggi Controllato in maggioranza dal fondo di private equity italiano QuattroR. (ANSA). 

Fashion,

Da Valentino niente più pellicce e la chiusura della seconda linea. Ad annunciarlo il ceo Jacopo Venturini

Valentino diventerà fur free dal 2022: la decisione di dire addio alle pellicce è annunciata dalla maison, in una nota, dove spiega anche che “in linea con gli obiettivi di ridefinizione del proprio posizionamento competitivo il brand focalizzerà le proprie energie su un’unica etichetta”.  Il progetto prevede di concludere la produzione e commercializzazione di REDValentino alla fine del 2023 con la fall winter 2023 / 2024.

“Maison de Couture – dice il ceo Jacopo Venturini – per noi significa creatività, unicità, intimità e mindset inclusivo. Il concetto fur-free è perfettamente allineato ai valori della nostra azienda. Stiamo avanzando velocemente nella ricerca di materiali differenti e in ottica di una maggiore attenzione all’ambiente per le collezioni dei prossimi anni.”

L’azienda di pellicce Valentino Polar, con sede a Milano, concluderà la produttività a fine del 2021. L’ultima collezione ad includere la pellicceria sarà la Fall/Winter 2021-22. Per quanto riguarda l’ etichetta REDValentino, la cui ultima collezione sarà la Fall/Winter 2023-24, le attività legate al business di REDValentino verranno sospese a partire dal 2024. “La visione estetica del nostro Direttore Creativo – unita allo spirito artigianale delle lavorazioni e all’eccellenza nell’esecuzione – si armonizza perfettamente con nuove tecnologie e obiettivi futuri. Gli input a cui i clienti, o i nostri Friends of the House, sono quotidianamente esposti sono tantissimi. In uno scenario del genere – spiega ancora Venturini – la concentrazione di messaggi su uno e un solo brand potrà sostenere una crescita più organica della Maison.” L’azienda – spiega ancora la nota della maison – “sta già lavorando a stretto contatto con le rappresentanze sindacali per la gestione delle tematiche organizzative di cui sopra e in ottemperanza alle regolazioni vigenti in ogni paese” (ANSA). 

Fashion,

Protagoniste della campagna Burberry by Riccardo Tisci sono Kendall Jenner, FKA Twigs e Shygirl fotografate da Inez and Vinoodh

La cantautrice britannica FKA Twigs, la rapper inglese Shygirl e la supermodella Kendall Jenner sono le tre protagoniste della nuova campagna Burberry firmata da Inez and Vinoodh, che celebra la borsa-iconica modello Olympia. 

“Durante la progettazione dell’Olympia – spiega il direttore creativo della maison Riccardo Tisci – volevo creare forma perfetta di una borsa, qualcosa che potesse catturare l’essenza della femminilità. Quindi, per la campagna, ho voluto celebrare tre donne incredibili che fanno parte della mia vita e che incarnano il potere e la bellezza dell’energia femminile: FKA Twigs, Kendall e Shygirl. Sono donne incredibilmente talentuose e sicure di sé, e hanno una naturale fierezza rapper determinazione nel ritagliarsi i propri percorsi, ciascuna esprimendo liberamente la propria originalità attraverso la propria creatività”. 

La borsa ha una curva a mezzaluna che si modella strettamente contro il corpo, un’aura atletica raccontata attraverso il suo arco definito. La forma strizza l’occhio al passato con un tocco di classicità moderna. La borsa a tracolla è rifinita in pelle liscia e realizzata in Italia. FKA Twigs, Kendall e Shygirl appaiono in una serie d’ immagini e in un video su uno sfondo minimalista di marmo e classico beige Burberry, tre donne incarnano l’energia femminile, la forza, la sensualità e la libertà di espressione. (ANSA).

Fashion,

Laura Spreti ha presentato alla Montecarlo Fashion Week il bikini più costoso dell’estate

Abiti gioiello e il bikini più costoso dell’estate 2021 realizzato in uno speciale tessuto di velluto nero e completato da una spallina in oro e diamanti. Sono le creazioni principesche della stilista Laura Spreti, nata in Italia ma trasferitasi a Lugano, lei stessa principessa. Le sue collezioni, dalla linea bridal per i matrimoni, a quella cocktail e al beachwear interpretano, tra tradizione ed innovazione, la favola della principessa moderna. Gioielli esclusivi esaltano i tessuti più preziosi per una moda che esprime le tecniche sartoriali italiane: tutti i suoi abiti sono completamente realizzati a mano utilizzando stoffe pregiate e dettagli in diamanti, zaffiri, rubini e smeraldi, su suoi disegni orafi realizzati artigianalmente in Italia.

Lifestyle, Laura Froio

Nel corso della Monte Carlo Fashion Week 2021 e del Amber Lounge F1 Grand Prix, il 21 maggio presenta in anteprima mondiale il bikini con il gioiello che si può sganciare dal costume e indossare come un normale “tennis”. “Normale”, si fa per dire: il gioiello che sfila a Montecarlo, infatti, già opzionato da un facoltoso cliente mediorientale, presenta, incastonati, 26 diamanti da un carato a pietra, di particolare purezza (G color VS1 Excellent), la cui quotazione supera i 125.000,00 Euro. Il prezzo di vendita al pubblico, al momento, è un “dettaglio riservato”, commenta la stilista: si tratta infatti di un’opera unica, realizzabile, su richiesta, anche con carature superiori. Saranno inoltre disponibili le versioni in smeraldi, rubini e zaffiri naturali, artisticamente abbinati al colore dei bikini. (ANSA). 

Fashion,

Hunter Schafer protagonista di Euforia è la nuova testimonial di Prada Galleria firmata da Xavier Dolan

Il regista Xavier Dolan firma la nuova campagna della borsa Prada Galleria, interpretata da Hunter Schafer, la Jules della serie Hbo ‘Euphoria’. Al regista di ‘Mommy’ – spiega una nota della maison – è stata data la possibilità di esprimere attraverso l’obiettivo e in modo indipendente la propria visione personale dell’universo della moda e dell’identità della borsa.

La campagna trae ispirazione dal fascino senza tempo dell’iconografia del settore: si passa dalla camera da letto della protagonista alle immagini di un servizio fotografico, catturate dalla macchina da presa in modo contraddittorio, contenute in set cinematografici che evocano quelli di Hollywood. (ANSA). 

Fashion,

Vietata nel Regno Unito la pubblicità SportMax a causa dell’eccessiva magrezza della modella

Un annuncio pubblicitario dell’azienda italiana di moda Max Mara è stato vietato nel Regno Unito, perché aveva come protagonista una modella di “una magrezza malsana”. Secondo l’Advertising Standards Authority (ASA), l’organo regolatore dell’industria pubblicitaria britannica, a far risaltare le forme quasi anoressiche della giovane donna ha contribuito la scelta di fotografarla di lato, attirando l’attenzione sulla sporgenza delle ossa, visibili anche attraverso l’abito.

A seguito di tre denunce presentate al riguardo, l’authority ha dunque deciso di ordinarne il ritiro e vietarne la riproduzione. L’inserzione pubblicitaria della linea SportMax era comparsa sul supplemento di moda del domenicale Sunday Times, il 28 febbraio. “Riteniamo che la modella appaia sottopeso e dunque abbiamo concluso che fosse irresponsabile additarla ad esempio. Abbiamo chiesto a Max Mara di utilizzare solo immagine congrue nelle sue campagne pubblicitarie”, il commento dell’ente britannico. 
Max Mara si è giustificata sostenendo che non era sua intenzione “indugiare sulla magrezza della modella, né promuovere ideali irrealistici o malsani, quanto piuttosto esaltare l’eleganza e lo stile degli abiti”. (ANSA). 

ponte vecchio
Fashion,

“Postcards from Florence” è la mostra digitale organizzata dal Polimoda con foto dei luoghi simbolo del capoluogo toscano

 La cultura digitale e Firenze, con i suoi luoghi iconici, visti attraverso gli occhi dei giovani studenti del Polimoda. Ecco la mostra digitale “Postcards from Florence”, online a partire da oggi. Qui 30 giovani creativi provenienti da tutto il mondo sono associati ad altrettanti luoghi iconici della città, da Villa Bardini al Teatro del Maggio, solo per citarne alcuni. Protagonisti oltre 150 scatti in bianco e nero accompagnati da parole, slogan, poesie e sensazioni degli studenti. Sono scatti suggestivi realizzati nel corso di un 2020 sospeso, con una città spesso semideserta. 


Partendo dalla mappa della città, i visitatori possono spostarsi virtualmente attraverso diversi luoghi, vedere le immagini e conoscere i ragazzi con le loro parole. (ANSA). 

Fashion,

Morto Alber Elbaz lo stilista che fece rinascere il celebre marchio francese Lanvin

Alber Elbaz, il designer noto per il suo spettacolare ringiovanimento di Lanvin dal 2001 al 2015, è morto sabato in un ospedale di Parigi. Aveva 59 anni. La sua morte è stata confermata dalla Compagnie Financière Richemont, suo socio in joint venture in AZ Factory, la sua ultima avventura nel campo della moda. La causa della morte deve ancora essere comunicata. Nato a Casablanca in Marocco il 6 febbraio 1961, di origine israeliana, Elbaz che aveva un talento precoce e si era formato a New York, cominciò a lavorare da Guy Laroche dal 1996 al 1998. 

epa04583235 US designer Alber Elbaz of the French fashion house Lanvin acknowledges guests after presentating his Fall/Winter 2015/16 Men’s collection during the Paris Fashion Week, in Paris, France, 25 January 2015. The presentation of the Men’s collections runs from 21 to 25 January. EPA/ETIENNE LAURENT

Nominato da Pierre Bergé, Elbaz è stato direttore creativo di Yves Saint Laurent dal 1998 per tre stagioni prima di approdare a Lanvin e rimanerci per fino al 2015 rinnovando profondamente la maison. Personalità esuberante, con grande senso dell’umorismo, fantasioso, amatissimo dalle star del cinema che ha vestito tante volte, da Nicole Kidman a Natalie Portman, Chloë Sevigny, Sofia Coppola. Meryl Streep, Demi Moore, Catherine Deneuve, Kate Moss, Uma Thurman, Julianne Moore e Gwyneth Paltrow. Si era preso una pausa di cinque anni dopo essere stato estromesso da Lanvin e di recente aveva lanciato la start up AZ Factory. (ANSA). 
   

Rihanna und Designer Alber Elbaz backstage bei der Lanvin Modenschau w‰hrend der Fashion Week in Paris / 270214 ***Lanvin fall/winter 2014/2015 fashion show as part of the Paris Fashion Week on february 27, 2014 in Paris***
Fashion,

Riccardo Tisci con Burberry rende omaggio alla ritrovata e audace femminilità

Eccentricità. Amore libero. Sono i concetti chiave che declinano il vocabolario fashion di Burberry per il womenswear AI21. La maison britannica per eccellenza, guidata da qualche anno dal pugliese Riccardo Tisci, ha presentato oggi la sua collezione Donna per la stagione fredda, con una sfilata online trasmessa sul sito web e sui canali social del brand, in tempi di pandemia Covid, puntando su un guardaroba che mescola con scioltezza i codici classici della sua eredità con asimmetrie e silhouette più sperimentali. 

Dopo aver posticipato l’appuntamento, fissato in precedenza il 14 aprile per rispetto del lutto della Corona in seguito alla morte del principe consorte Filippo, l’atteso défilé ha segnato l’abbandono, seppure momentaneo, della presentazione della linea femminile e maschile insieme, puntando il focus esclusivamente sulla donna. Non a caso il titolo dell’AI21 è Femininity, ovvero femminilità. E nella sua interpretazione più audace, come ha spiegato Tisci in un comunicato. “Durante la mia vita, mia madre è stata una forza della natura. Come genitore single, ha cresciuto me e le mie otto sorelle con incredibile determinazione e orgoglio. Di conseguenza, sono sempre stato attratto da donne forti”, ha sottolineato lo stilista di origine tarantina. Ambientato all’interno del flagship store londinese di Burberry, in Regent Street, lo show è cominciato con un fascio di luce simboleggiante un sole che sorge sulle guerriere glamour schierate quest’anno dal brand. Indossano borse maxi, svettando su stivali smilzi attillati come collant, dal tacco vertiginoso. 

I capispalla restano un cavallo di battaglia del marchio d’Oltremanica: trench rifiniti in ecopelle, lana con stampa volpe e intarsi geometrici, montgomery ricostruiti in finto visone, shearling riccio e pellicce sintetiche. La palette cromatica privilegia tinte unite color block, dal cammello al nero, spezzate da flash rosso fuoco e sfumature prugna, mentre la sera s’illumina di maglie metalliche ‘à la Paco Rabanne’ e paillettes. (ANSA). 
   

Fashion,

E’ ispirata alla Magna Grecia e dall’ Impero Romano la nuova collezione dei gioielli Nove25

Nove25 presenta Antique, la main collection 2021. La nuova collezione trae ispirazione dai gioielli del mondo antico, con fascinazioni provenienti dalla Magna Grecia e dall’Impero Romano fino ad arrivare all’epoca Medioevale. I gioielli fanno riferimento ai numerosi modelli con monete e sigilli che circolavano nell’antichità e che Nove25 ha reinterpretato con pietre bassorilievo realizzate in bronzo brunito lucido e monete in bronzo, onice e lapis incise con le più moderne tecnologie di realizzazione, per garantire il massimo del dettaglio senza perdere l’effetto anticato.

La sperimentazione continua con l’abbinamento dell’argento a dettagli in bronzo: monete brunite lucide, bassorilievi incastonati e else dei pendenti di armi bianche antiche si ripetono insieme alle pietre presenti in collezione.
Anche per quest’ultime, Nove25 ha recuperato antichi effetti e lavorazioni su pietra, riproponendoli su pasta d’onice e lapis, con inserti dorati, opportunamente tagliati e incisi. Ritorna in questa collezione la pietra cabochon in corniola e in lapis. I soggetti rappresentati provengono dal mondo della mitologia e degli animali araldici medievali: bassorilievi con leone passante, divinità marine come il tritone e poi serpenti e leoni rampanti sono riprodotti sugli anelli chevalier e sui bracciali con il motivo centrale decorato.

ANTIQUE viene proposta in due varianti colore: oro giallo e argento, entrambi con finiture sia lucide che opache, con superfici anticate, graffiate e martellate per conferire un aspetto vissuto ai gioielli. Ogni gioiello ha un abbinamento unico tra materiale e pietra castone, scelto appositamente per esaltarne al meglio le caratteristiche.

Fashion,

Nuove polo in arrivo nella collezione Primavera Estate 2021 di MCS

MCS presenta all’interno della collezione SS21 una scelta infinita di polo shirt, il modello nato nel 1896 e mai più uscito dal radar della moda maschile. Lo sviluppo di questo capo intramontabile non passa dal fit, regular come da comandamento, ma dall’ampia palette colori che passa in rassegna tutte le tinte più classiche, con una scelta eclettica ed allo stesso tempo rigorosa.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Una vera e propria celebrazione di un modello da sempre presente nel guardaroba maschile, segno di classe, educazione e bon ton. La polo MCS si contraddistingue per il filato di qualità, un cotone di alta gamma, un delicato utilizzo dei dettagli a contrasto e, ovviamente, il logo del mitico rider che ha reso il brand popolare in tutto il mondo.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Master Legacy by Moaconcept
Fashion,

MOACONCEPT presenta la nuova attesissima collezione di sneakers MASTER LEGACY

Perfetta per il tempo libero e caratterizzata da un make-up elegante, presenta linee pulite e una manifattura di alta gamma che garantisce la qualità che da sempre contraddistingue il brand. La iconica M rovesciata con profili in oro e argento, blu e rosso, è un elemento decorativo identitario che dona personalità e carattere alle sneakers. Alle proposte più classiche in total white, la sua natura più sportiva, e nella versione black, rock e aggressiva, si aggiungono i modelli in tonalità rosa pastello, sabbia, ghiaccio e carta da zucchero.

La Master Legacy è, in definitiva, il sunto della qualità e dello stile Moaconcept in una sneaker destinata a diventare un vero e proprio must have. La Master Legacy, tra le novità della collezione SS21, è una sneaker di ispirazione Anni ’80, prodotta interamente in pelle a cui si aggiungono in alcune varianti inserti in nylon e dettagli in suede che creano un sottile gioco di contrasti tra materiali e colori.

Atlantic Stars
Fashion,

Le nuove sneakers di Atlantic Stars saranno figli delle stelle

Non esiste brand di sneaker che abbia fatto del colore la sua forza quanto Atlantic Stars. Il colore e l’energia dell’universo sono nel suo DNA, tanto che i suoi dodici modelli prendono il nome di stelle Altair, Antares, Centaurus, Lania, Polaris, Vega e costellazioni Andromeda, Argo, Crater, Draco, Libra, Pegasus. Un animo fortemente pop, radicato nell’immaginario eclettico degli Anni ’80. Un messaggio profondamente positivo ed un approccio allo stile dettato da spensieratezza e ottimismo. Il ricordo corre alle serie TV americane appena sbarcate in Italia, a quel linguaggio diretto, divertito, avventuroso e al tempo stesso ricco di valori positivi. La nostalgia per il Sogno Americano, quando ancora portava con sé la certezza di un presente felice e la speranza di un futuro carico di trasformazione.

Atlantic Stars racconta tutto questo attraverso le sue collezioni di sneakers, attraverso un’attitudine contemporanea e italiana, un approccio qualitativo alla produzione, dai materiali alla manifattura. Un lusso informale non stereotipato, premium e molto riconoscibile, che ha saputo fidelizzare in pochi anni clienti internazionali. Atlantic Stars è distribuito in oltre 500 multibrand stores e conta sul Giappone come Paese estero di punta, dove sono presenti due flagship store, a Tokio e Osaka.

“Gli anni 80 è stata la decade della nascita dell’edonismo sociale e politico in Italia; sono stati anni spensierati, ma soprattutto di speranza, della convinzione di poter raggiungere il successo in qualsiasi campo. Da un punto di vista di tendenza c’è stata l’esplosione del colore come ulteriore sottolineatura della gioia di vivere e di intraprendere strade nuove. Messaggi positivi e di speranza che vogliamo continuare a trasmettere con le nostre collezioni e che sono alla base del nostro successo. Uno dei recenti claim della nostra comunicazione è “feel like a star” ovvero sentiti una stella, qualsiasi persona tu sia, qualsiasi attività tu svolga, in qualsiasi posto del modo tu sia; sentiti una star, fiera ed orgogliosa di come sei. Questo è il significato del logo: sii sempre la stella di te stesso”. Mario Rinaldi CEO di Atlantic Stars.

Uno dei punti di forza delle sneakers Atlantic Stars è la varietà delle palette colore. Nella spring summer 2021 alle tonalità must have del brand come giallo, rosso e arancione, si integrano ottanio e azzurro nell’ uomo. Rosa pastello e fluo nella donna. Toni che ispirano la libertà di chi sceglie e il suo desiderio di evolvere la propria consapevolezza di stile.

Fashion,

Marras sfila nel complesso Nuragico di Barumini in Sardegna, secondo l’UNESCO tra i siti archeologici i più importanti al mondo

Sfila al complesso Nuragico di Barumini, sito archeologico tra i più importanti in Europa, la nuova collezione di Antonio Marras, che per lo stilista di Alghero tutto il mondo dovrebbe conoscere come l’Isola di Pasqua o Machu Picchu.  Lo short movie, ambientato in uno dei 55 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List, ha un cast quasi interamente sardo, sempre “con l’intento di dimostrare che in Sardegna si è in grado di realizzare eventi con risorse locali degne dei grandi show di Milano, Parigi e New York”

Anche grazie alla partnership con la Fondazione Sardegna Film Commission della Regione autonoma della Sardegna e al sostegno di Sardegna Teatro, della Fondazione Barumini Sistema Cultura e del Comune di Barumini, che hanno aiutato a trasformare questo sogno in realtà. Sulla strada verso il sito, che fa da passerella, tutte le passioni e gli stilemi di Marras: i tessuti stampati, vellutati, jacquardati e materici, le rose, gli scozzesi, i colori forti come il nero e il rosso, il giallo e il verde, ma anche le paillettes, i tulle, le piume, i ricami e gli strass sparsi in abiti iperfemminili dallo stile volutamente un po’ retrò ma non nostalgico, fatto di volumi strizzati in vita, ma poi ampi e svolazzanti. Per lui, invece, completi in gessato o in patchwork ricamato e felpe con scritte in sardo. 
Tutti insieme, uomini e donne, in un corteo aperto da due bambini, camminano verso questo luogo sacro a chiedere l’intercessione alla dea del luogo per la fine della pandemia. 
Al tramonto la liberazione, con un ballo collettivo su musica dal vivo di un artista sardo. (ANSA). 

Fashion,

MCS sceglie un tradizionale squero veneziano per la sua nuova campagna

MCS è un brand autentico che, forte di una lunga tradizione, ha sempre raccontato nelle sue immagini gli spazi naturali ed umani più affascinanti.
Sin dagli Anni ’70 MCS celebra un uomo appassionato di viaggi, amante della propria terra e dell’avventura. Un amante delle emozioni e delle passioni, un uomo mai domo, capace di cogliere l’importanza della storia e del suo spirito. Consapevole dei significati del termine heritage, nella moda troppo spesso abusato.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Per questo motivo con la SS21 il brand omaggia una delle più importanti tradizioni dell’artigianato italiano e delle sue genti, dedicando le immagini di collezione ad un luogo denso di storia e leggende, lo squero veneziano.
Diffusi in tutto il territorio veneziano sin dai tempi della Repubblica di Venezia, gli squeri sono i cantieri navali delle imbarcazioni a remi della città. Luoghi del mito dove i maestri d’ascia hanno scolpito barche e gondole rimaste nella storia e nell’immaginario meraviglioso che di Venezia preserva tutto il mondo.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Oggi gli squeri sopravvissuti al cambiamento dei tempi sono solo sei.
MCS ha desiderato raccontarli attraverso le immagini della sua collezione, usando come location lo Squero di San Trovaso nel Sestiere Dorsoduro, facendoci riappropriare di un luogo dei tempi, restituendoci il loro fascino e il sapore dei secoli.

AW LAB
Fashion,

AW LAB lancia la collezione Genderless di VRL

Il brand street italiano, disponibile in esclusiva solo da AW LAB, presenta una collezione dedicata alle culture giovanili e alla loro nuova consapevolezza. Una collezione di hoodies, T-shirt e pants declinata in fit unisex ed esplosa con decisione su tinte universali come Fluo e Black. 

AW LAB e VRL, attraverso un prodotto inclusivo,  desiderano proseguire il racconto sulla diversity ed affrontare il tema degli stereotipi di genere.  Un periodo storico, il nostro, in cui la società sta facendo passi da gigante nei confronti del tema delle identità e della gender fluidity, vissuta dalle nuove generazioni con le più diverse sfaccettature, con significati stratificati e differenti visioni.  La moda affronta questa nuova sfida, come ha sempre fatto nei tanti cambi generazionali e storici della società, senza compromessi, facendosi portatrice dei cambiamenti di cultura e dell’identità dei popoli, da sempre fautrice dell’abbattimento dei confini. 

AW LAB, da anni megafono del pensiero dei più giovani, attraverso la collezione Genderless di VRL, vuole enfatizzare il concetto NO BOUNDARIES superando ogni barriera di genere, età, cultura, religione, identità sessuale. Per non porsi mai alcun limite nell’essere, sempre, se stessi”. Antonio Marrari _ Head of Marketing AW LAB

Fashion,

Andrea Crespi ideatore della capsule collection ART (R)EVOLUTION di Moaconcept

Moaconcept, brand di riferimento nel segmento fashion sneaker, prosegue il suo percorso nel mondo dell’arte attraverso la capsule collection ART (R)EVOLUTION, ideata in collaborazione con l’artista italiano Andrea Crespi.

Andrea, laureato in design del prodotto, sta intraprendendo una carriera improntata sulle arti visuali, lavorando principalmente tra Milano e Lugano. Un lavoro che si sviluppa su illusione ottica, trasformazione, rivoluzione digitale, con cui affronta tematiche dell’attualità. Art (R)evolution è un simbolo di speranza ed un omaggio alla bellezza, al senso dell’estetica proprio del nostro Paese, che tornerà e imporrà nuovamente la sua grandezza. Attraverso una particolare tecnica grafica di illusione ottica, l’artista reinterpreta immagini ormai proprie dell’immaginario collettivo e simbolo d’armonia ed estasi.

“L’arte è verità , e la verità si manifesta anche in un ritratto intimo, personale ed erotico, e questa per me è una forma di bellezza.” – Andrea Crespi

La capsule collection si sviluppa attraverso 3 sneaker del modello Moaconcept Collector e una gamma di T-shirt e felpe ispirate a quattro capolavori dell’arte classica, imbrattati con messaggi pop, ironici, sempre positivi, come a voler simboleggiare il desiderio di un nuovo Rinascimento. Fautori di una presa di coscienza collettiva che ci guidi verso nuovi ideali, in cui ritrovarsi, per ridefinire un destino condiviso.

page1image3722016

Fashion,

Patrick Dempsey brand ambassador di Porsche Design Eyewear

Per dare il via al nuovo anno, Porsche Design spinge sull’acceleratore e inizia la collaborazionecon la star di Hollywood e appassionato di motor sport Patrick Dempsey.

Da gennaio il pilota di Porsche race car sarà il nuovo volto di Porsche Design Eyewear.Come attore, regista, pilota o atleta, Patrick Dempsey ha sempre seguito la sua visione cercando di raggiungere il meglio per sè e per i suoi progetti. Grazie a questa piacevole ed autentica personalità lui è senza dubbio il brand ambassador ideale di Porsche Design Eyewear. Oltre alle iniziali del proprio nome, lastar hollywoodiana condivide con Porsche Design l’identica passione per la precisione e la perfezione.

 Dempsey é un autentico Porsche driver, co-fondatore di un Porsche customerracing team e conta su una lungaconoscenza erelazionecon il brand.“Porsche ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore. Sia come pilota che come co-fondatore di un racing team, Porschemi ha sempre trasmessouna forte passione e la sensazione di lottare sempre per averemassime prestazioni mi ha permesso di sentirmici sempre connesso. Sono estremamente felice di esser parte del mondo lifestyle di Porsche Design anche fuori dal motor sport e di rappresentare Porsche Design Eyewear come brand ambassador nel 2021”. Patrick Dempsey