Browsing category

Fashion

Fashion,

TOGETHER WITH STYLE è la Campagna di Natale 2022 dedicata ad inclusione ed integrazione di AWLAB

In supporto alle Onlus art4sport e Sport4Inclusion Network AW LAB dedica la sua Campagna di Natale ai temi dell’inclusione e dell’integrazione, ponendo attenzione a valori imprescindibili ed attuali come quelli della condivisione, della fiducia in sé stessi, della consapevolezza nelle proprie qualità, oltre i limiti e le difficoltà. Un invito alla riflessione che passa attraverso i volti di giovani talenti, campioni di discipline sportive, artistiche e non solo, prende vita grazie al supporto di Onlus che si impegnano da sempre su questo fronte. Onlus come art4sport, una delle più vitali e intraprendenti del nostro Paese, e Sport4Inclusion Network, rete nazionale tra fondazioni attive per la promozione e il sostegno dello sport inclusivo operante anche in Spagna. Realtà che ci stanno insegnando come lo sport possa essere uno dei più importanti strumenti di inclusione, crescita e affermazione personale, oltre che fattore motivante nel processo di integrazione.
I protagonisti della Campagna sono giovani che stanno affrontando le loro sfide personali, ponendosi come esempi positivi e affermandosi nelle loro reciproche passioni. Sono loro i volti di “Together with Style”:Mayra Jerez classe 2005, appassionata di danza moderna, è una ragazza che fa parte degli atleti con disabilità che art4sport segue e supporta.Alessandro Ossola è un centometrista che rappresenta l’Italia nel mondo, protagonista alle ultime Paralimpiadi di Tokio. Alessandro è anche un punto di riferimento per la formazione all’interno delle scuole:solo nel 2021 ha incontrato più di 30.000 ragazzi con cui ha condiviso valori e riflessioni. Rylé Tuvierra è un’attivista per i diritti civili nonché per la sostenilibità. A Barcellona ha fondato The Fierce Walker Lab Agency, un’agenzia di marketing a supporto dei brand nel creare una comunicazione inclusiva.Giuseppe Dave Seke è un attore, apprezzato grazie alla sua interpretazione come protagonista nella serie TV “Zero”, liberamente ispirata al romanzo “Non ho mai avuto la mia età” di Antonio Dikele Distefano. Nella serie è Omar, un ragazzo italiano di seconda generazione con un super potere straordinario: è invisibile.
Un ruolo che ha consentito a Giuseppe di condividere anche la sua esperienza personale attraverso interviste e partecipazioni pubbliche legate al tema dell’integrazione.Insieme ad AW LAB celebrano questo Natale all’insegna della condivisione alcuni dei più importanti brand di sport style internazionali come Nike, adidas Originals, Converse, Vans, e New Era. “Attraverso il contributo entusiasta di quattro campioni di vita, prosegue il racconto di AW LAB su inclusione e integrazione.Grazie a loro, alle loro straordinarie sfide personalie a quelle delle persone che a loro si ispirano, la nostra Campagna di Natale ci consente di supportare art4sport e Sport4Inclusion Network, realtà virtuose che ogni giorno si impegnano per la crescita e l’affermazione personale di tanti giovani” David Pujolar, General Manager di AW LAB. La Campagna di Natale 2022di AW LAB accompagnerà l’immagine dei suoi store in Italia e in Spagna, e sarà protagonista delle sue properties social fino alla fine del 2022
Fashion,

Borsalino nomina Jacopo Politi capo dell’ufficio stile per il rilancio della storico cappellificio di Alessandria.

Operativo dal 4 aprile 2022, Politi si divide fra l’headquarter Borsalino di Milano e la Manifattura di Alessandria. La sua prima collezione sarà quella per l’Autunno-Inverno 2023 e debutterà a Firenze a gennaio 2023 durante la prossima edizione di Pitti Uomo. a Firenze. Nato a Milano nel 1978, laureato all’Istituto Marangoni e vincitore dell’International Meryl Award Mittelmoda, Politi arriva da una lunga esperienza come direttore dell’ufficio stile di maison Michel. Nel corso degli anni si è specializzato nella creazione di cappelli lavorando con i direttori artistici di Chanel, Louis Vuitton, Fendi, YSL, Lanvin, Balmain e Balenciaga.


Per Borsalino, con cui ha già collaborato dal 2009 al 2012, firmerà le collezioni di cappelli e berretti, in feltro, paglia e tessuto, oltre a dettare le linee guida per soft-accessories e piccola pelletteria. “Sono onorato di tornare a far parte della famiglia Borsalino – ha commentato Politi – contribuire all’evoluzione del patrimonio stilistico di un’impresa con oltre 160 anni di storia è una sfida ambiziosa. La cultura artigiana di Borsalino è una grande fonte di ispirazione: non vedo l’ora di sviluppare la mia visione per condividere questa meravigliosa storia italiana con una community più ampia”.
“Sono entusiasta di dare il benvenuto a Jacopo – ha commentato il managing director Borsalino Mauro Baglietto -conosce il mondo Borsalino e porta con sé competenza ed esperienza. Affidiamo a lui, un visionario di talento, il compito di continuare a far evolvere la rilevanza contemporanea del nostro marchio, valorizzando il patrimonio storico di Borsalino”. “Ispirandomi alla vita del fondatore Giuseppe Borsalino – ha aggiunto Giacomo Santucci, brand curator e membro del comitato direttivo Borsalino – negli ultimi tre anni ho ridefinito il posizionamento del brand instaurando un dialogo con le generazioni millennials. Questo punto di partenza ci consente di progredire nelle nostre ambizioni. Sono certo che Jacopo Politi ci aiuterà a continuare questo percorso e a sviluppare il potenziale del marchio”. (ANSA).

Fashion,

Cruciani lancia la collezione donna disegnata da Milena Motta

L’azienda umbra di cashmere Cruciani ha lanciato a Milano la sua collezione donna, dedicata all’autunno-inverno 2023/24, una capsule di 50 capi dall’anima rétro-chic che mira a coinvolgere 150 best shop europei. Insieme alla nuova head designer, Milena Motta, Cruciani ha studiato una proposta lifestyle di 50 capi.

Il progetto dedicato alla donna ha visto in passato già alcuni capi a completamento del guardaroba maschile, ma è la prima volta che il marchio sceglie di farlo attraverso un’offerta completa. La maglieria resta la protagonista in tutte le sue forme, dal montone alla pelle o in versione “double” con il cashmere. (ANSA).

Fashion,

Giorgio Armani 11 l’orologio unisex maggio al numero civico della sede storica del marchio a Milano

Giorgio Armani presenta Giorgio Armani 11, la nuova serie di orologi per uomo e per donna, in omaggio al numero civico di via Borgonuovo che è sede storica del marchio. Nata dall’incontro con la maison svizzera di alta orologeria Parmigiani Fleurier, la nuova collezione di segnatempo sono in edizione numerata. Sobrio e raffinato, Giorgio Armani 11 è l’orologio da polso con fase lunare e movimento automatico, il cui quadrante dalle forme squadrate si smussa morbidamente sugli angoli, rivelandosi perfetto sia per l’uomo che per la donna, al pari di una giacca decostruita.

I dettagli rimandano proprio all’inconfondibile sartorialità di uno stile che fonde maschile e femminile, tipico dello stilista: motivi di impunture, il logo Giorgio Armani che riprende a ore dodici l’etichetta posta all’interno delle giacche, le lancette affusolate come ago e forbici. Sul quadrante, le ore sono espresse dagli indici, a eccezione dell’11, che dà il nome, scritto in cifre arabe. Con tipica capacità di sintesi, elementi differenti si armonizzano nello spazio ristretto del quadrante, creando un segno inconfondibile.
Creato in tre diversi materiali l’orologio è declinato in cinque varianti: acciaio con quadrante grigio o blu, oro rosa con quadrante avorio o grigio e in oro giallo con quadrante nero, con cinturino in pelle. (ANSA).

 

Fashion,

Nasce “Cross” il nuovo modello di sneaker di Premiata per gli amanti dell’outdoor

Premiata crea e innova da sempre nuovi modelli di sneaker grazie alla sua esperienza unica nel campo del design e della manifattura. La storia del brand è costellata di styles inediti che hanno fatto proseliti tra gli appassionati di tutto il mondo. L’evoluzione stilistica e la creatività che il brand porta nel suo DNA le hanno consentito, ancora una volta, di superare il confine tra originalità e comfort grazie ad un modello di sneaker che si rivolge agli amanti del mondo outdoor, desiderosi di traslare in città il loro spirito pioneristico e il loro senso di libertà.

Nasce così Cross che, in ordine di tempo, è l’ultima protagonista del mondo Premiata. Silhouette moderna, mix di materiali pregiati e dettagli esclusivi che contraddistinguono questo master del brand. Il fondo Vibram dà un valore aggiunto ed essenziale.

Fashion,

Jan-Jan Van Essche sarà il Designer Project della prossima edizione di Pitti Uomo

Il designer belga Jan-Jan Van Essche sarà il Designer Project della prossima edizione di Pitti Uomo (Firenze, 10-13 Gennaio 2023). Porterà a Firenze il suo concetto di moda fluida, genderless ed essenziale, nel corso di un evento unico nel suo genere in programma mercoledì 11 gennaio.

“Jan-Jan Van Essche è una figura appartata e tuttavia emblematica della moda maschile contemporanea – dice Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi speciali di Pitti Immagine – Conoscendo la riservatezza di carattere e l’attenzione che mette nel mantenere le giuste proporzioni tra contenuto ed esposizione delle collezioni, non ero sicuro che accettasse il nostro invito. E invece lo ha fatto, cosa di cui siamo molto contenti e che, ci auguriamo, porti altro interesse intorno al suo lavoro”.
Jan-Jan Van Essche nasce ad Anversa, in Belgio, dove oggi ha sede il suo studio di design. Si laurea nel 2003 alla Royal Academy of Fine Arts di Anversa. Nel giugno 2010 lancia il marchio omonimo con la Collection#1 – “yukkuri”, in giapponese “take it easy” o “step by step”. Questo titolo diventa anche il suo approccio intrinseco e concettuale di designer al guardaroba contemporaneo. “Sono davvero felice e onorato di essere stato invitato da Pitti Uomo a presentare il mio lavoro – dice Jan-Jan Van Essche. Sarà la prima sfilata in assoluto del mio brand, un evento speciale in ogni caso, e poterlo organizzare nell’atmosfera unica di una città come Firenze lo rende ancora più speciale”. (ANSA).
Fashion,

Chanel Cruise sceglie l’America e sfila al Faena Hotel di Miami Beach

La sfilata di Chanel Cruise 2022/23 a Miami, replica del fashion show che si è tenuto a Monte-Carlo lo scorso maggio, celebra il legame tra la maison e l’America, cominciato negli anni Venti. Mademoiselle Chanel andò negli Stati Uniti per la prima volta con la sua amica Misia Sert nel 1931, su invito di Hollywood. In seguito Coco ha poi viaggiato in vari stati americani ed è stata accolta con grande entusiasmo dalla stampa americana. Fu negli Stati Uniti nel 1957 che Gabrielle Chanel ricevette il prestigioso Neiman Marcus Award. La sfilata a Miami è un modo per celebrare il ruolo della città nell’immaginario collettivo del mondo Cruise. Dalla prima metà del XX secolo, Miami è stata infatti un porto di partenza privilegiato per grandi viaggi in mare. Rispondendo alle esigenze di coloro che bramavano il sole invernale, Gabrielle Chanel, lei stessa amante del mare, amava disegnare abiti morbidi e pratici.

Alla fine dell’autunno 1919 lanciò la collezione che celebrava la libertà di movimento e il piacere delle escursioni in mare aperto. Mademoiselle ha navigato su vari yacht di lusso tra cui il Duca di Westminster, Flying Cloud e il Cutty Sark, su cui ha attraccato a Monte-Carlo. Lì scoprì il villaggio di Roquebrune CapMartin, che nel 1928 sarebbe diventato sede della sua proprietà La Pausa. Al passo con i tempi, Coco sentì il bisogno di una collezione leggera e confortevole che si prestasse a destinazioni soleggiate. Appena arrivato allo studio Creation nel 1983, Karl Lagerfeld ha dato nuova vita a una collezione inter season, assegnandole uno spazio dedicato sia nel calendario Chanel che in quello fashion.

Si è trasformato il guardaroba da crociera in una collezione a sé stante, che incarna viaggi reali o immaginari intorno al mondo: New York, Los Angeles, Venezia, Saint-Tropez, Cuba e una Parigi trasformata nell’epicentro dell’antica Grecia.
La sfilata si è tenuta sulla spiaggia del Faena Hotel di Miami Beach, hotel aperto dal 2015 nel cuore di Miami. Il suo arredamento spettacolare, del regista australiano Baz Luhrmann, evoca l’età dell’oro dell’Art Deco della Florida visto attraverso una lente attuale. (ANSA).

Fashion,

ATLANTIC STARS presenta la sneaker in limited edition TEDDY BERRI

Atlantic Stars prosegue la collaborazione con Silvia Berri, fashion consultante art director, che nel corso delle ultime stagioni ha aggiunto ecletticità e punti di vista inediti alla dirompente creatività del brand italiano di fashion sneaker.Da questo connubio nasce il modello Teddy Berri, restyling eccezionale del modello di punta del brand, il Ghala, rinomato per comfort e versatilità.
Teddy Berri è una sneaker dal design sportivo in morbidissimo suede, i cui colori accesi e vividi sembrano restare neutri grazie alla consistenza dell’eco pelliccia. Il risultato è una sneaker differente e che strizza l’occhio a chi desidera un twist nuovo per il proprio look. La combinazione dei toni tra marrone, azzurro e bianco, è una dedica a chi desidera una sneaker abbinabile in ogni destinazione d’uso. Il risultato della sinergia tra i designers di Atlantic Stars e Silvia Berri, grande esperta di stile e profonda conoscitrice dei desideri delle donne, è una sneaker di alta qualità, differente, confortevole e dal design ricercato, pensata per un utilizzo all day long.
Fashion,

AW LAB presenta in Italia e Spagna in brand canadese POWER

AW LAB e il brand canadese “Power” annunciano una nuova collaborazione per la collezione Autunno/Inverno 2022.
Fino alla fine di ottobre ci sarà una copertura su tutti i canali dalla pagina web all’app e in negozi selezionati in Italia e Spagna.Per questa collaborazione, AW LAB lancerà i modelli must-have del marchio, XoRise+e Duofoam Max, che combinano caratteristiche e stile per accompagnarti dalle prestazioni sportive attive quotidiane, al lavoro e all’aperitivo.
“AW LAB resta fedele al suo concetto di “Play with Style” che unisce la sua proposta a quella di Power che risalta la sua immagine che “Per iniziare ogni giornata nel modo migliore, basta un salto.Le collezioni di calzature e abbigliamento Power offrono uno stile ispirato all’allenamento con un look urbano quotidiano”,afferma David Pujolar, General Manager di AW LAB. La campagna è l’inizio di una lunga collaborazione che vedrà il suo seguito nella seconda fase di lancio con la collezione Primavera/Estate 2023.
Fashion,

Camaiani ispirato per la nuova collezione dalle opere dell’artista milanese “Regina” dell’arte futurista

Con la nuova collezione per l’autunno/inverno, Vittorio Camaiani s’ispira ad un’affascinante artista d’avanguardia, Regina Cassolo Bracchi, nota come “Regina”, attiva soprattutto a partire dagli anni Trenta, considerata una delle più singolari artiste del Futurismo milanese. La nuova collezione Fall/Winter 22/23 di Camaiani è stata presentata a Roma nell’ambito dell’appuntamento di Atelier per Un Giorno, nella storica sala lettura di un grande albergo della capitale, con una sfilata ambientata in una sorta di atelier Anni Cinquanta.

Le sculture di Regina erano realizzate in alluminio, plexiglas e acetato e ancora oggi appaiono dotate di una particolare modernità. I tratti essenziali e le geometrie astratte erano i segni distintivi dell’artista e in questa collezione si trovano a dialogare con lo stile del designer marchigiano. Le forme rigide delle sculture vengono trasformate da Camaiani in abiti fluttuanti pronti ad avvolgere il corpo femminile.

Nel dialogo tra Regina e Camaiani, sculture, strutture e disegni diventano linee rotonde, triangoli, forme geometriche di abiti dai colori materici e costruiti in contrasto cromatico: grigio perla e giallo, verde in varie sfumature e rosa, blu e nero, per materiali come cotone, seta crepe de chine, il jersey, crepe di lana, vigogne, rasatelli e cachemire.


Sfila un abito che prende vita da una scultura in plexiglas; un giaccone che segue le linee di una sfera, gonne a punta come le sculture salgono e scendono dall’orlo e seguono un bozzetto di Regina. Piccoli triangoli colorati si aggiungono al rigore di un tubino, i pantaloni si muovono fluidi e finiscono sull’orlo piegati come in una sua scultura, come le maniche di un’elegante camicia bianca, pezzo iconico di Camaiani presente in ogni collezione. Capo simbolo è il giaccone “1969”, ripreso da una scultura in plexiglas bianco e trasparente o quello giallo in cachemire ricamato a motivi che evocano il canarino scolpito da Regina negli anni 1925/1930. (ANSA).

Fashion,

Minimalismo giapponese per Onitsuka Tiger disegnata da Andrea Pompilio

E’ un viaggio nel minimalismo giapponese la collezione Onitsuka Tiger che ha sfilato a Milano, disegnata da Andrea Pompilio. La natura sportiva del brand viene riletta in chiave prêt-à-porter con materiali pregiati e costruzioni complesse come il logo ricamato con punto a zigzag o le cuciture decoro sugli orli.

Le lunghe coulisse trasformano le t-shirt oversize di georgette in top goffrati o scolpiscono le gonne di nylon giapponese, mentre il kimono appare tra i tagli delle maniche svolazzanti delle bluse o nei drappeggi di un telo da mare logato e montato su un tank top, tutto di spugna. Le leggere sahariane e gli abitini di nylon sono accorciabili grazie alle zip interne, le minigonne, corte come haiku, hanno tasconi applicati, i vestitini hanno tasche zaino incorporate sulla schiena. (ANSA).

 

Fashion,

La top model brasiliana Alessandra Ambrosio nuova ambasciatrice del brand Bottletop

La supermodella Alessandra Ambrosio è la nuova ambasciatrice del marchio Bottletop, social enterprise inglese che collabora a sostegno delle donne economicamente svantaggiate e delle comunità Indigene attraverso i suoi atelier a Salvador, in Brasile, a Kathmandu, in Nepal e nella foresta amazzonica. La collaborazione con Alessandra Ambrosio è stata lanciata a Milano con la campagna per l’inverno, di cui è protagonista la Leda mini tote; la prima borsa realizzata nel nuovo atelier nella foresta amazzonica in collaborazione con la comunità Indigena Yawanawá, con semi di açai, filo di plastica oceanica Parley e un dettaglio realizzato utilizzando il metallo di un’arma da fuoco illegale confiscata da Humanium.

La preparazione delle materie prime richiede due giorni per la realizzazione di ogni pezzo, che utilizza 895 semi di açaí raccolti a mano. “È sempre stato importante per me sostenere le organizzazioni che – dice Alessandra Ambrosio – si dedicano all’emancipazione economica delle donne svantaggiate nel mio Paese natale, il Brasile, e all’estero. Sono lieta di presenziare alla nuova campagna di Bottletop, che dal 2005 lavora a stretto contatto con le donne locali nel cuore della comunità di Salvador, creando bellissimi modelli con materiali di scarto”. (ANSA).

Fashion,

Marni sfila a New York sotto il ponte di Brooklyn

L’energia del sole sotto il ponte di Brooklyn, dal tramonto all’alba, per la Generation Z in moto perpetuo.”Ogni tramonto e’ anche un’alba. Il sole non tramonta mai davvero da qualche parte ma ovunque, sempre, a seconda di chi guarda. Se sei nel posto giusto al momento giusto puoi fare tu un tramonto”, ha detto Francesco Risso, il 39enne creativo da sei anni al timone di Marni. Il sole e’ tramontato da poco all’angolo tra Jay e Water mentre la luna quasi piena si alza sopra il ponte di Brooklyn.

MARNI Spring/Summer 2022

La colonna sonora del britannico Dev Hynes suonata da una piccola orchestra d’archi con anche Francesco al violoncello fa da contrappunto al frastuono dei treni che passano sulla testa, mentre si susseguono, in un labirinto tra gli invitati seduti in apparente disordine su sgabelli da bar, i capi della collezione in un arcobaleno di colori, dal rosso fuoco all’arancio e al giallo al verde, il blu, l’indaco e il violetto. Sono i colori di una giornata nella campagna italiana che hanno ispirato il murale di Flaminia Veronese davanti a cui sono sfilate le star dello show “primavera-estate 2023, volume 2”. Doja Cat, Kendall Jenner, Madonna 64enne risquee in reggiseno e calze a rete con in mano l’eterno spinello, i rapper Iann Dior e Flo Milli e tanti altri, molti vestiti in Marni vintage grazie a un trunk show di capi di archivio, erano accorsi ad applaudire l’ultimo sforzo creativo di Risso.

MARNI Spring/Summer 2022

“Volevo esplorare, vedere cose da una diversa prospettiva. Da quando l’America ha riaperto i confini sono stato qui una ventina di volte”, ha spiegato Risso una delle ragioni dello spostamento momentaneo da Milano a New York. Il corpo e’ il protagonista della collezione in tutte le possibili declinazioni di colore, forma e genere. Risso sta ancora valutando dove l’esplorazione del mondo cominciata durante il lockdown con le sfilate in varie citta’ del globo da Detroit a Dakar lo portera’ nella prossima stagione. Lo stilista non ha fretta di tornare a Milano se non nel 2024 quando Marni compira’ 30 anni: “Se vuoi essere al posto giusto, al momento giusto, tutto il tempo, devi continuare a muoverti”. (ANSA).

MARNI Spring/Summer 2022

Fashion, Music,

AW LAB PROTAGONISTA DI PLUG-MI il 10 e 11 settembre presso Superstudio Più a Milano

AW LAB sarà protagonista indiscussa di PLUG-MI, il festival che celebra la urban culture, che si terrà il 10 e 11 settembre dalle 12.00 alle 22.00 presso Superstudio Più a Milano. L’evento, ideato e promosso da Fandango Club Creators, presenta un palinsesto unico nel suo genere che vedrà anche le esibizioni di Shiva, Rhove, Slait & Miles e dei Planet Funk, mettendo in scena le novità più creative e fuori dagli schemi dal mondo dell’arte, della musica, dello sport e della moda.
AW LAB, Official Retail Partner di PLUG-MI, conterà sullo spazio espositivo più ampio del festival, un luogo deputato al racconto pieno della urban culture attraverso le esclusive ed inedite attività dei suoi partner internazionali. Il pubblico potrà godere di iniziative straordinarie e irripetibili. Puma metterà a disposizione la photo opportunity zero gravity per raccontare il mondo Slipstream, all’interno di un cubo “privo di gravità” per un post instagram senza eguali. New Balance si occuperà di customizzazione grazie alla presenza di Jacopo De Carli, noto sneaker customizer, che si occuperà di due workshop dedicati al modello iconico550, e a due designer di Revibe che si metteranno a disposizione per due workshop focalizzati sull’upcycling. ON sarà presente con una gallery dei suoi modelli più noti e attiverà un’experience legata al mondo del running e del fitness, oltre a proporre un game con Ring Fit Adventure di NintendoSwitch.  Adidas Originals presenterà le novità legate a NMD_V3e alla collaborazione con il gamer POW3R con uncontest imperdibile legato a Milano Games Week.
New Era proporrà un’attività di customizzazione dei suoi caps attraverso il ricamo. Eastpak dedica la sua presenza al concetto Built to Resist attraverso una presentazione storica dei suoi prodotti, workshop di quilting attraverso il collettivo Revibe, un’artification partecipativa dedicata ai patch. Il racconto di Nike passa attraverso la breakdance con una show battle condotta da Moko di Radio 105. All’interno della retail area il pubblico potrà partecipare e sfidarsi con Dance Revolution. Anche Converse permetterà di customizzare le sneaker nell’area espositivaAW LAB. VRL, il brand esclusivo di AW LAB, ospiterà lo street artist SexDreams che customizzerà 200 t-shirt in limited edition. Crep, the ultimate sneaker care, permetterà un coinvolgimento diretto attraverso un box interattivo che comprende la Cop or Flop Machine, un photo boot a 360° e altre iniziative legate alla cura delle proprie sneaker. Power, il brand sport style di Bata, anticiperà la sua campagna di ottobre e il lancio autunnale presso gli store AW LAB. Infine Reebok, sponsor dell’Art Gallery di PLUG-MI con il progetto BE P-ART, ospiterà sul main stage uno dei finalisti di AW LAB IS ME con un total look del brand. I vincitori di AW LAB IS ME saranno tutti protagonisti dell’evento, con esibizioni live durante il week end. “Non poteva che essere AW LAB il centro nevralgico di un festival che racconta la urban culture, rivelandone valori e trend. Abbiamo pensato ad uno spazio dove accogliere i nostri partner internazionali e metterli in condizione di presentare le loro principali novità e interagire con il pubblico dell’evento. AW LAB si è contraddistinta da sempre per la capacità di dialogare con il proprio pubblico, diventando un punto di riferimento per il coinvolgimento culturale e sociale delle nuove generazioni con il nostro mondo, per loro sempre più fondamentale”. David Pujolar General Manager di AW LAB. Alle iniziative di AW LAB si aggiungono attività che spaziano dal mondo dei tattoo, alla musica, agli NFT e alla street art in generale, ad ogni riferimento culturale della urban culture, una line up di micro eventi che fanno di PLUG-MI un evento unico ed irripetibile per la GEN Z e non solo.
Fashion,

Dolce & Gabbana hanno scelto Siracusa per festeggiare i 10 anni dell’Alta Moda

Una processione, gli angeli, la Madonna addolorata e il Gesù risorto ed anche la Cavalleria Rusticana con tutti i personaggi. Siamo solo al momento che precede la sfilata ed è già spettacolo che affascina quello messo in scena in piazza Duomo a Siracusa da Dolce & Gabbana che hanno scelto la Sicilia per celebrare i dieci anni dell’Alta Moda. In prima fila le attese celebrities: da Mariah Carey a Sharon Stone, da Helen Mirren a Drew Barrymore, passando per Ellen Pompeo. La nostra Monica Bellucci che osserva la figlia Deva Cassel sfilare e poi corre nel backstage per accertarsi delle condizioni per un piccolo mancamento in passerella. Ma c’è anche Christian Bale con la moglie ed il figlio e Kitty Spencer. 


    Per lo sport due fuoriclasse: il campione del mondo della MotoGp Fabio Quartararo e l’attaccante del Bayern Monaco Robert Lewandowski. Seduti ai tavolini i circa 750 ospiti degli stilisti, la loro D&G Family, cresciuta negli anni. Sfilano le 106 modelle sulla passerella e nella scalinata ricreata accanto al Duomo creando un effetto coinvolgente. I due stilisti avevano promesso che il nero sarebbe stato il colore predominante, così come avevano promesso i tributi e gli omaggi alla cultura siciliana ed al luogo che li sta ospitando. 
    Ed allora la cappa in oro è un omaggio al tabernacolo della Cappella del Santissimo Sacramento in Cattedrale. Ci sono i putti del barocco, bianchi, candidi, e poi i fregi in stile barocco ricreati da più di 380 fiori nella cappa di seta. C’è il tributo a Santa Lucia ed alla sua virtù in argento e con una corazza d’oro. Gli abiti in pizzo e macramè. Ci sono i veli, ma anche giarrettiere e reggiseni che si intravedono. Stasera la D&G family si trasferisce nel borgo marinaro di Marzamemi per la presentazione dell’Alta sartoria – collezione uomo. (ANSA). 
   

Fashion,

MCS festeggia i 35 anni con una capsule Collection ispirata al cinema di Sergio Leone

In occasione della celebrazione dei 35 anni del brand, MCS amplia la selezione di t-shirt per l’estate 2022 con una serie di nuove proposte, maglie dalle grafiche heritage ispirate al vecchio West americano, da sempre principale riferimento del brand. La linea di t-shirt, che si inserisce all’interno della capsule celebrativa del marchio, presenta una vasta gamma di stampe folk con colori preziosi, scritte evocative, dettagli a stelle e strisce e richiami al cinema di Sergio Leone.

Alla speciale capsule si affiancano le classiche e immancabili maglie bianche o colorate in tinta unita nelle sue varianti con taschino o basic con l’iconico logo del rider ricamato, tutte caratterizzate dalla qualità dei tessuti, in 100% cotone per affrontare in freschezza le giornate più roventi.

Fashion,

Cate Blanchett è l’ambasciatrice della nuova collezione di alta gioielleria di Louis Vuitton, Spirit.

Nella campagna firmata dal fotografo Solve Sundsbo, l’attrice posa in una serie di cinque ritratti, incarnando con naturale eleganza i temi della collezione – Liberty, Fantasy, Grace, Radiance e Destiny – scelti dalla direttrice artistica delle linee Orologi e Gioielleria, Francesca Amfitheatrof.

“Sono incredibilmente felice – commenta la diva – dell’opportunità di collaborare con Louis Vuitton, una maison davvero iconica con un’enorme patrimonio culturale. Indossare i magnifici gioielli creati da Francesca Amfitheatrof è un piacere meraviglioso e Nicolas Ghesquière, come sempre, mi stupisce e m’ispira”.
    (ANSA).
   

Fashion,

Sfilata a Lisbona per Max Mara Resort 2023

Nei giardini della Fondazione Calouste Gulbenkian

Dopo aver sfilato a Ischia nel 2021, la collezione Max Mara Resort 2023 è stata presentata nei rigogliosi giardini della Fondazione Calouste Gulbenkian di Lisbona, struttura ricca di opere d’arte. Tra queste, un dipinto dell’artista Nikias Skapinakis, mostra Natalia Correia, poetessa e attivista sociale del secolo scorso, con altre due donne sedute ai suoi piedi.

E’ lei la musa ispiratrice della nuova collezione, una donna straordinaria dall’animo ribelle che ha animato la scena culturale del Portogallo nella prima metà del XX secolo. Basti pensare che la sua “Antologia de Poesia Portuguesa Erotica e Satirica”, venne bandita dalle autorità alle quali lei si opponeva.

Per Max Mara la figura della poetessa si traduce in capi dalla silhouette voluttuosa e morbida, che di tanto in tanto si trasformano in gonne arrotolate di abiti tridimensionali. Ma anche in tubini seducenti, perfetti per eventi mondani, come le serate di gala nelle quali la poetessa veniva fotografata. A quasi ogni abito corrisponde un cappotto da abbinare, of course.

Le donne ai piedi della poetessa nel ritratto, sono amiche intellettuali della Correia, poetesse e artiste anch’esse, come Fernanda Botelho e come la pianista Maria Joao Pires. Per loro Max Mara ha realizzato abiti in taffetà plissé, gonne a corolla, tubini a pieghe. I “Lencos de namorados do Minho” sono un’altra romantica tradizione portoghese, tipica della regione del Minho, simbolo di un rituale di conquista: i “Fazzoletti degli innamorati” rappresentano la più genuina forma poetica e artistica usata dalle ragazze in età da marito che ricamavano un quadrato di lino o di cotone con messaggi o simboli d’amore per conquistare il cuore del loro amato. Il Lenco de namorados do Minho è un prodotto artigianale certificato ed è un marchio registrato e di indicazione geografica in titolarità di Adere-Minho. Cuori, fiori e colombe resi nello stile dei fazzoletti degli innamorati fanno la loro comparsa nelle stampe di Max Mara e sulle spille costellate di cristalli. (ANSA).

Fashion,

AW LAB sceglie la fotografa ucraina Valerisssh che insieme a Tea Hacic daranno vita alla seconda edizione di PERFETTA

AW LAB presenta la seconda e attesa edizione di Perfetta, il format digitale volto a supportare le ragazze nella crescita personale verso un nuovo modello di femminilità consapevole, lontana dagli stereotipi di genere. La fotografa Ucraina Valerisssh è la protagonista di questa nuova fase del progetto e, insieme a Tea Hacic, interagirà con la community di AW LAB sui temi dell’autostima e della consapevolezza di sé. Trovare sé stessi quando tutto intorno sembra essere negativo, è questo il tema della prima puntata della seconda edizione di PERFETTA.

A raccontarsi Valerisssh, fotografa ucraina di 20 anni che ha lasciato il mondo a bocca aperta con i suoi Tik ToK da un bunker durante il conflitto che sta colpendo il suo Paese. La sua storia ci racconta della voglia di trovare un equilibrio interiore, cercando di fare ironia anche delle cose peggiori per renderle meno dolorose e trovare piccoli elementi positivi dai quali prendere l’energia. L’obiettivo di Perfetta è consentire a tutti un momento di riflessione, al fine di fare delle proprie legittime fragilità una forza. Ora Valerisssh vive e lavora in Italia, Paese che l’ha accolta e le ha dato una nuova speranza.

L’appuntamento con Valerisssh e Tea Hacic nasce in collaborazione con New Balance. PERFETTA è visibile sui canali social di AW LAB.

Fashion,

Jeremy Scott per MOSCHINO RESORT rievoca gli outfit sixty di Sharon Tate, Cher e Diana Ross

Con la nuova collezione Moschino Resort 2023 disegnata da Jeremy Scott sembra di vedere Sharon Tate, l’attrice sposata con il regista Roman Polanski, che morì a soli 26 anni, nella strage di Cielo Drive del 1969, assieme ad altre cinque persone, passeggiare con i suo stivali di lattice colorati e gli abiti corti per le strade di Los Angeles.

In altri momenti nella stessa collezione si è certi di aver incontrato Diana Ross, mentre calata in pantaloni scampanati e top fatti a uncinetto, balla scatenata in un beach party a Waikiki.

Infine, facendo due salti in “discotecas” ad Acapulco, siamo certi di aver ballato accanto a Cher vestita con un tuta stampata a colori psichedelici. Benvenuti nel 1969. La nuova collezione Moschino Resort 2023 disegnata da Jeremy Scott rievoca un’epoca lontana, di glamour sotto al sole, senza dimenticare alcuni accenti di contemporaneità. (ANSA).