Browsing category

Fashion

Fashion,

I giovani di Dsquared2 fanno festa in roulotte

Fanno festa in una roulotte, sognando il giorno in cui potranno tornare a viaggiare, i giovani protagonisti del video con cui Dsquared2 ha presentato a Milano le collezioni per lui e per lei per il prossimo inverno. 
    Pensando alle feste che verranno, le ragazze indossano abitini da pattinatrice, scintillanti di cristalli, così come le lunghe camicie a quadri portate con le minigonne a bolla.

Un inno alla gioia che passa anche per il completo in tweed grezzo con minigonna a campana e giacca dall’ampio colletto portato con sandali, borsa a secchiello in paillettes e cerchietto a tiara. 
    I maglioni di lana pesante a motivi canadesi sono abbinati a pantaloni check al polpaccio, montoni e gonne di paillettes, mentre le felpe con cappucci a cui sono applicate orecchie da orsacchiotto sono abbinate a jeans morbidi con schizzi di vernice. 


    La collezione uomo propone invece una nuova uniforme per vestirsi all’aperto: cappotto over completato da camicia a quadri incorporata, ampi pantaloni e mocassini dalla suola spessa oppure, in versione più sportiva, coloratissimi piumini camouflage, pantaloni chino con tasche applicate e felpe con la zip con banda a contrasto. Alcuni capi si uniscono tra loro: un caban è mixato con un piumino, un trench con una giacca a vento, un biker con un blazer. Per la sera, lo smoking è abbinato alla camicia elegante ma di jeans o al top trasparente in tulle. 
    (ANSA). 
   

momonì
Fashion,

La voglia di natura di Momonì con abiti a stampa stagno e cappotti ‘cocoon’

Nasce dalle immagini di natura del film ‘Il pianeta Azzurro’ di Franco Piavoli l’ispirazione per la collezione per il prossimo inverno di Momonì, presentata con un fashion film a Milano Moda Donna.  “Nella natura – spiega la direttrice creativa Michela Klinz – esplode la vera estetica di Momonì intessuta, letteralmente, di quella maestria artigiana in cui convergono lavorazioni preziose e tecniche sapienti”.


A raccontare questa voglia di natura la nuova stampa stagno con piccole rane colorate e l’altrettanto inedita fantasia floreale, usate per abitini, pantaloni morbidi e camicie, da portare con cappotti cocoon in bouclé di lana-mohair o in rustici Principe di Galles. (ANSA). 

kiton
Fashion,

Il glamour anni ’30 di Kiton fatto di cappotti e pigiami in cashmereda uomo declinati al femminile

C’è il glamour della Hollywood anni 30 ma declinato in un’eleganza quotidiana grazie ai tessuti da uomo proposti al femminile alla base della collezione Kiton Donna Autunno-Inverno 2021-2022, presentata a Milano. 
Il fulcro sono i cappotti di cashmere ampi, lunghi, oversize in chevron bouclè con motivi quadrettati oppure in double con all’interno un gilet di visone, da portare con bluse, camicie, gonne lunghissime e chemisier al ginocchio tutti in seta.

Si va sul velluto con T shirt-jackets e pantaloni ampi, mentre il pigiama, ormai sdoganato come abbigliamento non solo da camera, è di cashmere. (ANSA). 
   

Fashion,

Genny sfila a Palazzo Reale e propone fiori e farfalle per il prossimo inverno

“Inizia dallo Scalone d’Onore del Piermarini, attraversa le Sale degli Arazzi e delle Colonne e arriva alla magnificenza originaria della gigantesca Sala delle Cariatidi” il viaggio nel patrimonio artistico e culturale italiano di Genny, che ha scelto Palazzo Reale come set della sfilata della collezione per il prossimo inverno, vista online a Milano moda donna. 


    Con il desiderio di riportare in vita in uno dei luoghi simbolo dell’arte, Sara Cavazza, direttore creativo di Genny, lancia un messaggio “di unione delle forze: una ripartenza positiva di cui ora tutti noi, e il Made in Italy che da sempre ci caratterizza, abbiamo più che mai forte e vivo bisogno”.


    Ispirata ai private member club londinesi, la collezione vede protagonisti stampe e decori floreali ripresi dai classici tessuti d’arredamento britannici, mentre i disegni dei servizi da tè in porcellana sono evocati attraverso voli di farfalle, anche ricamate sugli abiti da sera. (ANSA). 
   

max mara
Fashion,

Max Mara festeggia 70 anni vestendo Kamala Harris

Era il 1951 quando Achille Maramotti ebbe l’intuizione alla base del successo di quello che sarebbe poi diventato il gruppo Max Mara: vestire non le contesse dell’alta moda romana, ma le mogli di notai e dottori di provincia. Oggi – riflette il direttore creativo del brand, Ian Griffiths – quelle donne non sono più le mogli di, ma sono protagoniste a tutti i livelli, e persino la vicepresidente americana Kamala Harris durante la campagna elettorale ha sfoggiato cappotti della maison emiliana.

Per festeggiare queste donne che hanno trovato il loro posto nel mondo, e per celebrare i 70 anni del brand, la collezione per il prossimo inverno – vista online a Milano Moda Donna – è ispirata e dedicata a una giovane regina, dai forti accenti britannici, una specie di Elisabetta da giovane “quando – spiega Griffiths – guidava l’ambulanza durante la guerra”. 
    “Ho riscoperto in archivio – racconta ancora lo stilista – questo stile britannico country e a volte eccentrico e pensando ad Achille Maramotti e alla sua idee, e alle donne in carriera di oggi, ho pensato di fornire loro un guardaroba classico ma non conservatore, anzi, persino un po’ radicale”, fatto di cappotti tailoring e camicie con jabot, kilt d’organza e mantelle trapuntate di cammello, gonne-pantalone a pieghe, teddy in alpaca e lana in versione bomber, cardigan giganti e montoni, ma anche giubbini con stampati tanti piccoli lama e giacche cerate da campagna inglese. (ANSA). 
  

Fashion,

Debutto alla direzione creativa di Fendi di Kim Jones con un omaggio al suo predecessore Karl Lagerfeld

Sono abiti che trasformano la femminilità quotidiana in lusso quelli con cui Kim Jones debutta alla direzione creativa del ready to wear per lei firmato Fendi. E lo fa con un omaggio alla maison e alla sua dinastia, tutta al femminile, ma anche a Karl Lagerfeld, che lo ha preceduto e ha segnato lo stile della doppia F per decadi.

FENDI COLLEZIONE COUTURE SS 2021

Arrivano dal guardaroba delle cinque sorelle Fendi alcuni dettagli che pervadono l’intera collezione, presentata con una sfilata digitale ambientata tra teche di vetro che racchiudono le vestigia di antiche colonne: dalle maniche a campana del cappotto in visone lavato e suede al gessato dell’outfit da ufficio interpretato attraverso camicie in seta, dai capi sartoriali in lana alla giacca-camicia, ispirata all’abbigliamento quotidiano di Silvia Venturini Fendi, che diventa anche un nuovo capo in shearling con interno in visone. A ricordare l’eredità di Karl Lagerfeld il monogramma Karligraphy e la scarpa First, il cui tacco architettonico è nato da un disegno d’archivio, mentre dal passato più recente i motivi della collezione Couture firmata dallo stesso Jones sono ripresi attraverso abiti di seta marmorizzata, rosette in fiore o ricami di organza su maglie jacquard. (ANSA). 

FENDI COLLEZIONE COUTURE SS 2021
Alberta Ferretti
Fashion,

Alberta Ferretti e la sua donna sensuale ma molto coperta

È un nuovo lessico, nel quale la sensualità non equivale ai centimetri di pelle scoperta, ma al contrario, c’è voluttà nel coprire, quello parlato dalla nuova collezione di Alberta Ferretti, presentata oggi online a Milano Moda Donna. A caratterizzare la proposta per il prossimo inverno sono infatti una serie di forme avvolgenti dai volumi inattesi come quelle dei cappotti orlati a punto coperta ampi come poncho, o fluidi come vestaglie, da portare soli o sotto i trench robusti.

Una modella sfila indossando un capo della nuova collezione di Alberta Ferretti, presentata oggi online a Milano Moda Donna, 24 Febbraio 2021. ANSA/US/ALBERTO MADDALONI


Le spalle sono decise, ma dagli alti colli delle maglie a coste, a dare femminilità, spunta la rouche di una camicia, come una piccola gorgiera, mentre le lunghe gonne a pieghe si aprono su pantaloni morbidi. Le tute con i tasconi e i pantaloni da lavoro in velluto a coste si alternano agli abiti tagliati al vivo, i blouson e i pantaloni a vita alta ai cappotti di shearling, i completi di denim sottoposti a bagni di colore ai tuxedo.  Andando verso la sera il nero si alterna all’oro, in un’alternanza di lucentezze delle paillettes e trasparenze dello chiffon. (ANSA). 

Una modella sfila indossando un capo della nuova collezione di Alberta Ferretti, presentata oggi online a Milano Moda Donna, 24 Febbraio 2021. ANSA/US/ALBERTO MADDALONI


   

Gilberto Calzolari
Fashion,

Gilberto Calzolari riapre per la sua sfilata il Teatro Franco Parenti durante la Milano Fashion Week

E’ stato interamente girato all’interno del Teatro Franco Parenti di Milano il video con cui lo stilista Gilberto Calzolari presenta la sua collezione alla Milano Fashion Week, così come Valentino ha scelto di sfilare al Piccolo, in segno di attenzione per il difficile momento dei luoghi di cultura. 
    Se ieri l’iniziativa “Facciamo luce sul teatro” ha illuminato come per magia i teatri di Milano per una notte, “l’attenzione – è l’invito del giovane stilista – deve restare alta anche nei prossimi giorni: teatri, cinema, musei e luoghi di cultura sono chiusi da troppo tempo.

Ne abbiamo bisogno come l’aria per respirare. Con tutte le misure di sicurezza necessarie, chiediamo a gran voce che vengano riaperti il prima possibile!” Nella sala grande e vuota, messa a disposizione da Andréé Ruth Shammah, si muovono i capi della nuova collezione, tutta ecosostenibile e ispirata a “un romanticismo malinconico verso ciò che non sarà più, ma anche – spiega ancora Calzolari – a una sensazione di ribellione e di energia, di voglia di reagire e di fare, verso un futuro libero da tutte le costrizioni del momento”.

“Ho voluto riscrivere il mio alfabeto colorato e vibrante all’insegna della sostenibilità e di una ritrovata femminilità”: così Gilberto Calzolari racconta la sua proposta per il prossimo inverno, presentata a Milano con un video girato al teatro Franco Parenti, in segno di solidarietà con i luoghi della cultura chiusi dal Covid.  La collezione si chiama “At This Stage”, che significa “A questo punto .(ANSA).

Fashion,

MCS sceglie un tradizionale squero veneziano per la sua nuova campagna

MCS è un brand autentico che, forte di una lunga tradizione, ha sempre raccontato nelle sue immagini gli spazi naturali ed umani più affascinanti.
Sin dagli Anni ’70 MCS celebra un uomo appassionato di viaggi, amante della propria terra e dell’avventura. Un amante delle emozioni e delle passioni, un uomo mai domo, capace di cogliere l’importanza della storia e del suo spirito. Consapevole dei significati del termine heritage, nella moda troppo spesso abusato.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Per questo motivo con la SS21 il brand omaggia una delle più importanti tradizioni dell’artigianato italiano e delle sue genti, dedicando le immagini di collezione ad un luogo denso di storia e leggende, lo squero veneziano.
Diffusi in tutto il territorio veneziano sin dai tempi della Repubblica di Venezia, gli squeri sono i cantieri navali delle imbarcazioni a remi della città. Luoghi del mito dove i maestri d’ascia hanno scolpito barche e gondole rimaste nella storia e nell’immaginario meraviglioso che di Venezia preserva tutto il mondo.

MCS 2020-09-29 CATALOGO SS

Oggi gli squeri sopravvissuti al cambiamento dei tempi sono solo sei.
MCS ha desiderato raccontarli attraverso le immagini della sua collezione, usando come location lo Squero di San Trovaso nel Sestiere Dorsoduro, facendoci riappropriare di un luogo dei tempi, restituendoci il loro fascino e il sapore dei secoli.

AW LAB
Fashion,

AW LAB lancia la collezione Genderless di VRL

Il brand street italiano, disponibile in esclusiva solo da AW LAB, presenta una collezione dedicata alle culture giovanili e alla loro nuova consapevolezza. Una collezione di hoodies, T-shirt e pants declinata in fit unisex ed esplosa con decisione su tinte universali come Fluo e Black. 

AW LAB e VRL, attraverso un prodotto inclusivo,  desiderano proseguire il racconto sulla diversity ed affrontare il tema degli stereotipi di genere.  Un periodo storico, il nostro, in cui la società sta facendo passi da gigante nei confronti del tema delle identità e della gender fluidity, vissuta dalle nuove generazioni con le più diverse sfaccettature, con significati stratificati e differenti visioni.  La moda affronta questa nuova sfida, come ha sempre fatto nei tanti cambi generazionali e storici della società, senza compromessi, facendosi portatrice dei cambiamenti di cultura e dell’identità dei popoli, da sempre fautrice dell’abbattimento dei confini. 

AW LAB, da anni megafono del pensiero dei più giovani, attraverso la collezione Genderless di VRL, vuole enfatizzare il concetto NO BOUNDARIES superando ogni barriera di genere, età, cultura, religione, identità sessuale. Per non porsi mai alcun limite nell’essere, sempre, se stessi”. Antonio Marrari _ Head of Marketing AW LAB

Fashion,

Andrea Crespi ideatore della capsule collection ART (R)EVOLUTION di Moaconcept

Moaconcept, brand di riferimento nel segmento fashion sneaker, prosegue il suo percorso nel mondo dell’arte attraverso la capsule collection ART (R)EVOLUTION, ideata in collaborazione con l’artista italiano Andrea Crespi.

Andrea, laureato in design del prodotto, sta intraprendendo una carriera improntata sulle arti visuali, lavorando principalmente tra Milano e Lugano. Un lavoro che si sviluppa su illusione ottica, trasformazione, rivoluzione digitale, con cui affronta tematiche dell’attualità. Art (R)evolution è un simbolo di speranza ed un omaggio alla bellezza, al senso dell’estetica proprio del nostro Paese, che tornerà e imporrà nuovamente la sua grandezza. Attraverso una particolare tecnica grafica di illusione ottica, l’artista reinterpreta immagini ormai proprie dell’immaginario collettivo e simbolo d’armonia ed estasi.

“L’arte è verità , e la verità si manifesta anche in un ritratto intimo, personale ed erotico, e questa per me è una forma di bellezza.” – Andrea Crespi

La capsule collection si sviluppa attraverso 3 sneaker del modello Moaconcept Collector e una gamma di T-shirt e felpe ispirate a quattro capolavori dell’arte classica, imbrattati con messaggi pop, ironici, sempre positivi, come a voler simboleggiare il desiderio di un nuovo Rinascimento. Fautori di una presa di coscienza collettiva che ci guidi verso nuovi ideali, in cui ritrovarsi, per ridefinire un destino condiviso.

page1image3722016

Nove25 BMW
Fashion,

I gioielli Custom di Nove25 dedicati agli appassionati di BMW MOTORRAD

Una novità assoluta, unica nel suo genere. Una vera e propria prima sia per il settore della gioielleria che per il segmento moto. Nove25 e BMW Motorrad presentano, in esclusiva internazionale,  una collezione di gioielli custom che entusiasmerà gli appassionati del jewelery brand italiano e del brand motociclistico tedesco. Gioielli in argento unici e personalizzati, totalmente customizzabili con combinazioni infinite grazie al configuratore on-line #mynove25.

Nove25 e BMW Motorrad condividono una continua tensione verso l’eccellenza, una sinergia che trova la sua essenza nei valori dell’artigianalità e della tecnologia, una continua ricerca e la massima scrupolosità nella scelta dei dettagli. Sono quattro i gioielli customizzabili direttamente sul sito e sull’app di Nove25: anello celebrativo e chevalier, pendente e bracciale. BMW Motorrad ha messo a disposizione i loghi, i design e le grafiche originali delle sue gamme più amate: R nine T, R 18 e, ovviamente, R 1250 GS. La personalizzazione prevede anche la scelta di lettere e numeri, per rendere unico il proprio gioiello, e due finiture perché sia in linea col proprio stile. 

I gioielli e le moto sono dei simboli che rappresentano chi siamo e come vogliamo che gli altri ci vedano, il nostro modo di comunicare la nostra appartenenza. Un motivo d’orgoglio. BMW Motorrad, con questa collaborazione, ha voluto sugellare la fede e l’amore dei suoi tanti appassionati. Attraverso un piccolo oggetto prezioso, personale, da utilizzare sempre. Per far sentire tutti dentro ad una grande famiglia, anche a motore spento, e non far cessare mai il viaggio, insieme. 

Fashion,

Patrick Dempsey brand ambassador di Porsche Design Eyewear

Per dare il via al nuovo anno, Porsche Design spinge sull’acceleratore e inizia la collaborazionecon la star di Hollywood e appassionato di motor sport Patrick Dempsey.

Da gennaio il pilota di Porsche race car sarà il nuovo volto di Porsche Design Eyewear.Come attore, regista, pilota o atleta, Patrick Dempsey ha sempre seguito la sua visione cercando di raggiungere il meglio per sè e per i suoi progetti. Grazie a questa piacevole ed autentica personalità lui è senza dubbio il brand ambassador ideale di Porsche Design Eyewear. Oltre alle iniziali del proprio nome, lastar hollywoodiana condivide con Porsche Design l’identica passione per la precisione e la perfezione.

 Dempsey é un autentico Porsche driver, co-fondatore di un Porsche customerracing team e conta su una lungaconoscenza erelazionecon il brand.“Porsche ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore. Sia come pilota che come co-fondatore di un racing team, Porschemi ha sempre trasmessouna forte passione e la sensazione di lottare sempre per averemassime prestazioni mi ha permesso di sentirmici sempre connesso. Sono estremamente felice di esser parte del mondo lifestyle di Porsche Design anche fuori dal motor sport e di rappresentare Porsche Design Eyewear come brand ambassador nel 2021”. Patrick Dempsey

Fashion,

Morta improvvisamente a 50 anni la top model scozzese STELLA TENNANT

Il mondo della moda dice addio a Stella Tennant: l’aristocratica top model scozzese, una delle piu’ note regine della passerella degli anni ’90, e’ stata trovata morta “improvvisamente” nella casa di Duns in Scozia cinque giorni dopo aver compiuto 50 anni. “E’ con grande tristezza che annunciamo la morte improvvisa di Stella Tennant. Era una donna meravigliosa e un’ispirazione per tutti noi”, ha annunciato la famiglia chiedendo “il rispetto della privacy”.

epa08901044 (FILE) – British model Stella Tennant arrives for the presentation of the Fall/Winter 2015/16 Ready to Wear collection by Dior fashion house during the Paris Fashion Week, in Paris, France, 06 March 2015 (reissued 23 December 2020). According to media reports, Stella Tennant has died aged 50, her family confirmed. EPA/GUILLAUME HORCAJUELO *** Local Caption *** 51830785

Le cause della morte non sono state ancora precisate: un portavoce della polizia di Duns ha escluso pero’ “circostanze sospette”. Lo scorso agosto Stella si era separata dal marito, il fotografo francese David Lasnet, con cui aveva avuto quattro figli in 21 anni di matrimonio.

Model Stella Tennant

La Tennant era stata scoperta all’inizio degli anni ’90, mentre studiava scultura a Winchester, da Steven Meisel che l’aveva scelta per la celebre copertina di Vogue Italia del dicembre 1993 “Anglo-Saxon Attitude”. Il fotografo era rimasto colpito dall’anello al naso che Stella si era rifiutata di togliere sul set e l’aveva su due piedi reclutata per una campagna pubblicitaria di Versace a Parigi.

La modella era poi diventata una presenza fissa sulle passerelle di Versace, Valentino e Alexander McQueen e nelle campagne promozionali di grandi firme come Calvin Klein, Jean Paul Gautier e Burberry. Alla fine del decennio era diventata la musa di Karl Lagerfeld che l’aveva scelta in esclusiva come nuovo volto di Chanel a causa della somiglianza con la leggendaria Coco. Incinta del primo figlio, nel 1998 aveva annunciato l’addio alla moda. Nel 2012 con altre supermodelle britanniche come Naomi Campbell e Kate Moss, era pero’ tornata in passerella davanti a milioni di spettatori come testimonial del British Style alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra. Del 2018 l’ultima copertina di Vogue UK.

Stella Tennant aveva un look androgino e uno stile aristocratico: nelle sue vene scorreva vero sangue blu, essendo la nipote dell’undicesimo duca del Devonshire, Andrew Cavendish, e di Deborah Mitford, la piu’ giovane delle sei celebri sorelle Mitford che dominarono la buona societa’ britannica a partire dagli anni Trenta. Oltre al lavoro nella moda negli ultimi anni si era impegnata in cause ecologiche e contro il sistema della fast fashion: l’anno scorso aveva confessato al “Guardian” che non comprava piu’ di cinque capi di vestiario all’anno riutilizzando gli abiti che aveva dagli anni Novanta: “Alla mia eta’ – aveva spiegato – e’ normale non essere cosi’ interessata nel consumismo”.

Fashion,

IL Natale 2020 per Cotonella è decisamente rosso e sexy

Il Natale 2020 di Cotonella possiede tutti i requisiti per celebrare la tradizione di indossare un capo di intimo rosso, dedicato alla gioia portata dal periodo più bello dell’anno. Questi capi possono essere acquistati per piacersi, per regalarsi una parentesi di leggerezza sdrammatizzando il livido grigiore dell’inverno con un pizzico di fantasia oppure possono diventare un oggetto regalo semplice ma non per questo meno gradito.

La linea femminile gioca un ruolo prettamente sexy, con i suoi babydoll in tulle stampato in stile very british con disegno tartan rosso/nero; i top evanescenti in tulle leggero e trasparente per un effetto vedo-non-vedo femminile e malizioso. Lacci e laccetti posizionati nei punti strategici decorano top e slip con effetti estetici sorprendenti, inclusa la giarrettiera, ovviamente sexy.

La trasversalità della collezione passa anche attraverso una serie di modelli basici ma fedeli al tradizionale colore rosso. Lo slip e il brasiliano in cotone elasticizzato rifinito da bordi piatti extra comfort e le minuscole panty in morbido e confortevole pizzo, oppure la stampa non troppo appariscente con motivi grafici ispirati al Natale.

La linea maschile disegna, su una base di tessuto in cotone elasticizzato, parole e pensieri ironici e allusivi, stampati su slip e boxer o con lavorazione jacquard sull’elastico vita. Alcuni capi osano il contrasto del rosso con il grigio, giocato sull’alto bordo in vita con elastico inserito e sul bordo gamba più sottile e confortevole. L’effetto bicolore è molto gradevole.

Una collezione di buon auspicio per l’anno a venire, pensata con l’amore per la qualità che caratterizza il brand Cotonella.

Fashion,

L’attrice e cantante americana ZENDAYA sarà il nuovo volto della maison Valentino

E’ Zendaya il nuovo volto della maison Valentino. Ad annunciarlo una nota della casa di moda dove si precisa che “Zendaya entra a far parte del percorso intrapreso da Pierpaolo Piccioli, che vede nell’attrice una naturale rappresentante di quel romanticismo possibile e consapevole che appartiene al direttore creativo, che sta risignificando i codici del brand, creando nuove connessioni tra il passato, il presente e un futuro immaginato”.

“È nell’ individuazione di una comunità contemporanea – prosegue la nota che cerca di spiegare la filosofia che ha dettato la scelta di Piccioli – l’elemento fondamentale in cui inscrivere il proprio processo creativo, aprendo la propria visione a una poetica del reale, che mira alla costruzione di un immaginario in cui riconoscersi perché fatto di identità e non di aspirazioni. Un immaginario in cui è possibile specchiarsi in forma empatica. Una condivisione dei valori identitari di una generazione di cui Zendaya fa parte, che rappresenta nella forma più spontanea e progressista, e per cui si espone in prima persona. Consapevolezza, inclusione, empatia e romanticismo contemporaneo, i valori in cui si riconosce la comunità che Pierpaolo Piccioli sta riunendo attorno ai codici di Valentino”. 

“Il motivo per il quale abbiamo scelto Zendaya – spiega lo stesso stilista- come nuovo volto della campagna Valentino risiede nella sua perfetta incarnazione e rappresentazione di ciò che Valentino oggi è e sostiene. Zendaya è una giovane donna, forte e fiera, che si serve del proprio talento e del proprio lavoro per esprimere se stessa, i suoi valori e la generazione alla quale appartiene”. 

“Sono onorata – aggiunge Zendaya – di essere stata scelta come nuovo volto di Valentino. Sono davvero entusiasta di iniziare questa straordinaria collaborazione con Pierpaolo e con tutta la famiglia Valentino”. (ANSA). 
   

Fashion,

IRINA SHAYK, NATASHA POLY e JOAN SMALLS testimonial di ERMANNO SCERVINO

Tre super modelle per la nuova campagna della collezione Primavera/Estate 2021 di Ermanno Scervino. Si tratta di Irina Shayk, Natasha Poly e Joan Smalls, immortalate nella campagna Toscana da Luigi & Iango.

Nella cornice di Bolgheri, tra coltivazioni e macchia mediterranea, su spiagge selvagge della Toscana, le tre top model, simbolo della bellezza contemporanea, interpretano l’idea di femminilità e stile della nuova collezione.

“Questa campagna è un tributo alla bellezza – spiega Ermano Daelli – per questo ho scelto Natasha, Joan e Irina, perché rappresentano perfettamente la mia idea di donna di oggi: moderna, internazionale ma femminile. Le foto sono ambientate in una delle zone più belle e suggestive della Toscana anche per sottolineare il forte legame con il mio territorio. Continuo la collaborazione con Luigi & Iango, con i quali condivido la passione per la bellezza e la moda”. 


La campagna debutterà sulla stampa a partire da febbraio 2021. (ANSA)

Fashion,

ELETTRA LAMBORGHINI disegna sneaker in esclusiva per AW LAB

AW LAB presenta la super release di sneaker in limited edition ideata da Elettra Lamborghini. L’artista italiana ha selezionato il suo modello di sneaker preferito e lo ha reso unico con un intervento creativo dirompente e molto personale.

Elettra ha voluto una grafica sparkling e bold, in linea col suo stile unico ed estremamente riconoscibile. Non potevano che essere animalier le sneaker “ELETTRA LAMBORGHINI X AW LAB”, pensate in pelle laminata d’argento e con una macro texture leopardata: bianco mat verniciato all over.

Un make up esclusivo che piacerà tantissimo alla fan base e a tutte le appassionate di fashion sneaker, da portare per accendere un look smart ma anche per un dress code by night. Elettra Lamborghini è anche la protagonista del video teaser dedicato alla special release e della comunicazione social e in-store che accompagnerà il racconto rappresentato dal claim “The Jungle Queen”.

Tutto questo fa di ELETTRA LAMBORGHINI X AW LAB una collezione da incorniciare e che non può mancare tra i pezzi dei più affermati sneaker head.“Ho creato questa limited edition pensando ai miei fan e alle persone che sanno essere audaci. Sneaker da portare col jeans e con l’abito da sera, un maxi animalier pazzesco, perché mi rappresenta e non andrà mai fuori moda”. Elettra Lamborghini.

“La partnership tra AW LAB ed Elettra Lamborghini segna il passo ad una delle più grandi innovazioni nel mondo dello streetwear retail. E’ la prima volta nella storia che un’Artista decide di esprimere la propria creatività su un prodotto come le sneaker legandosi ad un retailer e non ad un unico brand ed avendo assoluta libertà di azione nella scelta del prodotto, delle caratteristiche distintive e delle dinamiche di comunicazione”. Domenico Romano _ Head of Marketing AW LAB.

 

 

Fashion,

PREMIATA sceglie il brand parigino COte&Ciel per una esclusiva Limited Edition di zaini

Premiata presenta due esclusivi zaini nati da una collaborazione col brand parigino CÔte&Ciel, uno dei brand più innovativi in questo segmento e apprezzato in tutto il mondo. I due modelli “Moselle” e “Ganges” punti di forza del design CÔte&Ciel sono stati ripensati con nuovi materiali per Premiata che li propone ai suoi appassionati in limited edition. Lo zaino “Moselle”dalla forma circolare,unisce innovazione praticità. Questa versione è realizzata in MemoryTech black, un materiale capace di modellarsi al tatto. Un accessorio leggero e comodo, lucente.Lo zaino “Ganges”, dalla forma semplice ma ricercata, nasce dalla ridefinizione del quadrato. In pelle e nylon, può essere portato sia come backpack che come shopper. Descritto dalle lunghe zip che ne fanno un compagno All day long introvabile.

Fashion,

MOACONCEPT punta sul design Vanguard per la collezione Boots Donna di questo inverno

Moaconcept presenta la sua prima collezione Boots, una collezione Donna esclusiva pensata per l’Inverno 2020 e Made in Italy che affianca alle collezioni sneaker, le icone che hanno permesso al brand di essere conosciuto rapidamente in tutto il mondo.

Il design di riferimento è il Vanguard, rivisitato con profonde innovazioni tecnologiche e presentato sia nella versione allacciata che chiusa.

La collezione boots di Moaconcept accosta black and white, giocando con il giallo e l’animalier, presenti nei dettagli sia dei modelli Vanguard che del Tate, un chelsea funny e stiloso con la sua maxi suola.

Pelle nera e suola carrarmato in gomma ultraleggera, tutti i modelli si caratterizzano e trovano identità piena nelle finiture glossy, che rendono definitivamente ultra contemporanea una release in genere ridisegnata con uno stile molto classic.