Instagram has returned invalid data.

Author

Music,

Chadia Rodriguez: ho dovuto perdere me stessa per capire veramente com’è sentirsi bella così

Esistono due tipi di bellezza.

C’è la bellezza che viene imposta dalla cultura, dalle mode, dalle epoche storiche, ma anche dai piccoli gruppi sociali. Quel concetto di bellezza che crediamo essere nostro, che ci appartenga, ma che in realtà è manovrato da una mano invisibile che ci suggerisce che per essere a posto con sè stessi e con gli altro dobbiamo avere quel taglio di capelli, ascoltare quella musica, frequentare quelle persone, metterci quei vestiti. E farlo ci dà una facile e apparente sicurezza. Nella prima fase del mio percorso artistico mi sentivo super sicura. Stavo passando da inseguire dei modelli ad essere un modello.

Poi a un certo punto, la scorsa estate, non riuscivo più a guardarmi allo specchio senza piangere. Cos’era quel senso di vuoto? Perché lo avevo, se iniziavo ad avere tutto ciò che non avevo mai avuto, se stavo catturando ciò che per anni avevo rincorso?

Ho dovuto perdere me stessa per capire il secondo tipo di bellezza.

Quella che si può vedere negli altri solo quando la si può scorgere in sè stessi, abbassando gli scudi e facendosi scorrere addosso il giudizio altrui. Mettendo da parte la paura di poter non essere accettati, che spesso abita nel profondo proprio di chi è più bravo a mostrarsi sicuro di sè. Deponendo l’ascia di guerra contro il mondo, che spesso in realtà è contro sè stessi ma non si riesce ad ammetterlo. Essere davvero un artista credo significhi saper leggere il mondo e raccontarlo, quindi anche la bellezza in tutte le sue sfumature. Anche quelle che nessuno vede, e quelle che sono coperte dalle ombre. L’arte nella sua forma più pura è luce, e ce n’è bisogno in un mondo pieno di oscurità, specie in questa fase storica.

“Bella Così” è un inno a essere uniti per vedere il bello che c’è in ciascuno di noi e valorizzarlo, rispetto a inseguire dei canoni di bellezza che non ci appartengono. E’ il mio piccolo raggio di luce dopo un periodo di oscurità.

Chadia Rodriguez

Cantante, è appena uscito il suo ultimo singolo “Bella cosí” in coppia con @federicacarta, un manifesto di autostima contro il cyberbullismo, accompagnato da un video emozionante che ha per protagoniste alcune vittime di bodyshaming e discriminazione di genere.

Cover: @chadiarodriguez

Photo: @mattiaguolo

Culture,

Francesco Centorame: la musica è la ricerca della personalità mentre la moda è un catalizzatore sociale

“Per me la musica è l’estensione di uno stato d’animo, l’affermazione o la ricerca di una personalità.
È il primo ed unico linguaggio universale in grado di unire popolazioni diverse. La musica è una bellissima mamma che ti coccola nel dolore e ti fa ballare nella felicità.

La moda invece è un catalizzatore sociale, nel personale la ritengo una cosa futile dato che preferisco investire i miei guadagni in una crescita personale umana, però sicuramente è un sistema complesso e sopratutto in continuo movimento e quest’aspetto mi piace molto. Il movimento. È uno strumento che rappresenta società e civiltà.”
Francesco Centorame

Attore, tra i protagonisti della fortunata serie SKAM Italia  su TIVISION e su Netflix, protagonista dello spot di Wind Tre con Fiorello,  prossimamente al cinema con il film di Gabriele Muccino “Gli Anni più belli” .

Photo: @saravitaleph

 

Culture,

Barbara Foria: sono una romantic rock

“Per me il concetto di moda è legato a quello di libertà. Mi piace seguire le tendenze del momento, ma devo sempre sentirmi libera di personalizzarle, devo mettere un mio tocco personale in ogni look. Non mi piace omologarmi. Mi definisco una romantic rock. Ma in realtà in base all’umore di come mi scet’ a’matina mi vesto!!
E così faccio con la musica.


Se sono allegra e ho voglia di ballare ascolto l’house music, per ricaricami spazio dal pop al rock ,se sono in vena romantica amo il jazz …e quando ho voglia di cantare, da buona napoletana, lo faccio con Pino Daniele.
In entrambi i casi evviva la libertà di scegliere sempre secondo i propri gusti e soprattutto senza alcun condizionamento!”
Barbara Foria

Attrice, in questo momento virale sul web con il nuovo personaggio di Assunta, l’assistente del Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Photo: Lucia Iuorio

Music,

Sergio Sylvestre: la musica è vita mentre la moda riflette è uno stato d’animo.

“Per me la musica è vita, è un mezzo per esprimere me stesso, le mie idee e raccontare tutto ciò che negli anni mi ha emozionato e reso quello che sono oggi.

La moda credo sia un mezzo per esternare visivamente quello che ho dentro: la mia appartenenza, le mie origini, e perché no…anche il mio stato d’animo. Come nella moda ogni stagione porta un cambiamento e questo mio nuovo progetto è come se fosse per me una nuova collezione da presentare”.

Sergio Sylvestre

 

E’ appena uscito “Story of my life” il nuovo singolo di Sergio Sylvestre con il feat di Alborosie fondatore dei Reggae National Tickets.

 

foto di: Simone Conte

Fashion,

Riparte AWLAB IS ME Music Edition questa volta in live streaming

Dopo il successo della prima edizione, che ha raccolto l’adesione di 2.500 giovani aspiranti artisti della musica, torna il contest AW LAB IS ME Music Edition, promosso in Italia e in Spagna da AW LAB. In palio un singolo prodotto da Low Kidd e distribuito da Sony Music.

Sabato 28 marzo dalle 16.00 alle 18.00 chi vorrà partecipare al contest si potrà collegare sui canali instagram, facebook, youtube di AW LAB, proponendo la propria performance agli special guest dell’evento, Dani Faiv, Low Kidd, Clementino, Nayt ed Ensi, quest’ultimo nella veste di presentatore. Un contest in streaming assolutamente inedito nel suo genere e che consentirà ai partecipanti di sottoporre il proprio pezzo alla giuria d’eccezione in diretta social ed, in caso di vittoria, di passare direttamente alla finale estiva, quando si riuniranno ai giudici anche Madame ed Ana Mena, ambasciatrice dell’evento in Spagna. 
Music,

Dogma 93 il nuovo disco di Lowlow per chi ora si sente solo

L’urgenza di comunicare in un momento difficile e di solitudine, ognuno chiuso nella sua casa. E’ stato questo a spingere il rapper Lowlow (all’anagrafe Giulio Elia Sabatello, romano, classe 1993) ad andare avanti con il suo nuovo progetto discografico dal titolo Dogma 93 (per Sony Music) nonostante la situazione e a non tirarsi indietro davanti all’emergenza che sta piegando il Paese.

“Sicuramente è tutto molto più complicato ora – racconta al telefono dalla sua casa di Milano Lowlow, nome d’arte nato da una deformazione del nomignolo usato dalla madre quando era piccolo (Lolo) -, ma non ho mai pensato davvero di posticipare l’uscita del disco perché è un momento troppo importante per me e per la mia carriera e poi perché in questo momento c’è bisogno di qualcosa di bello. Il mio è un piccolo gesto che può aiutare chi è chiuso a casa. Un augurio e una speranza, perché dobbiamo tutti sforzarci di essere positivi”. E neanche a farlo apposta c’è un verso nel brano Quello che cerco che rispecchia bene questo sentimento: “E quel giorno pure un sasso sarà bello, e avrà avuto un senso fare tutto questo. Succederà”. “Ero partito da un’analisi di me stesso che si è trasformata in un messaggio a tutti coloro che stanno attraversando un periodo difficile. Forse è nei momenti di difficoltà che la mia musica può raggiungere le persone, dire agli altri che non sono da soli a soffrire e a sperare che le cose cambino”, spiega Lowlow che con il suo nuovo album vuole aprire “una crepa nella curiosità dell’ascoltatore”. Dogma 93 – le cui produzioni sono di Big Fish – è un disco “cinematografico” (a partire dal titolo che cita esplicitamente Lars von Trier e il suo Dogma 95) costruito per immagini e su storie che si rincorrono tra i 14 brani presenti. Arriva a due anni di distanza da Il Bambino Soldato e segna un ulteriore tassello nel processo di maturità della scrittura del rapper romano.

“Il cinema è una grande fonte di ispirazione per me. E come i registi danesi che puntavano ad avere una loro cifra stilistica, il mio Dogma è una sorta di manifesto che risponde a una ricerca interna di una mia identità più che a un rifiuto di ciò che mi circonda”, spiega il rapper con la sua parlantina veloce. Nel disco trovano spazio temi che hanno un valore tanto personale quanto universale come il rapporto con l’ambizione (Superuomo), con il male (Io potrei), con una società che ha la tendenza di escludere chi non non riesce a rientrare nei rigidi parametri del sistema (Jones Town), con una generazione che fatica a trovare il suo posto nel mondo (Non siamo niente), con l’anoressia (La ragazza nello specchio). “Ero fermo da un anno e mezzo. Venivo da un periodo cupo, durante il quale non mi ritrovavo in nulla e mi sentivo un reietto e un escluso. La scrittura terapeutica mi ha dato forza e ora cerco di portare l’estetica che piace a me, nella quale parole e scrittura vengono prima di tutto”, racconta ancora Lowlow. “Al 49% sono un superuomo, al 51% un renegade, un rinnegato”. (di Claudia Fascia per Ansa).

Music,

Placido Domingo positivo al Coronavirus

“Sento che è un dovere morale annunciarvi che sono risultato positivo al test per Covid-19, il coronavirus”. Lo annuncia sul suo profilo Facebook Placido Domingo. “Io e la mia famiglia resteremo in auto-isolamento per tutto il periodo necessario dal punto di vista medico”, aggiunge il tenore. “Attualmente siamo tutti in buona salute, ma ho avuto sintomi di febbre e tosse, quindi ho deciso di fare il test ed è risultato positivo”.

 

“Chiedo a tutti – scrive ancora Domingo nel post – di essere estremamente attenti, di seguire le linee guida di base lavandosi frequentemente le mani, mantenendosi a una distanza di almeno sei piedi dagli altri, facendo tutto il possibile per impedire la diffusione del virus e soprattutto, se è possibile, restare a casa! Insieme possiamo combattere questo virus e fermare l’attuale crisi mondiale, in modo da tornare al più presto alla nostra normale vita quotidiana. Vi prego di seguire le indicazioni e le norme stabilite dai vostri governi, per restare al sicuro e proteggere non solo voi stessi, ma l’intera nostra comunità”. (ANSA).

 

Fashion,

MOACONCEPT e HAIKURE insieme per sostenere la Protezione Civile

Due brand italiani uniscono le forze per dare il proprio contributo al sistema sanitario e per mettere in condizione tutti di poterlo fare, comunicando i valori della solidarietà ed, allo stesso tempo, proponendo un messaggio positivo per il nostro futuro.

Grazie all’opera “hearts on earth” concessa dall’artista milanese Andrea Crespi, Moaconcept e Haikure hanno creato la T-shirt #ITWILLBEOK che desidera portare ottimismo, vicinanza ed amore in un momento di difficoltà e preoccupazione.

“L’arte è testimone del nostro tempo. L’opera pensata per questo progetto è una metafora importante di positività e speranza per gli avvenimenti che ci hanno colpito. Il rosso, che in questo momento rappresenta il clima di preoccupazione che ci riguarda, si trasforma in una contaminazione di cuori, un semplice emoticon che viene replicato fino a ricreare la sagoma della nostra nazione, un simbolo che siamo abituati a usare e condividere tutti i giorni sulle nostre chat e sui social con persone a cui vogliamo bene”. Andrea Crespi

L’iniziativa si propone di raccogliere fondi per l’acquisto di strumentazione sanitaria tramite la protezione civile italiana ma vuole anche essere un modo per attivare la filiera produttiva italiana, dai produttori ai commercianti, dai fornitori ai servizi, un popolo di professionisti e lavoratori che non possono permettersi di fermarsi e che rappresentano la forza vitale del nostro Paese.

“Ho pensato fosse corretto, come uomo ed imprenditore, dare un segnale ed un contributo al mio Paese. Attraverso l’arte ma anche attraverso la filiera delle manifatture che, in questi giorni, vive momenti di disperazione. La nostra T- shirt è un simbolo di amore e di solidarietà, di speranza e comunione tra tutti noi italiani, che presto, con la nostra caparbietà, risorgeremo”. Matteo Tugliani, Fondatore di Moaconcept.

“Ho risposto con entusiasmo alla richiesta di collaborazione di Moaconcept, un brand italiano a cui sono legato da amicizia e che ha la nostra stessa mission aziendale, innovare nel rispetto del Pianeta e delle persone. Spero che questo contributo possa essere utile a portare aiuto e speranza al prossimo”. Federico Corneli Fondatore di Haikure

La T-shirt, nelle due versioni bianca e nera, è disponibile on-line su www.moaconcept.com e presso numerosi retailer che hanno adottato l’iniziativa con entusiasmo. Il costo è di Euro 29,00 e la devoluzione sarà di Euro 10,00 per ogni pezzo venduto. Il prezzo consentirà a tutte le aziende coinvolte di recuperare il costo del proprio lavoro.

Moaconcept ed Haikure hanno deciso, nel contempo, di essere i primi a sostenere la propria iniziativa tramite l’acquisto di strumentazione sanitaria per Euro 20.000.

Landing page acquisto: www.moaconcept.com/charity

Music,

Emis Killa lancia una rap challenge dedicata al Coronavirus

Emis Killa, a casa come tutti gli italiani, scrive e rilascia un freestyle il cui testo affronta e racconta la situazione attuale legata all’emergenza coronavirus, invitando alcuni colleghi rapper a fare altrettanto. In molti hanno risposto alla challenge.
Il brano del rapper è stato condiviso con i fan con un post su Instagram.


“L’Italia fra è in quarantena, ma per fortuna anche tutta la scena / Non vedo più gente scema, sai fra che forse ne è valsa la pena”, scrive Emis Killa nel brano. “Il messaggio è chiaro e tondo / Resta a casa salva il mondo/ Questo scemo dice “no no”/ Fino a che gli muore il nonno”.

Fashion,

Porsche Design presenta la nuova collezione Primavera Estate 2020

I nuovi modelli Porsche Design rappresentano perfezione e funzionalità, per uno stile che si riconferma purista e minimalista. Diversi i modelli che fanno parte della nuova collezione Primavera Estate 2020. Di seguito alcuni esempi:

Iconic series: P’8685 – Hexagon

Il nuovo modello Iconic, in edizione limitata, P’8685 Hexagon di Porsche Design, è la perfetta fusione della filosofia estetica di Porsche Design con il più alto livello di know- how ingegneristico. Il design maschile si ispira al blocco motore di una vettura sportiva: otto viti esagonali fissano la parte frontale della montatura, realizzata in titanio, donando all’occhiale da sole un aspetto unico, davvero sorprendente. La precisione e la stabilità della costruzione sono enfatizzate da una lavorazione esclusiva: ogni vite è infatti avvitata singolarmente a mano. La montatura leggera super performante è realizzata in plastica RXP® e le lenti polarizzate garantiscono il massimo comfort d’utilizzo. Il modello P’8685 è disponibile in una limited edition di 911 pezzi.

Iconic series: P’8478V – Colour of the Year 2020

Nel 1978 il Professor Ferdinand Alexander Porsche creò il modello P’8478, il primo occhiale da sole al mondo con lenti intercambiabili, una vera icona di stile che ancora oggi viene prodotta con un design immutato, best seller in tutto il mondo. Il suo look inconfondibile viene ora reinterpretato con la nuova edizione Colour of the Year. Il contrasto del blu brillante con i dettagli argento enfatizza così la forma a goccia delle lenti. Questo esclusivo modello viene consegnato in uno special pack che contiene al suo interno anche la colorazione argento specchiato. In edizione limitata di 2.000 pezzi.

P’8684 – Lasercut inspired

Ispirato all’iconico modello lasercut P’8663 del 2018, il modello P’8684 ne prosegue estetica e design. La forma piatta delle lenti aviator ne rappresenta un tratto distintivo. La montatura metallizzata è realizzata in plastica RXP® e gli elementi cut-out della parte anteriore ne enfatizzano la combinazione di materiali. Il design delle aste sottolinea lo stile minimal di questa straordinaria new entry.

P’8693 – Tributo al P’8479

Nel 1979 Porsche Design presentò l’iconico modello P’8479, un design con cui conseguì un incredibile successo, occhiali ancora oggi indossati da celebrities del mondo della musica e del cinema. Realizzato sulle basi più classiche dell’estetica di Porsche Design, il nuovo modello P’8693 affascina grazie al suo ponte metallizzato che, a contrasto e fissato con viti esagonali a battenti, corre lungo tutto il bordo superiore degli occhiali. Un modello maschile e tecnico. Il modello P’8693 a goccia è disponibile in quattro diverse colorazioni.

Fusion line – contrasto nella forma e nel materiale

I modelli Porsche Design serie “Fusion” sono caratterizzati da forti contrasti nella forma e nel materiale. Le altissime performance della plastica RXP® incontrano il prezioso metallo dando vita ad un gioco cromatico tra superfici lucide e opache. Una linea tecnica e futurista, completata da i modelli esclusivi nelle forme Karée, aviator e aviator quadrati (P’8365, P’8691, P’8692).

Liquid Titanium – come metallo liquido

La linea “Liquid” evidenzia ancora una volta la leggerezza e il comfort ottimale di vestibilità. La linea Liquid Titanium è composta da tre modelli (P’8363, P’8364, P’8688). Le aste 100% titanio creano un emozionante gioco di luci e ombre ottenendo un look esclusivo che fa tornare immediatamente in mente la storica Porsche 911. Le montature sono disponibili nella forma Karée e aviator, con la parte frontale in titanio o in RXP®

 

Fashion,

Dua Lipa continua la collaborazione con Pepe Jeans London

La pop star Dua Lipa lancia la sua seconda capsule collection per Pepe Jeans London per la primavera/estate. Per questa collezione la cantante ha tratto ispirazione dalle sue radici londinesi e dal tempo trascorso a Los Angeles, realizzando look cool ideali da indossare sul palco e fuori. La campagna è stata scattata da Charlotte Wales e cattura l’energia di Dua Lipa durante le esibizioni sul palco.

Lo sfondo color pastello nelle immagini crea il palcoscenico perfetto per far brillare la collezione, ricreando una sorta di spettacolo televisivo retrò. Questa seconda capsule collection reinventa con un tocco modern i look più iconici di fine anni Ottanta e inizio anni Novanta, proponendo blazer oversize, maglie cropped, abiti aderenti e minigonne metalliche. La palette è composta da colori effervescenti, quali il blu pastello, il giallo e il viola che si mixano perfettamente con la brillantezza del fucsia e dell’elettric lime.
Pepe Jeans London nasce nel 1973 nel cuore di Portobello Road a Notting Hill. Il denim è da sempre stata la passione e il dna del brand e anche in questa seconda capsule collection Dua Lipa X Pepe Jeans London sono stati riproposti e reinterpretati i best-seller della storia del marchio londinese. (ansa)

 

Fashion,

Anteprima celebra Topolino e Minnie con una capsule di borse

L’iconico Topolino e la sua fidanzata Minnie diventano protagonisti di una capsule di borse del marchio Anteprima disegnato da Izumi Ogino in collaborazione con la Walt Disney. Una nuova partenership che arriva dopo il successo della capsule dedicata a Frozen 2 realizzata per l’autunno-inverno 2019. La capsule Topolino comprende tre borse, viste sulla passerella della collezione autunno-inverno 2020, e una selezione di altre bags in vendita negli store Anteprima in Italia, Giappone e Cina. Si parte dall’iconica Wirebag (modello originale lanciato nel 1998 fatto di fibre tech intrecciate a mano), che diventa una clutch tridimensionale nella forma dei volti di Topolino e Minni, del diametro di 15.5 cm e nelle classiche tonalità di colore nero, con un motto di rosso per il fiocchetto di Minni.

Un accessorio piccolo ed elegante, che nel suo speciale materiale e nella sua texture diventa un piccolo gioiello da portare a mano, dalla vena ironica ma che ben si sposa con tutta la collezione Anteprima. La ball-shape Wirebag è funzionale grazie alla sua forma tondeggiante possiede infatti una buona capienza, e la catena removibile lunga 110 cm, fornita al”interno, permette di portare la borsa sia a mano che a spalla che crossbody adattandosi ai look più formali a quelli più casual. Ogni borsa è tessuta lavorando minuziosamente dei piccoli fili pvc di due millimetri, dotati di una grande leggerezza ed elasticità. Si aggiungono infatti alla collezione altri modelli come la Flat Luggage 24/7 item iconico di Anteprima, realizzata in una versione più grande con un manico più lungo e flessibile, declinata in una versione rosa e rossa e sempre con protagoniste le sagome delle due icone Walt Disney.            (Ansa)

Music,

“Me ne frego” di Achille Lauro è certificato disco d’oro

ME NE FREGO di Achille Lauro è CERTIFICATO DISCO D’ORO. Cresce il successo del brano con cui l’artista, attraverso le sue performance dirompenti e teatrali, ha rotto ogni schema dello spettacolo musicale sul palco dell’Ariston, confermandosi icona della musica e dello spettacolo. La certificazione è solo l’ultimo dei traguardi raggiunti da Lauro in questo 2020: dopo il successo al Festival di Sanremo, è stato nominato Chief Creative Director di Elektra Records da Warner Music Italy.

foto Luca D’Amelio

Recentemente l’artista ha annunciato il suo attesissimo ritorno sui palcoscenici più importanti d’Italia, con ACHILLE LAURO LIVE 2020, in cui presenterà sul palco il suo alter-ego “ACHILLE IDOL” IMMORTALE. A grande richiesta raddoppia infatti la data al Palazzo dello Sport di Roma: all’appuntamento già annunciato del 31 ottobre si è aggiunta una nuova data, il 30 ottobre. Oltre alla doppietta nella sua città, il tour- prodotto da F&P, toccherà anche le città di Milano (17 ottobre – Lorenzini District), Torino (19 ottobre – Teatro della Concordia), Cesena (22 ottobre – Nuovo Carisport), Napoli (24 ottobre – Casa della Musica), Firenze (28 ottobre – Tuscany Hall). I live di Achille Lauro non saranno semplici concerti musicali, ma vere e proprie performance artistiche e teatrali: luci, suoni, scenografie, costumi e performance per un live ispirato alle più grandi produzioni internazionali.

Fashion,

Rodenstock omaggia le grandi dive degli anni 60

Grazie a design provenienti dai suoi preziosi archivi, Rodenstock presenta una collezione di eyewear sole senza tempo. Le nuove montature, esclusive ed innovative, rappresentano degli autentici simboli della storia del brand e della sua capacità di guardare al futuro: un mix di semplicità, comfort e creatività. Muse ispiratrici della nuova collezione eyewear sole di Rodenstock alcune grandi dive degli Anni ’60 che in quel decennio indossavano gli occhiali del brand tedesco. Attrici indimenticabili che hanno fatto la storia del cinema internazionale e che, ancora oggi, sono prese ad esempio per la loro infinita classe. Senta Berger, Marianne Koch, Sofia Loren ed Elke Sommer, volti e icone di uno stile eterno. Alla loro immensità ed alle emozioni che hanno regalato ad intere generazioni, è dedicata la collezione raffinata di Rodenstock.

In un mondo sempre più complesso, c’è una crescente domanda di design che sappiano stupire e farsi scegliere in modo immediato. La nuova collezione Rodenstock, attraverso linee semplici, unisce un forte senso dell’estetica alla funzionalità dei materiali. I nuovi modelli, dallo stile minimal, sono pensati per un utilizzo quotidiano di grande stile, simboli di femminilità ed eleganza romantica. La linea Sun Highlights  rappresenta il massimo comfort unito ad un design moderno. Sinonimo di un look raffinato e dal twist classico, propone modelli da indossare grazie alla combinazione di materiali di alta qualità in titanio e RXP®. Il design delle aste li vuole molto sottili ed estremamente leggeri. Effetti 3D per la linea Layered, la cui combinazione di acetato trasparente produce un effetto straordinario che dona a questi modelli un aspetto tridimensionale. Realizzati in acetato italiano di alta gamma, simboleggiano la qualità che Rodenstock rappresenta nel mondo da sempre. Tradizione e tecnologia, un binomio che rappresenta Rodenstock dal 1877, anno della sua fondazione.

 

 

 

 

Music,

Francesca Michielin per “Riserva naturale” ha chiamato i Coma Cose

La musica non si ferma: dopo il primo appuntamento dello scorso giovedì al Rocket di Milano, in cui è stato presentato in anteprima GANGE feat. Shiva, ieri sera Francesca Michielin ha ideato un modo unico per coinvolgere i suoi fan, ancora una volta, in un’altra esperienza speciale, in attesa del nuovo album FEAT in uscita venerdì 13 marzo per Sony Music. Francesca ha pensato, in via del tutto eccezionale, a un’alternativa per raggiungere tutto il suo pubblico, seppur a distanza: trasformando il suo Urban Orchestral Set in un appuntamento online andato in onda dalle Officine Meccaniche. È infatti con lo streaming, a porte chiuse, dallo storico studio di registrazione milanese, che ieri la pagina Facebook ufficiale di Francesca Michielin ha raggiunto oltre mezzo milione di utenti.

Un set unico, che ha coinvolto in modo innovativo i fan della cantautrice, con arrangiamenti completamente nuovi di alcuni dei suoi brani più noti, impreziositi da una nuova veste con pianoforte, quartetto d’archi e percussioni. Durante il set è stato presentato in anteprima il brano RISERVA NATURALE feat. Coma_Cose, disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali, e il duo milanese che fonde rap e cantautorato si è unito a Francesca per un finale magico. Così Francesca racconta il nuovo featuring: “Riserva Naturale è un pezzo molto speciale per me, perché descrive i momenti che ho vissuto appena sono arrivata a Milano quando, venendo da una dimensione più bucolica ho dovuto affrontare la sensazione di spaesamento tipica della vita in città. In quel periodo ci sono state delle persone che mi hanno aiutato ad adattarmi a questa nuova realtà più urban, anche attraverso la loro musica, come i Coma_Cose, mi ritrovavo molto nei loro brani. Ho deciso di chiamarli per questa collaborazione, di cui sono molto felice e onorata”.

 Ed è così che il duo milanese descrive invece l’esperienza con Francesca Michielin:“Collaborare con Francesca è stato un bel viaggio la sua attitudine e il suono della produzione ci hanno convinto al primo ascolto, siamo molto felici di essere saliti a bordo del suo nuovo disco”.

Proseguono intanto le vendite per il grande evento live del 20 settembre 2020 al Carroponte di Milano mentre cresce l’attesa per l’album FEAT, 11 tracce, 11 featuring frutto delle collaborazioni della giovane cantautrice con i nomi più importanti e interessanti del panorama musicale attuale.

 

Music,

Ringo Starr dei Pinguini è il brano più trasmesso dalle radio

RINGO STARR, il brano con cui i Pinguini Tattici Nucleari hanno raggiunto il podio alla 70esima edizione del Festival di Sanremo continua ad essere un fenomeno inarrestabile. La canzone ha conquistato la prima posizione della classifica EarOne, diventando così il brano più trasmesso della settimana dalle radio italiane, ed è anche uno dei più ascoltati con oltre 8 milioni di stream. Il pezzo è contenuto in FUORI DALL’HYPE RINGO STARR (certificato disco d’oro), il repack dell’album uscito per Sony Music lo scorso 7 febbraio, ai vertici delle classifiche dei dischi più venduti. Un successo incredibile anche per il videoclip ufficiale, che ha superato 5 milioni di visualizzazioni su YouTube, una citazione dell’indimenticabile ballo Incanto sotto il mare di Ritorno al futuro, in cui il leader Riccardo Zanotti è vittima di un improbabile tragitto temporale che lo catapulta negli anni ’50.

RINGO STARR è un mix di pop, rock e funky impreziosito da un arrangiamento orchestrale ricchissimo in cui la band, tra citazioni beatlesiane, ironia e giochi di parole si fa portavoce della generazione a cui appartiene, prendendo il famoso batterista dei Fab Four come metafora esistenziale. Una sorta di inno alle seconde linee, ai personaggi che stanno in ombra, come le stelle minori che pur non essendo quelle più visibili sono luminosissime.

 foto di Paolo De Francesco

4 dischi, più di 140 milioni di streaming sulle piattaforme digitali, 3 dischi d’oro (i singoli Irene e Verdura e l’album Fuori dall’hype), un fumetto interamente dedicato a loro diventato un best seller su Amazon.it, un tour sold out nei club durante la primavera e l’estate e il meritatissimo terzo posto sul podio del Festival di Sanremo. #Machilavrebbemaidetto! In pochi anni i Pinguini Tattici Nucleari hanno fatto moltissima strada e non smettono di inanellare successi, conquistando pubblico e critica con le loro personalità, coerenza e forza espressiva.

 

Music,

Torna AMALIA GRE’ con BEIGE il nuovo album

L’album “Beige” è un omaggio agli standard jazz che hanno segnato la vita artistica e personale della cantautrice Amalia Gré, nome d’arte di Amalia Grezio, cantautrice, designer e pittrice italiana. Gli undici brani scelti da Amalia sono stati riadattati e riarrangiati secondo il suo personalissimo stile, cucendo addosso ad ogni canzone una nuova veste.

 «Il jazz per me è beige, non passa di moda, rimarrà sempre come musica di ribellione, valvola di sfogo e cuscino culturale maestoso sul quale io mi appoggio e mi appoggerò, avendo fatto tesoro di questo bagaglio immenso che sempre mi sosterrà – dichiara Amalia GréMi ha dato le ali. Ho conquistato la libertà espressiva che ti dà l’arte di improvvisare, propria del jazz. Ma mi sono liberata ancora di più, quando poi ho deciso di scavalcare le regole che anche il jazz imponeva. L’ho ristrutturato, destrutturato e ne ho fatto casa mia, con ritmiche e strutture personali. Ringrazio la vita di aver avvicinato la mia anima a questa arte e di andarci a braccetto».

 

Questa la tracklist di “BEIGE”: “Goodbye Pork Pie Hat”, “You Go To My Head”, “My Foolish Heart”, “After You’re Gone”, “I’ll Write A Song For You”, “Autumn Leaves”, “Body And Soul”, “S’posin”, “The Good Life”, “Autumn In New York”, “I Don’t Want To Set The World On Fire”.

L’album è stato anticipato dal singolo “Goodbye Pork Pie Hat”, una rivisitazione del classico jazz di Charles Mingus reso celebre da Joni Mitchell, che ne ha scritto il testo. Il brano è disponibile in due versioni: quella radio-edit, con un’intro sensuale ed elegante, e quella presente all’interno del disco.

 «“Goodbye Pork Pie Hat” è il brano che una splendida sera d’estate ho ascoltato a San Francesco al Prato a Perugia suonato dall’orchestra di Gil Evans, e che mi ha fatto decidere che sarei diventata una cantante di jazz – racconta Amalia GréÈ lo standard americano con cui ho cominciato il mio percorso musicale».

 

 

Fashion,

CANDIANI presenta il primo denim biodegradabile della storia

Candiani Denim ha presentato il primo Denim stretch biodegradabile che sia mai stato prodotto nella storia della tessitura mondiale.COREVA®,  questo il nome dell’innovativa tecnologia sviluppata e brevettata da Candiani Denim, che consente l’uso di una fibra vegetale, ricavata dalla gomma naturale, in sostituzione delle fibre sintetiche. Una tela Denim per la prima volta prodotta senza l’utilizzo di plastiche e micro plastiche. COREVA® Stretch Technology sostituisce gli elastomeri sintetici ottenuti comunemente dal petrolio senza comprometterne l’elasticità, le qualità fisiche e la durata. Questa rivoluzionaria tecnologia cambia totalmente l’intero mondo della produzione Denim e permette all’azienda italiana, definita “The Greenest Mill in the Blue World”, di presentare al mercato un prodotto che rivoluziona i paradigmi di un intero settore industriale.

Il primo brand che ha potuto utilizzare questa nuova tela stretch é l’olandese DENHAM, partner fidelizzato e storico della tessitura italiana, con una collezione totalmente prodotta attraverso la tecnologia COREVA®.  I primi jeans elasticizzati al mondo completamente biodegradabili sono già in vendita presso gli store ed il sito del brand. In un’industria del Denim che continua ad evolvere, la sostenibilità rimane una guida ed un obiettivo imprescindibile. Questa nuova generazione di selvedge Denim creati in collaborazione tra Candiani Denim e Denham rappresentano un nuovo punto d’arrivo mai raggiunto in precedenza in questo segmento.

Una nuova era di Denim nati da materiali bio e risorse rinnovabili consentita dalla ricerca instancabile e dal talento di Alberto Candiani, quarta generazione della famiglia Candiani, il cui impegno in chiave sostenibile ha consentito all’intero settore di volgere lo sguardo ad un futuro di assoluta attenzione all’ambiente e allo sviluppo di un’industria sostenibile: “In un mondo dove le risorse stanno diminuendo e c’è un eccesso ingestibile di capi di abbigliamento da smaltire, é un dovere di tutti guardare ad un consumo e ad una produzione sostenibili, con una massima attenzione a  risorse rinnovabili, materiali biodegradabili e compostabili. Il mondo del Denim dev’essere in prima linea in questa rivoluzione, non perché ci sia una domanda, semplicemente perché é corretto farlo”. 

 In quanto partner nella ricerca e nello sviluppo di questa rivoluzionaria tecnologia, il primo range di jeans prodotti con la tecnologia COREVA® sono disponibili in esclusiva da Denham. Una parte della nuova “Life is Movement” collection, che propone le ultime innovazioni di Denim a basso impatto ambientale, é dedicata a questa grande innovazione attraverso una limited edition numerata dei modelli più iconici del brand.

 

 

 

 

 

Music,

Unica data italiana per DJ SNAKE al NAMELESS MUSIC FESTIVAL

È DJ SNAKE il primo headliner della line-up dell’ottava edizione del NAMELESS MUSIC FESTIVAL, l’evento di musica dance urban che avrà luogo dal 30 maggio al 2 giugno 2020 ad Annone di Brianza. Dopo tre anni DJ SNAKE, produttore francese tra i maggiori esponenti della musica elettronica mondiale, torna in Italia per un’unica data. SNAKE vanta collaborazioni con alcuni tra gli artisti più noti al mondo come Lady Gaga, Kanye West, Justin Bieber e Major Lazer. L’abilità di DJ SNAKE nel fondere divertimento e melodie lo ha reso tra i dj più celebri al mondo: dopo aver raggiunto il successo planetario con il brano ‘Turn Down for What’ featuring Lil Jon, nel 2015 entra nella storia della musica contemporanea realizzando con MØ e Major Lazer la hit ‘Lean On’ (sette dischi di platino in Italia), un disco che ha raggiunto le vette di tutte le classifiche mondiali e si è aggiudicato il titolo di canzone più ascoltata del mondo nel 2015 su Spotify con oltre 1,3 miliardi di streams. Nel 2016 DJ SNAKE debutta con ‘Encore’ il primo album: il disco include la hit globale ‘Let me Love You’ featuring Justin Bieber (sei dischi di platino in Italia FIMI/Gfk), la quale colleziona oltre 1,2 miliardi di stream su Spotify e 828,9 milioni di visualizzazioni su YouTube. Nel 2018 pubblica il brano reggaeton/moombaton ‘Taki Taki’, certificato doppio platino in Italia e con oltre 884,5 milioni di stream su Spotify, che vede il featuring di celebri artisti come Selena Gomez, Cardi B e Ozuna e rimane in vetta alla Global Spotify Chartper più di un mese. Dopo essere stato headliner a Coachella, nel 2019 pubblica ‘Loco Contigo’, 346,2 milioni di stream egià certificato doppio platino in Italia, con il re del raeggeton J Balvin e Tyga: il brano anticipa ‘Carte Blanche’, il secondo album di DJ SNAKE uscito il 26 luglio scorso a cui hanno collaborato i nomi più celebri della scena musicale internazionale come Cardi B, Selena Gomez, Majid Jordan, Sean Paul Gashi e J Balvin.

Sull’onda dell’enorme successo dell’edizione 2019  che ha registrato oltre 50.000 presenze e richiamato pubblico da tutta Europa, il NAMELESS MUSIC FESTIVAL, che negli anni ha ospitato sul Lake Tent Stage dj e producer di fama internazionale del calibro di Axwell /\ Ingrosso, Alesso, Armin Van Buuren, Steve Aoki, Lost Frequencies, Don Diablo, e sul Mountain Stage alcuni degli artisti più promettenti del mondo rap, trap, indie e rock italiano come Carl Brave, Salmo, Sfera Ebbasta, Guè Pequeno, Fabri Fibra, Ghali, Ex-OtagoNoyz Narcos, Rkomi Capo Plaza, si prepara a riaprire i battenti e a rinnovarsi completamente.

Dopo cinque anni passati a Barzio, nella perla della Valsassina, l’eventosi trasferisce in una vastissima area di 400.000 mq situata ad Annone di Brianza, in provincia di Lecco. Gli enormi spazi a disposizione, immersi nella natura incontaminata, permetteranno a NAMELESS di ampliare ancora di più spazi e servizi, al fine di accogliere in totale sicurezza un pubblico sempre più numeroso. Il festival che negli anni è cresciuto esponenzialmente è diventato uno degli appuntamenti più attesi del panorama musicale dance urbana livello internazionale e riconosciuto in Italia anche a livello istituzionale con il patrocinio dei comuni di Annone Brianza (LC) Molteno (LC), che ospiteranno il festival e il suo pubblico.

NAMELESS MUSIC FESTIVAL, che ha da sempre legato la sua immagine alla naturale bellezza dell’area che lo ha ospitato, continuerà anche nella prossima edizione a dare un forte impulso al tema della sostenibilità ambientale. La strada iniziata nel 2019 con lo slogan “New Leaf, New Life”, ha già portato al consumo nell’ultima edizione di 73.941 bicchieri, 21.055 contenitori, 24.192 bottiglie e 10.000 posate in materiale completamente biodegradabile. Eliminare la plastica usa e getta è il primo passo di un percorso che mira a rendere l’evento completamente ad impatto zero per il territorio che lo ospita negli anni a venire.

 

Fashion,

SUPERFUTURA le nuove sneaker by MOACONCEPT

Le chunky sneaker Moaconcept SUPERFUTURA sono senza alcun dubbio il trend meglio accolto dagli appassionati di sneaker internazionali. Rientrano a pieno titolo in questo segmento e sono state accolte da protagoniste dai trend  setter di questa fenomenale ed eclettica industry. Proposte per la Donna, le Superfutura vanno dai make up total white a quelli più eccentrici,  con dettagli laminati, inserti animalier o con utilizzo di tessuto bouclé. Le suole oversize in gomma ultraleggere forniscono il massimo comfort pur consentendo le maxi dimensioni di questi modelli divenuti i nuovi must have del brand.

Una collezione di forte impatto che affianca la main collection Master of Arts, la linea identitaria e fondante del successo di Moaconcept nel mondo.

Le Moaconcept Superfutura sono in vendita nei migliori retailer internazionali e su www.moaconcept.com