Browsing category

Fashion

Fashion,

Dolce & Gabbana hanno scelto Siracusa per festeggiare i 10 anni dell’Alta Moda

Una processione, gli angeli, la Madonna addolorata e il Gesù risorto ed anche la Cavalleria Rusticana con tutti i personaggi. Siamo solo al momento che precede la sfilata ed è già spettacolo che affascina quello messo in scena in piazza Duomo a Siracusa da Dolce & Gabbana che hanno scelto la Sicilia per celebrare i dieci anni dell’Alta Moda. In prima fila le attese celebrities: da Mariah Carey a Sharon Stone, da Helen Mirren a Drew Barrymore, passando per Ellen Pompeo. La nostra Monica Bellucci che osserva la figlia Deva Cassel sfilare e poi corre nel backstage per accertarsi delle condizioni per un piccolo mancamento in passerella. Ma c’è anche Christian Bale con la moglie ed il figlio e Kitty Spencer. 


    Per lo sport due fuoriclasse: il campione del mondo della MotoGp Fabio Quartararo e l’attaccante del Bayern Monaco Robert Lewandowski. Seduti ai tavolini i circa 750 ospiti degli stilisti, la loro D&G Family, cresciuta negli anni. Sfilano le 106 modelle sulla passerella e nella scalinata ricreata accanto al Duomo creando un effetto coinvolgente. I due stilisti avevano promesso che il nero sarebbe stato il colore predominante, così come avevano promesso i tributi e gli omaggi alla cultura siciliana ed al luogo che li sta ospitando. 
    Ed allora la cappa in oro è un omaggio al tabernacolo della Cappella del Santissimo Sacramento in Cattedrale. Ci sono i putti del barocco, bianchi, candidi, e poi i fregi in stile barocco ricreati da più di 380 fiori nella cappa di seta. C’è il tributo a Santa Lucia ed alla sua virtù in argento e con una corazza d’oro. Gli abiti in pizzo e macramè. Ci sono i veli, ma anche giarrettiere e reggiseni che si intravedono. Stasera la D&G family si trasferisce nel borgo marinaro di Marzamemi per la presentazione dell’Alta sartoria – collezione uomo. (ANSA). 
   

Fashion,

MCS festeggia i 35 anni con una capsule Collection ispirata al cinema di Sergio Leone

In occasione della celebrazione dei 35 anni del brand, MCS amplia la selezione di t-shirt per l’estate 2022 con una serie di nuove proposte, maglie dalle grafiche heritage ispirate al vecchio West americano, da sempre principale riferimento del brand. La linea di t-shirt, che si inserisce all’interno della capsule celebrativa del marchio, presenta una vasta gamma di stampe folk con colori preziosi, scritte evocative, dettagli a stelle e strisce e richiami al cinema di Sergio Leone.

Alla speciale capsule si affiancano le classiche e immancabili maglie bianche o colorate in tinta unita nelle sue varianti con taschino o basic con l’iconico logo del rider ricamato, tutte caratterizzate dalla qualità dei tessuti, in 100% cotone per affrontare in freschezza le giornate più roventi.

Fashion,

Cate Blanchett è l’ambasciatrice della nuova collezione di alta gioielleria di Louis Vuitton, Spirit.

Nella campagna firmata dal fotografo Solve Sundsbo, l’attrice posa in una serie di cinque ritratti, incarnando con naturale eleganza i temi della collezione – Liberty, Fantasy, Grace, Radiance e Destiny – scelti dalla direttrice artistica delle linee Orologi e Gioielleria, Francesca Amfitheatrof.

“Sono incredibilmente felice – commenta la diva – dell’opportunità di collaborare con Louis Vuitton, una maison davvero iconica con un’enorme patrimonio culturale. Indossare i magnifici gioielli creati da Francesca Amfitheatrof è un piacere meraviglioso e Nicolas Ghesquière, come sempre, mi stupisce e m’ispira”.
    (ANSA).
   

Fashion,

Sfilata a Lisbona per Max Mara Resort 2023

Nei giardini della Fondazione Calouste Gulbenkian

Dopo aver sfilato a Ischia nel 2021, la collezione Max Mara Resort 2023 è stata presentata nei rigogliosi giardini della Fondazione Calouste Gulbenkian di Lisbona, struttura ricca di opere d’arte. Tra queste, un dipinto dell’artista Nikias Skapinakis, mostra Natalia Correia, poetessa e attivista sociale del secolo scorso, con altre due donne sedute ai suoi piedi.

E’ lei la musa ispiratrice della nuova collezione, una donna straordinaria dall’animo ribelle che ha animato la scena culturale del Portogallo nella prima metà del XX secolo. Basti pensare che la sua “Antologia de Poesia Portuguesa Erotica e Satirica”, venne bandita dalle autorità alle quali lei si opponeva.

Per Max Mara la figura della poetessa si traduce in capi dalla silhouette voluttuosa e morbida, che di tanto in tanto si trasformano in gonne arrotolate di abiti tridimensionali. Ma anche in tubini seducenti, perfetti per eventi mondani, come le serate di gala nelle quali la poetessa veniva fotografata. A quasi ogni abito corrisponde un cappotto da abbinare, of course.

Le donne ai piedi della poetessa nel ritratto, sono amiche intellettuali della Correia, poetesse e artiste anch’esse, come Fernanda Botelho e come la pianista Maria Joao Pires. Per loro Max Mara ha realizzato abiti in taffetà plissé, gonne a corolla, tubini a pieghe. I “Lencos de namorados do Minho” sono un’altra romantica tradizione portoghese, tipica della regione del Minho, simbolo di un rituale di conquista: i “Fazzoletti degli innamorati” rappresentano la più genuina forma poetica e artistica usata dalle ragazze in età da marito che ricamavano un quadrato di lino o di cotone con messaggi o simboli d’amore per conquistare il cuore del loro amato. Il Lenco de namorados do Minho è un prodotto artigianale certificato ed è un marchio registrato e di indicazione geografica in titolarità di Adere-Minho. Cuori, fiori e colombe resi nello stile dei fazzoletti degli innamorati fanno la loro comparsa nelle stampe di Max Mara e sulle spille costellate di cristalli. (ANSA).

Fashion,

AW LAB sceglie la fotografa ucraina Valerisssh che insieme a Tea Hacic daranno vita alla seconda edizione di PERFETTA

AW LAB presenta la seconda e attesa edizione di Perfetta, il format digitale volto a supportare le ragazze nella crescita personale verso un nuovo modello di femminilità consapevole, lontana dagli stereotipi di genere. La fotografa Ucraina Valerisssh è la protagonista di questa nuova fase del progetto e, insieme a Tea Hacic, interagirà con la community di AW LAB sui temi dell’autostima e della consapevolezza di sé. Trovare sé stessi quando tutto intorno sembra essere negativo, è questo il tema della prima puntata della seconda edizione di PERFETTA.

A raccontarsi Valerisssh, fotografa ucraina di 20 anni che ha lasciato il mondo a bocca aperta con i suoi Tik ToK da un bunker durante il conflitto che sta colpendo il suo Paese. La sua storia ci racconta della voglia di trovare un equilibrio interiore, cercando di fare ironia anche delle cose peggiori per renderle meno dolorose e trovare piccoli elementi positivi dai quali prendere l’energia. L’obiettivo di Perfetta è consentire a tutti un momento di riflessione, al fine di fare delle proprie legittime fragilità una forza. Ora Valerisssh vive e lavora in Italia, Paese che l’ha accolta e le ha dato una nuova speranza.

L’appuntamento con Valerisssh e Tea Hacic nasce in collaborazione con New Balance. PERFETTA è visibile sui canali social di AW LAB.

Fashion,

Jeremy Scott per MOSCHINO RESORT rievoca gli outfit sixty di Sharon Tate, Cher e Diana Ross

Con la nuova collezione Moschino Resort 2023 disegnata da Jeremy Scott sembra di vedere Sharon Tate, l’attrice sposata con il regista Roman Polanski, che morì a soli 26 anni, nella strage di Cielo Drive del 1969, assieme ad altre cinque persone, passeggiare con i suo stivali di lattice colorati e gli abiti corti per le strade di Los Angeles.

In altri momenti nella stessa collezione si è certi di aver incontrato Diana Ross, mentre calata in pantaloni scampanati e top fatti a uncinetto, balla scatenata in un beach party a Waikiki.

Infine, facendo due salti in “discotecas” ad Acapulco, siamo certi di aver ballato accanto a Cher vestita con un tuta stampata a colori psichedelici. Benvenuti nel 1969. La nuova collezione Moschino Resort 2023 disegnata da Jeremy Scott rievoca un’epoca lontana, di glamour sotto al sole, senza dimenticare alcuni accenti di contemporaneità. (ANSA).

Fashion,

CRUNA presenterà a Firenze la sua collezione Spring Summer 2023

Durante Pitti Uomo il brand menswear vicentino nato del 2013 presenterà la collezione Spring Summer ’23. I pilastri su cui Cruna ha basato il suo successo sono estremamente attuali: rigoroso Made in Italy e filiera corta, garantiti dalla collaborazione con i laboratori storici della tradizione manifatturiera veneta, design innovativi ma rispettosi dei codici della cultura stilistica italiana, utilizzo esclusivo di materiali pregiati.

La nuova collezione la cui palette colori si sviluppa tra blu, grigi, marroni, neutri, pastelli, malva e cedro, è suddivisa in MainNatural Wonders e Active. Tre proposte che poggiano su un comune denominatore, l’ispirazione a modelli iconici reinterpretati in chiave Elevated Casual, che si differenziano nell’utilizzo di materiali e occasioni d’uso. Una collezione, dai fit perfetti, che parte da una proposta di pantaloni evoluta e si apre su blazer dal taglio contemporaneo, una raffinata maglieria e un’inedita collezione di camicie. 

Main: protagonisti indiscussi i pantaloni che hanno fatto di Cruna un must. Lini, cotoni, fresco lana. Esclusive Marzotto per Cruna per la camiceria, con leggerissimi tessuti in 100% lana. Anche in popeline con riga bastoncino e candy stripes in palette pastello. Spicca la camicia Reef, ispirata alle classiche bowling shirt.

Natural Wonders: dedicata a fibre naturali e certificate, creata con tessuti realizzati a partire da filati 100% naturali tinto filo, esprime la ricerca del brand sul fronte della sostenibilità e ne racconta il suo approccio etico. Un range di total look che verte su fresco lana natural comfort, blend lana/seta e lino/cotone, lino naturale, cotoni puri, gabardine, twill, oxford ed herringbone. Geometrie grafiche con micro disegnature, principe di galles, riga bastoncino, tele rigate. 

Active: massimo comfort senza rinunciare allo stile, capi realizzati in tessuti stretch, ingualcibili, traspiranti e no iron. Protagonisti assoluti tessuti tecnici high-perfomance e soft touch, lane e cotoni tecnici extra light e stretch, seersucker tecnico ad alta traspirabilità, denim stretch, tessuti top di gamma come gli active giapponesi. 

Cruna inizia il suo percorso come brand specializzato nel segmento dei pantaloni da uomo. Collezioni il cui racconto scorre tra artigianalità, tessuti performanti e di grande qualità, cura assoluta dei dettagli e una ricerca continua su modellistica e fit. Un range di pantaloni da uomo autenticoe definitivo. L’innovazione tecnica e stilistica di Cruna, i suoi valori evidenti, hanno consentito al brand di imporsi come uno dei migliori specialisti del pantalone del nostro Paese. Vestibilità impeccabili e precursione dei trend, sono tra i principali fattori di fidelizzazione dei suoi clienti. Un progetto “from bottom to up”, che parte dal pantalone, prodotto cardine dell’abbigliamento maschile, e si sviluppa su una collezione total look puramente Made in Italy, composta da una scelta rigorosa di capospalla e maglieriache compongono l’anima di un brand dalla fortissima identità, che ha il raro pregio di rompere gli schemi e guardare al futuro senza esasperazioni. Forte di una vera passione per il “saper fare” di una terra che ne ha sempre dato grande dimostrazione. 

Fashion,

Nuova collaborazione tra la giornalista e blogger Silvia Berri e ATLANTIC STARS

L’energia più vitale degli anni ’80: skate culture, surf ejogging. L’esplosione di coloree la positivitàsenza confini, la cura per i dettagli e la riconoscibilità, sono alla base della nuova collezione SS22 di Atlantic Stars. Una vera e propria filosofia con cui si è misurata l’eclettica Silvia Berri, giornalista, manager e blogger per passione.

Da oltre vent’anni Silvia si occupa di comunicazione e marketing, milanesissima, diplomata al Liceo Classico Manzoni e laureata a pieni voti in Diritto Internazionale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano dove ha anche svolto attività di ricerca in Storia Contemporanea. La collaborazione nasce grazie ai colori, il valore e la caratteristica fondamentale di Atlantic Stars, e la nota rappresentativa di Silvia che da sempre si contraddistingue per il suo modo unico di mixarli e utilizzarli nei suoi outfit. Le sneaker Atlantic Stars si sono sempre integrate perfettamente nei look di Silvia, una passione che è diventata presto una collaborazione spontanea come brand ambassador e, in seguito, come Fashion Consultant delle nuove collezioni. La collezione SS22 si è così rinnovata nei colori e nei materiali dove spicca l’attento restyling dei suoi due best seller: Nanto e Ghala cui si aggiungono i suoi primi modelli chunky, le gemelle “diverse” Ava e Grace che raccontano, nella doppia versione slip-on e laccetti, l’approccio più fashion del brand al segmento sneaker. 

I nuovi make-up si presentano in tre diversi style: la linea Fresh Pop, la più vicina alla natura Eighties del brand, presenta colori fluo e le stelle risaltano in accostamenti vivi e dalla forte personalità, la linea Pastello, con delicate e tenui nuance per le occasioni più formali, e infine la versione Safari, un omaggio al mondo animalier, con dettagli in pitone, leopardo o zebra sulle stelle e sugli spoiler, abbinati perfettamente a tonalità che si stagliano sui colori del deserto. “Io e Atlantic Stars siamo tutto e il contrario di tutto.Siamo camaleontici, un giorno gipsy, un giorno bon ton, uno rock and roll e così le scarpe Atlantic Stars si prestano a mille interpretazioni a seconda di chi le indossa. Sui giovani, gli uomini, le donne e le signore, cambiano sempre mantenendo però un tocco di tradizione ericonoscibilità pur innovandosi ad ogni stagione.” Silvia Berri

Fashion,

Il campione del mondo di Formula 1 LEWIS HAMILTON è il nuovo testimonial di VALENTINO PINK P.P.

Sir Lewis Hamilton, sette volte campione del mondo di Formula 1, è tra i primi Di.Vas (definizione da DI.fferente VA.lues = Divas) di Valentino uomo che si presta per la campagna pubblicitaria Valentino Pink P.P. Il Valentino DI.VAs è un personaggio poliedrico di codici e valori interiori, creato dal direttore creativo della maison Pierpaolo Piccioli. Per lo stilista, dal cinema, alla musica, dalla letteratura allo sport, ciascun Di.Vas svolge un ruolo chiave nel sostenere la nuova visione guadagnando in diversità. Hamilton entra nei valori di Piccioli con la sua autenticità.
    Considerato uno dei piloti di maggior successo in Formula1, l’approccio di Lewis fuori pista è dedicato, attraverso la sua posizione e la sua piattaforma, a guidare il cambiamento nel motor-sport per le generazioni future.

Nel 2021 Lewis ha lanciato una fondazione, Mission 44, che mira a sostenere i giovani provenienti da gruppi sottorappresentati in Regno Unito, attraverso partnership strategiche, collaborazioni, donazioni e advocacy. “Grandi cose accadono – commenta il pilota – quando abbracciamo il nostro io autentico, ma accadono cose ancora più grandi quando ci riuniamo per scambiare le nostre visioni, valori e creatività. Sono onorato di unire le forze con Pierpaolo e Valentino, un marchio che ho da tempo ammirato, per celebrare la Pink PP Collection”.


    “Nella sua breve biografia su Instagram, Lewis scrive ‘Uguali diritti per tutti. L’amore è tutto’. Poche parole che vogliono dire molto. Lewis è un interprete, è in grado di usare la sua energia per esprimere la sua autenticità. Il talento che diffonde con tutta la sua persona va ben oltre la sua sportività eccellenza e abbraccia tutto ciò che fa”.
    Hamilton lavorerà anche su Valentino the Narratives, la prima campagna di solo testo del settore che invita noti personaggi a prestare la propria voce per creare campagne di grande impatto.
    In autunno Hamilton presterà una citazione personale a questa iniziativa sul tema di “Amore”, che verrà visualizzata in finestre selezionate di librerie indipendenti all’interno Londra, segnando la prima volta che la campagna entrerà nel Regno Unito. (ANSA).

Fashion,

Arriva la Fondazione Versace per il Pride month 2022 a sostegno comunità Lgbtqia +

Capri Holdings Limited, a cui fanno capo i marchi Versace, Michael Kors e Jimmy Choo, annuncia in una nota la creazione di The Versace Foundation in relazione al Pride month 2022.

epa08040268 Italian designer Donatella Versace arrives for The Fashion Awards at the Royal Albert Hall in Central London, Britain, 02 December 2019. The awards showcases individuals and businesses that have contributed to the British fashion industry. EPA/WILL OLIVER

La società ha promesso 10 milioni di dollari destinati alla missione della fondazione di promuovere e sostenere programmi, progetti e attività progettati per generare consapevolezza e sostegno per la comunità LGBTQIA +. (ANSA)

Fashion,

Marco De Vincenzo nuovo direttore creativo di Etro controllata da fondo L Catterton

Marco De Vincenzo é il nuovo direttore creativo di Etro, la maison del lusso fondata nel 1968 da Gerolamo Etro e ora controllata dal fondo di private equity L Catterton. Dal primo giugno – si legge in una nota – De Vincenzo coordinerà le diverse collezioni donna, uomo e home.

Il debutto di Marco De Vincenzo alla guida stilistica della maison avverrà con la collezione donna primavera/estate 2023 durante la prossima edizione di Milano Moda Donna a settembre 2022.

Dopo il diploma allo Ied-Istituto europeo di design di Roma, nel 2000, De Vincenzo ha stretto una lunga collaborazione con Fendi per le linee accessori, per poi lanciare la sua linea di prêt-à-porter femminile nel 2009, anno in cui è stato insignito del primo premio del concorso Who is on next?, organizzato da Altaroma.

(ANSA).
   

Fashion,

Dai funghi arriva la nuova borsa green di Stella McCartney in pelle di micelio

Stella McCartney annuncia l’arrivo in commercio della sua nuova borsa green, la Frayme Mylo, realizzata in pelle di micelio, ovvero di funghi, avvistata già sulla passerella dell’ultima sfilata della griffe nel marzo scorso. Il lancio della borsa fa parte della più ampia campagna estiva del marchio, intitolata “Fashion Fungi”, che fa un viaggio psichedelico nella natura. Fondato sull’idea che i funghi ci connettono tutti, la campagna è ispirata alle qualità trasformative e trascendentali di questi incredibili organismi, come si vede nel documentario Fantastic Fungi.

La campagna vede la partecipazione del micologo britannico e autore di Entangled Life Merlin Sheldrake, che aiuta a raccontare la storia intrecciata di funghi e umanità, colmando il passato della nostra specie e fornendo speranza per il futuro del nostro pianeta. Collaborazioni esclusive includono esperienze con rinomati chef di tutto il mondo Raymond Blanc, Mary McCartney, Sophia Roe e SunPedal, esplorando il potenziale dei funghi come fonte di cibo vegano sostenibile e nutriente. La campagna è accompagnata dal musicista e compositore Cosmo Sheldrake, che ha creato una musica sintetizzante ultraterrena dalla crescita dei funghi.

“È stato un onore collaborare così strettamente con Stella e il suo team -commenta Dan Widmaier, Fondatore e ceo Bolt Threads che sostiene ricerca di bioproduzioni – mentre aprono nuovi orizzonti nella moda di lusso con Mylo. La loro categoria che definisce la leadership della moda senza animali e il campionato di materiali sostenibili sta aprendo la strada verso un’industria della moda più responsabile. Portare sul mercato la prima borsa di lusso realizzata da Mylo è una pietra miliare per i consumatori coscienziosi, l’industria dei biomateriali e il futuro della moda di lusso”. Stella McCartney è la prima azienda della moda a lanciare accessori realizzati con Mylo in collaborazione con Bolt Threads: un’alternativa vegana alla pelle, sostenibile e non di derivazione animale, ottenuta dal micelio contenuto nelle radici dei funghi, una risorsa infinitamente rinnovabile. (ANSA).

Fashion,

Per il 50/o anniversario Nike sceglie SIMON PORTE JACQUEMUS per una speciale collaborazione

Per lo stilista francese Simon Porte Jacquemus, fondatore dell’omonimo marchio di abbigliamento e accessori, lo sport ha un rapporto fluido con lo stile. E Jacquemus l’ultimo partner di Nike, con il quale il brand ha sviluppato una collaborazione con focus sulle donne. Insieme, l’obiettivo è quello celebrare la multidimensionalità delle atlete contemporanee. La collezione Nike x Jacquemus porta lo sport nella vita di tutti i giorni, risalta la visione futura di Nike “50 for her” nell’anno del suo 50/o anniversario. Nike x Jacquemus segue la convinzione che lo sport non sia soltanto questione di prestazioni, ma anche un’espansione dello stile e di se stessi. Sostenuto dal ricco heritage del colosso americano della moda sportiva, lo stilista immagina un mondo in cui le attività all’aria aperta e gli sport si mescolano in un’estetica nuova e integrata. La collezione sarà presentata il 28 giugno. 


    “Per questa collaborazione con Nike – rivela Jacquemus – ho voluto creare una collezione che reinterpretasse l’abbigliamento sportivo femminile in modo minimale. Mi sono sempre ispirato ai capi Acg vintage e alle campagne Nike degli anni ’90. Avendo in mente questo immaginario, abbiamo disegnato un abbigliamento sportivo femminile con dettagli sensuali e colori neutri, insieme alla mia personale interpretazione della Humara, la mia scarpa Nike preferita. Era importante che la collezione fosse accessibile a tutti i corpi, e che fosse una miscela naturale di stile Jacquemus e prestazioni Nike”. “La collaborazione con Nike – commenta Jarrett Reynolds, vicepresidente di Nike Catalyst Apparel Design – è stata un’unione al 50% in cui ogni partner si unisce per far progredire l’altro in modi che non sarebbero stati possibili da soli”. (ANSA). 
   

Fashion,

Valentino Garavani, l’ultimo imperatore della moda festeggia 90 anni

Finiti i tempi di feste faraoniche con centinaia di invitati che arrivavano a Roma da tutto il mondo con i loro jet privati, “a causa della pandemia che ancora non è stata debellata e della paura del contagio”, Valentino Garavani, Ultimo Imperatore della Moda, festeggerà l’11 maggio a Roma i suoi memorabili 90 anni, circondato dai suoi amici più intimi. Tra questi l’inseparabile compagno di vita e di affari Giancarlo Giammetti, Daniela Giardina, portavoce storica dello stilista, i fratelli brasiliani Sean e Anthony de Souza e i loro genitori Carlos Souza e la socialite brasiliana Charlene Shorto de Ganay, entrambi ex pierre di Valentino.

Valentino e Giammetti sono i padrini di Anthony e Sean. Location deputata ad ospitare la festa sarà probabilmente la villa sita sulla via Appia Antica, scelta per festeggiare il compleanno tra le numerose magioni di lusso dello stilista sparse nel mondo. Tra queste, il Castello di Wideville, a Davron Crespières, vicino Parigi, acquistato nel 1995, residenza cinquecentesca con un parco annesso di oltre 120 ettari; il palazzo ottocentesco a Holland Park a Londra, nel cui salone si trovano i cinque quadri di Pablo Picasso che fanno parte della collezione dello stilista; l’attico a NY a Park Avenue e lo Chalet Gifferhorn, dimora invernale dello stilista a Gstaad; uno splendido yacht. “Valentino non concede interviste ultimamente – spiega Daniela Gardina al telefono con l’ANSA – per evitare contatti, ma anche per non creare pericolosi assembramenti. Sarà tuttavia felice di festeggiare il suo compleanno con il suo entourage di sempre. Ricordiamo con piacere l’epoca degli eventi oceanici, ma quel modo di festeggiare non esiste più portato via dalla pandemia”. Ma forse non esiste più neppure quel mondo glamour tanto amato da Valentino Clemente Ludovico Garavani, alias Valentino, nato a Voghera, l’11 maggio 1932, creatore negli anni Sessanta dell’omonimo marchio del lusso a Roma, con sede prima in via Condotti e poi nell’iconico atelier di Piazza Mignanelli. Ben presto frequentato dalle lady del jet set internazionale, e ora diretto da Pierpaolo Piccioli.

La Città Eterna è sempre stata la sede del “cuore” di Valentino, pur avendo scelto Parigi per sfilare con il pret a porter sin dal 1975 e con l’haute couture dal 1988. Roma, un punto fermo, rispetto ai passaggi di proprietà del marchio, venduto nel 1998 alla casa tedesca Hdp, rilevato nel 2002 dal Gruppo Marzotto, passato al fondo Permira e infine nel 2007, alla moglie dell’emiro del Qatar, la potente Sheikha Mozah bint Nasser al-Missned , seconda delle tre mogli di Hamad bin Khalifa. Tuttavia, sembrava che Valentino non avesse mai smesso di fare il suo lavoro di stilista. “Disegna abiti anche la notte” confidava nel 2007 Giammetti, mentre in una colazione per poche giornaliste nel loro superattico di via dei Condotti, la coppia rivelava tutto sulle feste dei 45 anni di attività che avevano in programma di fare a Roma. Il suo addio alla moda a Roma durò tre giorni, con party da mille e una notte. L’evento più glamour mai progettato nel mondo della moda.

Furono invitati principi e principesse, dive di Hollywood e capi di stato, che assistettero a una retrospettiva di abiti d’archivio all’Ara Pacis, a una sfilata di alta moda tutta di colore rosa nel complesso di S. Spirito in Sassia, a un galà tra le colonne del Tempio di Venere, mai concesso prima di allora, con il Colosseo sullo sfondo e il premio Oscar Dante Ferretti a curare la scenografia. Infine, a un galà con ballo e concerto live di Annie Lennox in una pagoda cinese color, oro, nero e rosso (la sua cromia preferita, un incrocio fra carminio, porpora e cadmio) allestita nel Parco dei Daini, nel cuore di Villa Borghese. Mille invitati vi ballarono fino all’alba. Valentino era circondato da Caroline di Monaco, Claudia Schiffer, Mick Jagger e altre celebrities. Una festa colossal che gli fece meritare appieno il soprannome di ‘Ultimo Imperatore’ della moda. Stesso epiteto che diede in seguito il titolo al docu-film, The Last Emperor, diretto dal regista Matt Tyrnauer, pellicola sugli ultimi due anni di attività dello stilista, girata tra passerelle, back stage e interviste. (Patrizia Vacalebri – ANSA)

Fashion,

Pronovias ha presentato la nuova collezione “Endless Night” a Barcellona

Finalmente le cerimonie e le feste riempiono nuovamente le nostre agende.

Così Pronovias Group ha presentato la nuova collezione “Endless Night”, della serie da cerimonia “The Party Edit”, in una vera festa fashion organizzata dalla maison a Barcellona, dove celebrities e influencers hanno indossato le nuove proposte. Endless Night ha svelato abiti glamour e sensuali che celebrano il ritorno della mondanità e dei colori.

“La collezione – spiega Thomas Vasseur, design director di “The Party Edit” – s’ispira alle feste e a quell’istante magico e di transizione compreso tra la notte e il giorno. Sento che anche noi siamo in una fase di cambiamento, da un lungo periodo in cui le feste non erano permesse, ora finalmente stiamo rinascendo e siamo pronti a celebrare la vita”. In tutto la collezione comprende 50 abiti che propongono uno stile glamour, colori inediti e dettagli gioiello. Gli abiti presentano silhouette aderenti e morbide, spacchi audaci sulle gonne, scollature che sorreggono i decolleté con strutture innovative, macro fiocchi, mantelle, drappeggi, volant, pieghe e plissettature.


    Tra le celebrità che hanno partecipato al party della maison: la reale spagnola Victoria Federica ha indossato l’abito “Essential 2262”, di un magico color rosa tea; Macarena Gómez ha sclto “Tuxedo 2256”, abito nero ispirato alle giacche smoking; per Alejandra Prat, “Sparkle 08”, abito a colonna in crêpe con perline silver; Irina Baeva ha optato per “Lace 2257”, abito midi con corsetto di pizzo con stecche a vista e gonna di tulle; per Laura Whitmore “Essential 2252”, abito a sirena in crêpe rosso fuoco con scollo a V e spacco sulla gonna; Olivia Arben ha scelto “Print 2208”, abito in mikado stampato con profonda scollatura a V. (ANSA).

Fashion,

Cosmetica Italia e Accademia del Profumo premiano Giorgio Armani alla Milano Beauty Week

La prima edizione di Milano Beauty Week, la settimana dedicata alla cultura della bellezza e del benessere, si apre con il premio a Giorgio Armani da parte di Cosmetica Italia e Accademia del Profumo. Un riconoscimento speciale legato al mondo delle fragranze, per un’icona di stile ed eccellenza del Made in Italy nel mondo, assegnato proprio per il maggior numero di premi vinti dallo stilista e dal suo marchio nella storia di Accademia del profumo.

“Come un abito di haute couture, il cosmetico è sempre più studiato, realizzato e cucito su misura per il consumatore, così da esaltarne l’eccellenza nelle performance e nella sicurezza. Cosmetica Italia si impegna da tempo nel diffondere la consapevolezza del ruolo indispensabile dei cosmetici per accrescere il benessere nella vita di ciascuno – spiega il presidente Renato Ancorotti – Il profumo riveste un ruolo centrale in tal senso. E il canale della profumeria ha già raggiunto i livelli di consumo pre-Covid, soprattutto grazie al traino delle fragranze storiche, per un valore superiore a 1.880 milioni di euro”. “Giorgio Armani – aggiunge Ambra Martone, presidente di Accademia del Profumo – è simbolo di bellezza, icona della città di Milano e vincitore del maggior numero di premi Accademia del Profumo nei suoi 33 anni di storia”, sin dall’esordio di Acqua di Giò nel 1997 all’iconico Sì nel 2014 e poi My Way, cui è andato il primo riconoscimento all’innovazione responsabile del profumo nel 2021. Giorgio Armani, si legge nella nota del premio consegnato alla Milano Beauty Week, da sempre attento all’ambiente e concretamente sensibile alle criticità geo-politiche e socioeconomiche in corso, punta a creare modelli di impresa sostenibili, democratici e inclusivi, nella bellezza come nella moda. Un approccio nobile e vincente, capace di generare valore e creare lavoro. (ANSA).

Fashion, Music,

La popstar Lizzo lancia Yitty un marchio di abbigliamento intimo modellante

Dopo essere diventata talent scout alla ricerca di ballerine ‘grasse’ come lei in Watch Out for the Big Grrrls’ serie trasmessa da Amazon Prime, la cantante ha deciso di farsi strada nel mondo dell’intimo lanciando un marchio di abbigliamento modellante chiamato Yitty con il supporto dell’azienda di athleisure Fabletics cercando di entrare nel mercato in crescita dello shapewear.

La linea si chiama ‘Yitty’, soprannome di Lizzo da bambina, ed è per tutte le taglie e tutti i tipi di corpi.  “Invece di pensare ad una taglia in modo lineare abbiamo pensato ad uno spettro che include tutte. La taglia di ognuna è solo la propria taglia. Non è troppo alta, non è troppo bassa, ne’ troppo grande o troppo piccola, solo la propria taglia”.
Nelle prime immagini della linea Lizzo si mostra con indosso un body e dietro di lei alcune ragazze appunto di taglie diverse.


    “Crescendo – spiega Lizzo – era come se gli spot pubblicitari in tv o le foto sulle riviste mi ripetevano continuamente che il mio fisico non andava bene. Per essere considerata ‘accettabile’ sono stata costretta ad infliggermi ogni tipo di sofferenza per rientrare in un archetipo di bellezza. Per questo motivo porto body contenitivi da anni, forse da quando avevo 10 o 11 anni”.

Fashion,

Grace Wales Bonner sarà la guest designer di Pitti Immagine Uomo 102 a Firenze

La giovane stilista anglo-giamaicana Grace Wales Bonner è la guest designer di Pitti Immagine Uomo 102 che si svolgerà a Firenze, alla Fortezza da Basso, dal 14 al 17 giugno. La designer presenterà, in una location ancora da svelare, la collezione primavera- estate 2023.
“Questa è per me un’opportunità speciale: esprimere la visione di lusso culturale di Wales Bonner, nel contesto di un’istituzione come Pitti Uomo”, le parole della stilista che ha lanciato il suo brand Wales Bonner dopo la laurea alla Central Saint Martins nel 2014. Il marchio è animato da un’ampia ricerca culturale e abbraccia una molteplicità di prospettive: nato come menswear brand, si è presto esteso anche alla moda donna.

Grace Wales Bonner ha ricevuto numerosi premi, tra i quali l’Emerging menswear designer ai British fashion awards (2015), l’Lvmh young designer prize (2016) oltre ad aver vinto il British fashion council/Vogue designer fashion fund (2019) e il premio Cfda international men’s designer of the year (2021).
    Inoltre nel 2019, la stilista è stata invitata da Maria Grazia Chiuri a collaborare da Dior per reinterpretare la silhouette New Look della maison per la collezione Resort 2020. (ANSA).
   

Fashion, Music,

La gravidanza diventa un atto politico grazie a Rihanna che rivoluziona la moda pre-maman

Pancia e’ bello, anzi bellissimo: era dai tempi di Demi Moore nuda su Vanity Fair che la copertina di una donna molto incinta non faceva tanto scalpore. Con un body-suit di pizzo arancione firmato Alaïa, Rihanna e’ regale sul numero di maggio di “Vogue”.

Rihanna – Vogue May 2022 Cover Story

“Spero che saremo in grado di ridefinire cosa e’ considerato ‘decente’ per una donna in gravidanza”, ha detto la cantante, attrice, stilista e donna d’affari che Annie Leibovitz, la stessa che nel 1991 immortalo’ la Moore, ha fotografato per la rivista di Anna Wintour.
    Da quando in gennaio ha annunciato su Instagram che avra’ un bebe’ con il partner A$AP Rocky, Rihanna mette in mostra il pancione coperto solo da veli o catenine che servono solo ad accentuare il suo cosiddetto ‘stato interessante’. “Vestirsi e’ troppo divertente. Non lascero’ che questo cambi perche’ sta cambiando il mio corpo”, ha detto la superstar alla bibbia dell’industria della moda, e Vogue concorda: “Negli ultimi mesi ha riscritto letteralmente le regole della moda premaman con una manovra stupefacente di stile dietro l’altra”.

Tanti esempi eclatanti, come quando, all’ultima sfilata di Dior, e’ arrivata con un baby doll di pizzo della maison modificato, con l’aiuto del suo stylist Jaheek Weaver, eliminando la fodera e rendendolo completamente trasparente. Per il “New York Times” la scelta e’ profondamente politica in giorni in cui l’autonomia delle donne e’ di nuovo minacciata e il diritto a controllare il proprio corpo si incrocia con quello di vestirsi come pare a loro. E dunque al bando gli abiti ‘tenda’ come quelli “alla marinaia” indossati da Lady D, o i goffi jeans premaman. Rihanna spiega quanto sia fuori luogo per lei la vergogna della pancia: “Il mio corpo sta facendo cose incredibili in questo momento e non me ne vergogno per niente.


    Stavolta dev’essere una celebrazione. Perche’ dovresti nascondere la tua gravidanza?”. (ANSA).

Fashion,

Mariacarla Boscono testimonial della Cage Bag di Ferragamo ispirata al sandalo Kimo

Colorata, versatile, dalla doppia anima e dalla forma a secchiello intrecciato: Ferragamo lancia la borsa dell’estate, il nuovo modello Cage Bag. La presentazione coincide con quella della campagna di cui è protagonista la top model Mariacarla Boscono. La nuova borsa ha la forma di un secchiello bombato e intrecciato. E’ ispirata al celebre sandalo Kimo creato da Salvatore Ferragamo nel 1951 – tomaia in pelle intrecciata con calzino in pelle o seta intercambiabile – e ha una costruzione a gabbia molto leggera, esempio di architettura applicata alla pelletteria, che richiede numerosi passaggi di realizzazione.


Caratteristica distintiva della Cage Bag è l’essere due borse in una: il sacchetto interno con lacci è completamente estraibile e intercambiabile ed è proposto in pelle, tono su tono o a contrasto, in tessuto naturale o in seta con delle stampe foulard d’archivio, rivisitate per la Primavera/Estate. Mariacarla Boscono interpreta la Cage Bag in una serie di immagini e uno short movie realizzati negli spazi delle ex Cartiere Burgo di Torino, simbolo dell’architettura espressiva, scultorea e sensuale di Oscar Niemeyer. (ANSA)