Blog Archives

Music,

“L’anima balla” è il brano con cui OLLY tenta la carta di Sanremo Giovani

Olly, giovane promessa del panorama musicale italiano ed esponente della nuova scuola genovese pubblica il brano “L’Anima Balla” (Epic Records Italy/Sony Music) con il quale è in gara alla prossima edizione di Sanremo Giovani in prima serata su Rai1 venerdì 16 dicembre. Scritto da Olly e prodotto in collaborazione con JVLI, “L’Anima Balla” arriva a poche settimane di distanza dal nuovo singolo “Fammi Morire” ed è una scarica di pura adrenalina, un entusiasmante inno alla vita, tra sonorità che ormai caratterizzano a primo ascolto lo stile del giovane cantautore e un testo in cui è chiaro che ciò che conta è dove ti porta il cuore e di quello che ti fa vivere se segui la sua trascinante danza: Ma che cos’è questa danza / è la vita che vibra/ è una mamma in gravidanza, un bambino che ride/ è una foto che non ricordavo/ è toccarsi per sbaglio la mano/ è lasciarsi, trovarsi per caso.

Racconta Olly: «Quand’è che l’anima balla? Quando si sta seguendo qualcosa che ci smuove dentro e che ci tiene vivi e innamorati nonostante le difficoltà incontrate sul percorso. Da questo modo di guardare alla musica come luce nelle proprie paure e confusioni è nato questo brano, mentre con JVLI stavamo lavorando ad altro: come se fosse stata la canzone stessa a voler essere cantata. Spero che il messaggio sia chiaro e potente per tutti coloro che lo ascolteranno, tanto quanto lo è per me: abbi il coraggio di seguire ciò che ti fa ballare l’anima.»  Insieme al successo della hit da oltre 5 milioni di stream “Un’altra Volta” (uscito a marzo 2022),  Olly vanta ben più di 4 milioni di stream per il singolo “Il Primo Amore” (2019), la nomination come Artista del Mese per MTV New Generation con il singolo “Lego” (2021) e il grande successo del remix de “La Notte”, uno dei brani più iconici e emozionanti della storia recente della musica italiana, firmato insieme alla stessa Arisa.  Con uno stile che fa del proprio Leitmotiv il contrasto fra un racconto cantautorale,  intimistico e riflessivo – sua principale ispirazione – e un sound accattivante tutto da ballare, Olly è indubbiamente una delle più intriganti novità del pop italiano.

Music,

Fuori il video di “la Resistenza” il nuovo singolo dei Coma Cose

È uscito il videoclip de “La Resistenza”, il secondo singolo tratto da “Un meraviglioso modo di salvarsi”, il nuovo album dei Coma Cose. Ideato e diretto da California e Fausto stessi, il video – prodotto da Francesco Perrone, con Mario Zanetta alla fotografia e Sebastiano Scala all’editing – è la perfetta sintesi dell’atmosfera intima e della magia che si crea tra artisti e pubblico durante un live; il duo viene infatti ripreso mentre dialoga con la folla, da cui è circondato durante l’esibizione. Un legame che si fa ancora più forte e profondo nella seconda parte, interamente dedicata alle testimonianze dei fan, che si sono aperti e scoperti parlando delle loro più grandi paure e speranze, nel segno della resistenza e di ciò a cui tengono e che vogliono salvare.

“Il video de La Resistenza è un piccolo esperimento sociale. Ci siamo incontrati con 50 di voi ai piedi di un palco per registrare il video di questo brano prima che fosse pubblicato. L’emozione più forte è stato vedervi cantarlo a memoria dopo 2 take…come fosse sempre stato vostro. Abbiamo chiesto, a chi volesse, di lasciare una testimonianza e forse è proprio questa parte che dà senso a tutto il video, rende vera la canzone. La Resistenza è una condizione ormai di fatto, non ha senso chiedersi se si sta resistendo, ma a che cosa, accettandosi e continuando a lottare per la propria libertà.”

Un racconto emozionante che adotta un occhio critico nei confronti del mondo d’oggi, sull’imminente rivoluzione digitale che vuole promuovere un pensiero uniformato e incoraggiare l’alienazione. La risposta a tutto questo sta nella resistenza, nel non darsi per vinti e accettare la mutazione del concetto di ribellione nelle stagioni della vita. Con l’originalità che contraddistingue i Coma Cose, “Un meraviglioso modo di salvarsi” – scritto da California e Fausto Lama con Fabio Dalè e Carlo Frigerio e prodotto da Mamakass e Fausto Lama – è un album che racconta l’evoluzione artistica e personale del duo presentando una chiara fotografia della loro musica oggi. Un disco intenso e intimo in cui si riflette su come vivere i rapporti, soprattutto quelli di coppia, in una società egocentrica che dà difficilmente modo di relazionarsi con le differenze dell’altro.

Intimi, delicati e allo stesso tempo dirompenti, i Coma Cose sono il duo più interessante della scena musicale attuale, apprezzati fin dal loro esordio con l’EP-manifesto “Inverno Ticinese” (2017), successo poi riconfermato con gli album “HYPE AURA” (2019) e “NOSTRALGIA” (2021). Con il nuovo album “Un meraviglioso modo di salvarsi” segnano il loro ritorno sulle scene e alla musica live con il tour “Un meraviglioso modo di incontrarsi”, che toccherà nella primavera 2023 i principali club italiani, oltre a due speciali tappe all’estero, a Parigi e Londra.

Music,

E’ online il video ufficiale del nuovo singolo di Romina Falconi “LUPO MANNARO”

E’ finalmente uscito il video ufficiale di LUPO MANNARO, il nuovo singolo di ROMINA FALCONI  che anticipa l’uscita del nuovo album ROTTINCUORE e accompagna il ROTTOCALCO Vol. 2.

Le tavole in versione manga di Marco Albiero, uno dei migliori illustratori, character designer e mangaka italiani che ha contribuito al secondo volume di ROTTOCALCOprendono vita nel video girato da Luca Boni e Marco Ristori per LUPO MANNARO. Il secondo personaggio “Rottincuore” è un’anima perduta nascosta dietro una maschera che si sgretola nei momenti di solitudine, palesando il mostro che non trova mai pace, condannata a sopravvivere da secoli sotto il peso della sua stessa sentenza.

Dopo aver presentato LUPO MANNARO e il ROTTOCALCO Vol. 2 in anteprima esclusiva al Lucca Comics & Games 2022, Romina Falconi torna a Milano in occasione della Milano Music Week con il suo format sociale Centro d’Ascolto Rottincuore: lunedì 21 novembre, presso l’Ostello Bello, il pubblico verrà accolto in nuovo mondo di incontro, confronto e conforto insieme all’artista e alla psicologa Monia D’Addio:

“Il Centro d’ascolto è un’iniziativa nata nel 2018. Con la mia musica ho sempre cercato di raccontarmi, mostrando il mio buio per prima, sperando che chiunque ascoltasse le mie canzoni, non si sentisse solo. Mi arrivavano delle confessioni molto forti dai fan, attraverso i social, quindi ho pensato fosse giusto incontrare di persona chi mi aveva scelto, e chi aveva sentito il desiderio di confidarsi con me. Ho concretizzato questa idea con il Centro d’ascolto, nel quale ho voluto ribaltare i ruoli del mondo della musica: questa volta era l’artista a mettersi all’ascolto, invece di farsi ascoltare. Ho raccolto delle confidenze incredibili, scoprendo che tutti hanno le loro ombre. Nato come dialogo, è diventato presto un confessionale di gruppo, tipo i ‘Rottincuore anonimi’, dove ciascuno si sente libero di raccontare e condividere la sua esperienza, i suoi dolori, i suoi segreti. Sicuro che lì saranno custoditi. Con me da quest’anno, anche la psicologa Monia D’Addio, perché penso sia importante la presenza di una figura professionale con una forte sensibilità.”

Music,

“Pasta” è il nuovo brano di Tananai con il quale il giovane cantautore è pronto a scaldare il ritmo dell’estate.

Pasta” racchiude l’anima più elettronica dell’artista e, come la hit “Baby Goddamn”, è stata scritta, composta e prodotta interamente da Tananai. Presentata per la prima volta live durante la tournée nei club completamente sold out dello scorso maggio, la canzone è uno sfogo musicale e ritmico quasi viscerale, che invita l’ascoltatore ad abbandonare per un momento l’ansia e le preoccupazioni della quotidianità, staccare la mente e ballare per scaricare la tensione. Tananai trascina l’ascoltatore in una nuova dimensione, più lontana dalle classiche vibes della stagione estiva. Le sonorità e l’attitudine urban si fondono con il mondo del clubbing dando vita a un brano con una top line martellante e la cassa dritta: impossibile non cantare, impossibile stare fermi. Anche seduti, anche davanti a un piatto di PASTA.

In cima a tutte le classifiche radiofoniche, di streaming e vendita con la collaborazione in “La dolce vita” di Fedez insieme anche a Mara Sattei, certificata disco d’oro, negli ultimi mesi Tananai ha conquistato il pubblico con la canzone presentata al Festival di Sanremo “Sesso Occasionale”, certificata disco di platino, e con “Baby Goddamn”, doppio disco di platino e per tre mesi in top10 su Spotify Italia e Fimi.

Music,

“OSSESSO” è il nuovo singolo del cantautore Giorgio Poi che parte con il tour estivo

Dopo il successo dell’album “Gommapiuma” acclamato dalla critica musicale, GIORGIO POI torna oggi,  con un nuovo singolo inedito: OSSESSO, prodotto da Bomba Dischi / Universal Music Italia. Una canzone dal sapore nostalgico, trainata da un giro di batteria e basso synth dal ritmo incalzante, su cui poggia una melodia dolce e sinuosa. L’attacco strumentale del brano è filtratissimo, sembra provenire da una piccola radio, ma gradualmente si apre, guadagna profondità e spessore, ed è lì che Giorgio Poi inizia a cantare. 

OSSESSO è una canzone che racconta le fasi iniziali di un’intensa alchimia fisica, un’attrazione che, nonostante sia solo agli inizi, prende il corpo e la mente come accade agli “ossessi”. Scoprirsi e smascherarsi a vicenda “fino a raggiungere il fondo, il paradiso e l’inferno” con un’energia frenetica di amore che nasce dal desiderio e da una continua indagine per capire chi abbiamo davanti. Una forza che si impossessa del nostro corpo: “dalla cucina all’ingresso ti cerco come un ossesso”. Ambientato tra le mura domestiche, il fil rouge di OSSESSO è quello della scoperta reciproca, che si manifesta, quasi come una resa, in quel “sorriso un po’ strano, di chi è stato scoperto”.

Dopo l’esordio al Mi Ami di Milano, Giorgio Poi annuncia nuove date al suo tour estivo a Udine, Catania, Moncalieri e come opening del live di Tame Impala a Milano. I live saranno l’occasione per riascoltare l’ultimo progetto discografico del cantautore “Gommapiuma”, oltre che i successi che lo hanno fatto amare dal pubblico. 

Music,

“Voltati” è il nuovo estratto dell’album “Dentro” della cantautrice MERIFIORE

Le storie d’amore estive sono destinate a durare? Questa la domanda dentro “VOLTATI”, il nuovo singolo di MERIFIORE, cantautrice salentina trapiantata a Milano, contenuto in “DENTRO”, il nuovo album uscito il 20 maggio 2022 per Freecom Music.  Un groove funky incalzante, un corteggiamento tra due teste calde, “pirati pure di lunedì”, che si danno la caccia per poi concedersi un bacio all’ombra di un balcone in piazza Duomo nella calura estiva. “Voltati” è un invito al qui e ora, all’abbandonare le paure di un approccio e al buttarsi senza remore nell’esplorazione l’uno dell’altro; un imperativo esortativo: carpe diem! 

Anticipato dai singoli “Valentina”, “Cattive abitudini” e “Mentire mentire”, il disco si dipana tra generi differenti: piglio rock, sfumature funky, incursioni elettroniche sono al servizio di melodie pop e testi ironici e provocatori, la firma di Merifiore. Una scrittura che nasce dal personale e arriva all’universale: esperienze di vita quotidiana restituite all’esperienza di tutti, dalla convivenza difficile con “Valentina” alle “Cattive abitudini”, dal desiderio de “L’eternità”, all’amara e lucida consapevolezza che “È subito sera”. Un disco poetico, fresco e ballabile, concepito per raccontare – dopo due anni di pandemia – un mondo e far sì che gli altri ci si possano ritrovare.

“DENTRO è un viaggio all’interno del mio mondo – spiega Meri – È l’osservazione che finalmente torno a fare dentro di me, senza più proiettarmi all’esterno e guardare fuori, badare agli altri e al loro giardino sempre verde. Ho deciso, finalmente, di annaffiare il mio e di renderlo rigoglioso come la violaciocca in copertina, il fiore preferito da Carlo Magno. Il significato che viene attribuito alla violaciocca è quello della fedeltà assoluta e completa, la stessa che ho voluto rivolgere alla mia più intima me, al mio più profondo io, che ha mille sfumature diverse e così vuole restare, ricco e variegato, aperto al nuovo, sempre. Dentro è un ritorno alle origini, a quell’energia pura e vitale che mi ha spinto a fare musica”.

Il disco, scritto e prodotto in due anni, da febbraio 2020 a febbraio 2022, tra Lecce, Roma e Milano, è un lavoro corale, a più mani: Merifiore, Giovanni Cerrati, Mario Cianchi, Michelangelo Vood, Valerio Smordoni ai testi; Merifiore, Filippo Bubbico, Pietro Paletti, Valerio Smordoni, Claudio Bruno, Gabriele Roia alle musiche. 

Music,

“Essere liberi” è il nuovo singolo di COEZ prodotto da SICK LUKE e SINE

Dopo alcuni indizi e spoiler lasciati sul suo profilo social nei giorni scorsi, COEZ ha finalmente pubblicato l’inedito, “Essere liberi” (Carosello Records), disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali e in radio da venerdì 20 maggio. Il brano, prodotto da Sick Luke & Sine, dal sapore dolce-amaro, è il racconto di una libertà ritrovata, ma non cercata, è accompagnata da un senso di solitudine, il prezzo da pagare per poter essere liberi. Il testo è in forte contrasto con la melodia dolce ed eterea della traccia, che si apre in un ritornello tutto da cantare, ideale per la stagione dei live estivi che attende COEZ nei prossimi mesi, all’insegna della condivisione e del desiderio di ritrovare quel contatto umano che tanto ci è mancato. 

Essere liberi” arriva a chiusura del VOLARE TOUR, che con un successo nazionale e ben 15 date sold out ha portato l’artista in giro per tutta Italia, e dopo l’annuncio del suo tour estivo ESSERE LIBERI IN TOUR, prodotto e organizzato da Vivo Concerti che celebra a gran voce la stagione dei concerti all’aperto che, finalmente, tornano ad essere i principali protagonisti dell’estate italiana. 

Con questi nuovi live, COEZ con il suo stile unico tra rap e cantautorato, toccherà i principali festival italiani con 11 date, regalando al suo pubblico uno show che continuerà a ripercorrere, a partire dagli esordi, le grandi hit del passato e i successi dell’ultimo album dell’artista VOLARE (Carosello Records), certificato disco d’oro, rafforzando sempre più l’autentico contatto con il proprio pubblico che ha da sempre caratterizzato le serate live dell’artista, oltre che il nuovo brano “Essere liberi”. 

VOLARE” è arrivato a due anni e mezzo di distanza dal disco È SEMPRE BELLO (doppio disco di platino), che ha consacrato COEZ tra i più influenti artisti italiani che con la sua scrittura crossover tra rap e pop è diventato il simbolo del nuovo cantautorato italiano. In VOLARE COEZ si racconta con uno stile onesto e senza filtri, caratterizzato da emotività e personalità, suo marchio di fabbrica che lo ha reso unico nel panorama musicale italiano, i cui brani rappresentano un viaggio a tappe che ripercorre canzoni e riferimenti che hanno formato il cantautore nel corso degli anni. Il nuovo disco contiene brani di grande successo tra cui “Wu-Tang”, “Flow Easy”, “Come nelle canzoni” (certificato disco di platino), brano tra i più “shazamati” al mondo e con oltre 26 milioni di stream su Spotify, e “Occhi rossi” (certificato disco d’oro), uno dei singoli più suonati dalle radio e posizionato nella Top 30 della piattaforma. 

Music,

“Estranei” è il nuovo singolo di Random in collaborazione con Villabanks

Scritto da Umberto Odoguardi, Alessio Buongiorno e Emanuele Caso e prodotto da Junior K, Estranei è un brano dal retrogusto nostalgico, sia nel sound incalzante che richiama il pop-punk degli anni ‘90 e i primi ‘00, sia nel significato: il ricordo di una relazione tra due persone che hanno condiviso tanto e ora non hanno più nulla che li leghi insieme, la malinconia per un amore che non tornerà più: Da quando siamo estranei – Mi manchi come il mare – Si dividono le strade – Ma noi non cambiamo mai.

Random e Villabanks raccontano: «Quello che ci lega, oltre alla grande stima professionale reciproca, è una grande amicizia. Abbiamo già lavorato insieme su Amore Toxic e ora, per noi, Estranei è come se fosse il proseguimento naturale di quella storia: una relazione tossica, per quanto sia forte e coinvolgente, è deleteria. I momenti brutti sono molto più frequenti e devastanti di quelli belli. Quando qualcosa si rompe definitivamente, si arriva a essere estranei. Ed è strano arrivare a non avere niente più a che fare con la persona con cui hai condiviso tutto. In questo brano abbiamo voluto raccontare questa sensazione.»

Music,

“Turn The Page” è il nuovo singolo dei MARNIK in collaborazione con LORDNOX

MARNIK tornano con musica nuova di zecca e uniscono le forze con LORDNOX, DJ/produttore emergente con oltre 20 milioni di stream su DSP. Le tracce dei MARNIK hanno totalizzato oltre 300 milioni di streams a livello globale e ora il duo dance torna con il nuovo singolo “Turn The Page”, una dichiarazione dei forti sentimenti che si hanno per qualcuno di cui non si può vivere senza.

MARNIK hanno detto: “Turn The Page” è una canzone che parla di come sia difficile andare avanti dopo un colpo al cuore, un inno alla lotta per trovare la forza interiore per ricominciare anche quando sembra impossibile voltare pagina”.

LORDNOX ha detto: ”Il significato principale di ”Turn the Page” è che rimuovere qualcuno di importante dal tuo cuore è una delle cose più difficili nella vita. Non importa quanto duramente cerchi di dimenticare, i ricordi rimarranno nella tua mente per sempre”.

Music,

Leonardo Lamacchia torna con un nuovo brano: Comete

Leonardo Lamacchia dopo aver aperto la nuova avventura musicale con Barivecchia, torna con una nuovissima canzone: COMETE. Il testo del brano fa della vita quotidiana l’evento speciale, con momenti in bilico tra “diecimila tonnellate di problemi da affrontare” e “nuvole in fiamme”, si appoggia su un tappeto musicale fatto di un’elegante leggerezza sonora che ti rimane addosso già dal primo ascolto.

“Una vita, una casa e una strada insieme. Nei complessi equilibri di una relazione, a volte sembra che cadano delle comete che distruggono tutto. Le nuvole prendono fuoco e la distanza diventa un concetto sempre più relativo, come quello della vicinanza. La parola e la comunicazione diventano necessarie per tornare alla quiete e all’essenziale. Bisogna lottare con i denti, come un leone, per far sopravvivere l’amore in mezzo alla savana urbana in cui abitiamo” racconta l’artista.

Leonardo Lamacchia ha partecipato come concorrente nella sezione Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2017, classificandosi quarto nella gara con il brano “Ciò che resta”, scritto insieme a Mauro Lusini e Gianni Pollex. Lo stesso anno pubblica il suo primo EP “Ciò che resta”. Sempre nel 2017 Leonardo Lamacchia apre durante la programmazione estiva numerosi concerti tra i quali, Ermal Meta, Brunori SAS, Irene Grandi, Fabio Concato, Max Gazzè; partecipa a “Meraviglioso Modugno”(evento promosso dalla Rai in memoria di Domenico Modugno) e riceve il Magna Grecia Award per la sua partecipazione al Festival di Sanremo.

Dopo una vita trascorsa a Bari, nel 2018 Leonardo decide di trasferirsi a Milano per aprire i suoi orizzonti ad una nuova vita. Lo stesso anno scrive “Sottovoce” insieme a Gianni Pollex, Roberto Guglielmi e Stefano Milella, brano inserito nel disco “Essere qui” di Emma Marrone. Nel 2019 scrive con Gianni Pollex, Stefano Milella, Valerio Buchicchio ed Ermal Meta, “Ercole”, brano contenuto nel repack live del disco “Non abbiamo Armi” di Ermal Meta.

Durante questi anni Leonardo si dedica alle sue passioni, la musica, il design, l’arte e la fotografia. Nel 2020 partecipa alla 20esima edizione di Amici di Maria De Filippi su Canale 5 pubblicando, durante il programma, “Via Padova”, “Orione”, “Il Natale e L’Estate” e “Giganti”.

Fashion,

Gucci 100, nuova campagna celebra legame maison con musica

“L’anniversario per il centesimo compleanno rappresenta per me un’occasione per testimoniare l’eterna vitalità di Gucci che anno dopo anno rinasce, si rinnova, ristabilisce un inconsueto rapporto con la contemporaneità, come un fanciullo perenne che guarda al mondo con sguardo potente. Ho riconosciuto il dato della sua giovinezza nell’aver intercettato e attraversato, da un secolo a questa parte, la cultura popolare in ogni sua forma.Prima fra tutte, la musica: l’unica espressione, oltre alla moda, più reattiva ai tempi che mutano e segnano il nuovo, l’oggi, l’adesso”. Così il direttore creativo di Gucci Alessandro Michele che ha pensato alla nuova campagna come omaggio al centenario della maison.

Gucci 100 manifesta la connessione tra due linguaggi universali, quello del vestire come dichiarazione di identità e quello della musica, che appartiene alla memoria collettiva. Tutto parte dalla riflessione su un numero: 22.705. 
    Sono così tante infatti le canzoni nei cui testi è presente la parola “Gucci” dal 1921 a oggi, secondo quanto fornito da Musixmatch, la Music Data Company che gestisce il catalogo più grande al mondo di testi di canzone che ha collaborato con la maison in questa ricerca. Capi e accessori riportano il logo Gucci 100 o sono decorati con i versi di tre canzoni scelte da Alessandro Michele tra i testi che nominano il brand: Music is Mine Gucci Seats Reclined, tratto dalla canzone The R del 1988 cantata da Eric B. & Rakim, This One’s Dedicated To All You Gucci Bag Carriers Out There It’s Called You Got Good Taste del brano You Got Good Taste”,del gruppo rock The Cramps (1983) e And The Men Notice You With Your Gucci Bag Crew da Fuck Me Pumps (2003) di Amy Winehouse. 


    Jazz, Psychedelic, Japanese Punk, Disco, Hip Hop, Afrobeat: sono i fondali sonori su cui si muovono i protagonisti di un viaggio lungo un secolo dove sono cambiati sound, armonie, movimenti, gusti e stili. Realizzata da Joshua Woods sotto la direzione creativa di Alessandro Michele, la nuova campagna vuole trasmettere il piacere della convivialità, la bellezza del ballo, l’energia travolgente della musica. (ANSA). 

Music,

I THE KOLORS sono tornati con un nuovo brano inedito dal titolo “LEONI AL SOLE”

Il nuovo singolo della band è stato scritto da Tommaso Paradiso (che partecipa al brano con un cameo), Dario Faini e Vanni Casagrande. Stash, cha ha curato la produzione del brano, ha raccontato: “Quando è uscita Cabriolet Panorama mi è capitato di scambiare dei messaggi con Tommaso Paradiso, gli era piaciuta molto. A fine giugno mi è arrivato un demo di una sua canzone che aveva scritto con Dario Faini e Vanni Casagrande. “Dovresti farla tu”, mi diceva”.  Prosegue Stash: “Ci ho lavorato tutta l’estate. Tommy e Dario mi hanno lasciato completa libertà di portarla nel nostro mondo, cercando di rispettare e di disegnare al meglio un incontro di identità artistiche per me preziose e complementari alla mia visione.

Ci siamo visti in costiera amalfitana, in una di quelle serate estive che ti fanno credere che la poesia è qualcosa che a volte riesci a toccare con le mani. Appena gli ho fatto sentire il pezzo Tommaso mi ha guardato dicendomi “sii” ed è stato emozionante vedere come fosse felice di vedere un suo regalo prendere forma”. Parlando di Tommaso Paradiso e Dario Faini, STASH ha aggiungo: “Tommaso è un fratello, è una persona talmente di cuore che ne avvertirete sicuramente la “presenza”. Questo singolo per me è un incontro artistico enorme, del resto quando metti le mani su un pezzo di Dario Faini, tra i produttori più forti in circolazione, senti una grande responsabilità. I suoi preziosi consigli sono per me l’ennesima conferma della sua caratura artistica, e sono felice che mi abbia dato la possibilità di produrre il brano”.

Music,

“Quanto fa skifo l’amore” è il nuovo singolo di Berlino84 per Meltina Records

BERLINO84, alias Fabio Picciocchi pubblica il suo nuovo singolo “Quanto fa skifo l’ amore” un pezzo pop nato per dire che l’amore fa skifo, si fa talmente skifo che non c’è turbamento più forte dell’ amore . Senza L’ amore non esisterebbero film, canzoni, concerti. L’amore cambia il modo di vivere delle persone e del mondo, anche quando quest’ultimo fa skifo. Questa la spiegazione che il cantautore avellinese dà del suo brano.

Music,

“Appartamento” è il nuovo singolo di Venerus che vede la partecipazione di Frah Quintale

E’ uscito il videoclip di “Appartamento”, il singolo di Venerus, astro nascente del cantautorato italiano, con la partecipazione di Frah Quintale, rivelazione della scena street pop, disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali. Il brano, coprodotto insieme a MACE e estratto dall’album d’esordio di Venerus “Magica Musica”, è la metafora di un cuore che si apre ad un amore, dandogli pieno accesso e lasciando che questo sentimento possa “guardarci dentro, venire ad abitarci, cambiare arredamento”.

Il video, diretto da Cleopatria, è girato live dal palco di Santeria Toscana a Milano, una venue, punto di riferimento per la scena dei concerti della città.

“Magica Musica” contiene 16 tracce, di cui 12 coprodotte con Mace, e vanta collaborazioni eterogenee: Frah Quintale, Calibro 35, Rkomi e Gemitaiz per quanto riguarda i featuring, oltre ai produttori Crookers, Tommaso Colliva, Vanegas, amanda lean & not for climbing. Anticipato da “Canzone per un amico” e “Ogni pensiero vola”, nel disco si trovano le molte sfaccettature di un artista che, sfuggendo alle etichette di genere, fonde sonorità soul e R&B all’elettronica, per un risultato complessivo che parla il linguaggio del pop in modo del tutto inedito. 

VENERUS X5 005

L’album di debutto sorprende ad ogni traccia dove Venerus, attraverso una capacità di scrittura estremamente raffinata e l’eclettismo sonoro, conduce l’ascoltatore in un viaggio spazio-temporale che trasferirà sul palco dei suoi live, trasmettendo quell’atmosfera onirica nella dimensione della performance. Il tour estivo, di cui sono state annunciate le prime quattro date, farà tappa domenica 4 luglio al Ferrara Sotto le Stelle, sabato 10 luglio alla Cavea Auditorium Parco della Musica di Roma, venerdì 23 luglio al SEI Festival di Melpignano (Lecce) e sabato 24 luglio al Locus Festival Preview di Minervino Murge (BAT).
Cantautore, polistrumentista e produttore, Venerus nel suo disco d’esordio esplora il suono a 360° gradi e unisce parole e musica in una miscela originalissima che brilla nel panorama contemporaneo.

Music,

La musica di Ludovico Einaudi accompagna il trionfo del film più premiato della stagione

Che le musiche di Ludovico Einaudi evochino le immagini e ispirino le visioni degli artisti del cinema lo dimostrano le colonne sonore che scrive per film importanti e molto premiati come Nomadland di Chloé Zhao, fresco vincitore di 3 Oscar (miglior film, migliore attrice protagonista, miglior regia), già Leone D’Oro a Venezia e vincitore di due Golden Globe, o come The Father di Florian Zeller, che invece ha vinto 2 premi Oscar (miglior attore protagonista e miglior sceneggiatura non originale (sei candidature agli Oscar e Golden Globe). Le musiche di Nomadland (di cui la colonna sonora è in pubblicazione su etichetta Decca) composte da Ludovico Einaudi e da lui interpretate al pianoforte con  Federico Mecozzi al violino e Redi Hasa al violoncello, sono tratte dall’ultimo album di Einaudi “Seven Days Walking”, da “Elements” e da “Divenire”. Per The Father Ludovico Einaudi ha firmato la colonna sonora con sei pezzi tratti da “Seven Days Walking” e ha composto appositamente un brano originale con il titolo di “My Journey”.

“È un segno meraviglioso che Nomadland e The Father, due bellissimi film indipendenti che parlano di temi importanti e profondi, siano stati premiati con questi grandi riconoscimenti. Mi sento onorato ad aver contribuito con la mia musica a queste due storie”. Ludovico Einaudi.

La produzione musicale di Einaudi che è diventata cinema include anche film come Il The Third Murder di Kore-Eda Hirokazu, The Water Diviner di Russel CroweI’m Still Here di Casey Affleck e Joaquin Phoenix, Mommy di Xavier Dolan e ancora, Quasi Amici e Samba di Olivier Nakache eEric ToledanoInsidious di James WanFuori dal mondo di Giuseppe PiccioniThis is England di Shane Meadows da cui film è nata la serie di strepitoso successo, tutti premiati o nominati a Oscar e Golden Globe. Ventotto di queste composizioni sono raccolte in un doppio album intitolato Cinema in uscita il 4 giugno 2021. Ludovico Einaudi sarà impegnato in tour in estivo in Italia, le date verranno annunciate nelle prossime settimane.

“Sono andata online per cercare musica classica ispirata dalla natura … [mi ha portato a] un video su YouTube della sua Elegy for the Arctic. Ho quindi iniziato ad ascoltare Seven Days Walking e sono rimasta stupita da come sentivo che Ludovico stava camminando sulle Alpi. Mi sembrava che lui e il personaggio di Fern camminassero parallelamente; il loro comune amore per la natura li collega, e sapevo che allora la sua musica si sarebbe adattata perfettamente al nostro film “. Chloe Zhao (Nomadland)

“Il motivo per cui volevo davvero lavorare con Einaudi è il modo in cui usava i violini. Volevo avere un filo d’oro simile a un violino per tutto il film [The Father]. Quindi, era una composizione molto delicata. In un certo senso, quasi impercettibile … è il padrone di quel territorio, del quasi impercettibile. Perché quando non c’è quasi nient’altro che tanta sensualità e mistero, è qualcosa di enorme “. Florian Zeller (The Father)

B3M
Music,

Benjamin Mascolo (B3N) viaggia ormai da solo. Fuori “California” il suo primo ep da solista.

Anticipato dal singolo Finchè le stelle non brillano”è uscito finalmente il primo album da solista di B3N: “California”. Nato tra l’America e l’Italia, contiene 6 tracce ed è la prima metà di un album a due anime la cui seconda parte uscirà in un secondo momento: due lati dello stesso artista che per la prima volta abbandona la veste di solo musicista e canta.

“Questo canta? Ma non suonava e basta?” Queste sono le parole del brano di “Ricomincio”  ed è quello che si domanderanno tutti ascoltando questo album – racconta B3N –  “Ho cambiato la mia vita nel momento in cui tutto andava bene. Mi sono rimesso in gioco prendendo una strada in salita, ma ogni cambiamento fa parte della nostra crescita così alcuni momenti difficili quando sembra che tutto vada bene”. È online inoltre il video di “Finchè le stelle non brillano”, scritto e diretto da The Astronauts e con la partecipazione di Bella Thorne, l’attrice, cantante e regista statunitense, compagna nella vita di Ben.

Il video è il racconto di un viaggio sia letterale che metaforico. Letterale perché tutto il video è ambientato e incentrato attorno ad un’automobile che sta realmente viaggiando per le strade di una metropoli e metaforico perché al suo interno, B3N e Bella compiono anche un viaggio interiore, attraversando vari momenti della loro storia d’amore.

L’idea centrale del video ruota attorno a questa metafora. Esattamente come avviene nella vita, in cui più si cresce, più i ritmi di vita diventano frenetici, più aumentano i pericoli e le difficoltà da schivare. La storia di questa coppia diventa dunque una storia universale che accomuna milioni di coppie che come i nostri protagonisti amano vivere e lasciarsi “trasportare” da un amore così vivido, passionale a tratti folle e poco razionale.

Questa la track list di “California”

  1. LOS ANGELES
  2. FINCHÈ LE STELLE NON BRILLANO
  3. MARILYN MONROE
  4. CALIFORNIA
  5. SARA LO SA
  6. RICOMINCIO
Fashion,

ELETTRA LAMBORGHINI disegna sneaker in esclusiva per AW LAB

AW LAB presenta la super release di sneaker in limited edition ideata da Elettra Lamborghini. L’artista italiana ha selezionato il suo modello di sneaker preferito e lo ha reso unico con un intervento creativo dirompente e molto personale.

Elettra ha voluto una grafica sparkling e bold, in linea col suo stile unico ed estremamente riconoscibile. Non potevano che essere animalier le sneaker “ELETTRA LAMBORGHINI X AW LAB”, pensate in pelle laminata d’argento e con una macro texture leopardata: bianco mat verniciato all over.

Un make up esclusivo che piacerà tantissimo alla fan base e a tutte le appassionate di fashion sneaker, da portare per accendere un look smart ma anche per un dress code by night. Elettra Lamborghini è anche la protagonista del video teaser dedicato alla special release e della comunicazione social e in-store che accompagnerà il racconto rappresentato dal claim “The Jungle Queen”.

Tutto questo fa di ELETTRA LAMBORGHINI X AW LAB una collezione da incorniciare e che non può mancare tra i pezzi dei più affermati sneaker head.“Ho creato questa limited edition pensando ai miei fan e alle persone che sanno essere audaci. Sneaker da portare col jeans e con l’abito da sera, un maxi animalier pazzesco, perché mi rappresenta e non andrà mai fuori moda”. Elettra Lamborghini.

“La partnership tra AW LAB ed Elettra Lamborghini segna il passo ad una delle più grandi innovazioni nel mondo dello streetwear retail. E’ la prima volta nella storia che un’Artista decide di esprimere la propria creatività su un prodotto come le sneaker legandosi ad un retailer e non ad un unico brand ed avendo assoluta libertà di azione nella scelta del prodotto, delle caratteristiche distintive e delle dinamiche di comunicazione”. Domenico Romano _ Head of Marketing AW LAB.

 

 

Music,

BORO BORO chiama FRED DE PALMA per cantare “Obsesionada” il suo ultimo singolo

“Obsesionada” è il nuovo singolo di BORO BORO, un pezzo caratterizzato dal connubio perfetto tra reggaeton, latin music e hip hop tradizionale, che costituiscono l’essenza della sua musica.  Il suo inconfondibile stile musicale si unisce a quello altrettanto personale di Fred De Palma, con cui il rapper torinese collabora per la prima volta, dando vita a un singolo fresco e divertente che racconta la parte più leggera e disinteressata di un legame sentimentale. Il sound, costruito sulla base del beat originale di Stivenz Beats, rende il pezzo energico ed estremamente ritmato, ormai cifra stilistica di BORO BORO“Obsesionada” feat. Fred De Palma è il singolo con cui BORO BORO ha scelto di concludere in bellezza un anno ricco di soddisfazioni e successi, in cui si è progressivamente affermato come uno dei portavoce della corrente più reggaeton e latin della musica hip hop italiana.

 La pubblicazione del brano, infatti, giunge a pochi mesi dall’uscita di “CALDO”, l’ultimo progetto discografico dell’artista insieme all’amico e collega MamboLosco, pubblicato il 03 luglio scorso. L’album si è stabilmente piazzato nella Top 20 dei dischi più venduti in Italia per quattro settimane di fila e ad oggi conta oltre 61 mln di stream totali su Spotify, a cui si aggiungono le oltre 31 milioni di views su YouTubeBORO BORO, inoltre, è reduce dall’ottenimento di un altro importante traguardo: la certificazione di Disco di Platino ottenuta con il singolo “Nena” feat. Geolier, che tutt’ora ha collezionato più di 33 mln di stream su Spotify. Oltre al Platino per “Nena”, Boro Boro ha appeso sul muro anche un Disco di Platino per “Twerk” e un Doppio Disco di Platino per “Lento”A rendere ancora più esplosivo “Obsesionada” è il featuring con Fred De Palma, reduce dall’incredibile successo del brano “Paloma” feat. Anitta, certificato Doppio Disco di Platino con oltre 87 mln di stream e 33 mln di views su YouTube. Il rapper, inoltre, è l’unico artista italiano ad aver ottenuto la certificazione di Triplo Disco di Platino in Spagna per il singolo “Se iluminaba”, versione spagnola della hit “Una volta ancora” feat. Ana Mena, che in Italia è stato certificato cinque volte Disco di Platino con oltre 304 mln di stream e oltre 200 mln di views su YouTube.

 

 

 

 

Music,

“Contatto” segna il ritorno dei Negramaro

Il 2020 segna il grande ritorno dei Negramaro. Il primo singolo e title track del nuovo album CONTATTO, in uscita con Sugarmusic. I negramaro, come dice Giuliano Sangiorgi, tornano a colpire dritto al centro dell’anima.

CONTATTO, prodotto da Andrea Mariano, è un brano dalla ritmica pulsante, atmosfere plananti piene dei “sogni fatti per arrivare qui”.

“Insieme, si fa meno fatica a restare in piedi. I nostri corpi in equilibrio, si sostengono a vicenda. Il contatto è una cosa che cerchiamo da sempre. Può sopperire all’assenza di parole…

Può riempirsi di tutte le nostre vite e trasferirle da un sogno all’altro. “Salva contatto”… sì, fatto! Salviamo il contatto… sulla pelle!”.

CONTATTO è il decimo album della loro carriera piena di dischi di diamante e dischi multiplatino, prima band italiana ad aver suonato allo Stadio San Siro e all’Arena di Verona e con collaborazioni internazionali tra cui quelle con OneRepublic e Dolores O’Riordan.

Music,

Samuel Heron: la moda è confusa, ostentata e omologata!

La musica, è ciò che più mi fa avvicinare alla serenità, da me tanto ambita.
La mia musica è il mezzo attraverso il quale riesco ad esprimere ciò che sono veramente, il ritorno alla genuinità, a quell’artigianato, figlio del nostro patrimonio culturale, ormai quasi perduto.
Per guardare al futuro, bisogna riscoprire i valori del passato, ora più che mai.

La moda, riflette esattamente la società, ultimamente infatti, è confusa, ostentata, ed omologata.
L’alta moda è diventata per tutti, perdendo quell’esclusività e quella classe, che ha sempre contraddistinto la sua eleganza ed il suo tenore. Io ho sempre creato la mia moda, attraverso capi iconici, che ho portato come bandiera rappresentativa del mio personaggio.Maglietta bianca, coppola e mocassino, questa è la mia moda, questa è la mia eleganza, se pur semplice.